Per la nuova illuminazione Rimini si affida a Hera Luce

Rimini si affida a Hera Luce per la gestione dell’illuminazione pubblica. La giunta comunale ha approvato la proposta per l’affidamento in concessione del servizio attraverso la formula del project financing.

Il progetto di fattibilità tecnica ed economica scelto, tra i quattro presentati, è quello della società del Gruppo Hera. Riguarda la progettazione e la realizzazione degli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica e di adeguamento degli impianti di illuminazione presenti sull’intero territorio comunale.

La proposta comprende:

  • oltre alla gestione, la conduzione e la manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti (inclusi i semafori)
  • la fornitura di energia elettrica
  • lo sviluppo di tecnologie per l’illuminazione sempre più sostenibili, anche con l’impiego di modelli smart e predittivi che consentano di pianificare l’illuminazione pubblica in base alle caratteristiche del territorio
     
Un grande risparmio energetico

La proposta di Hera Luce si caratterizza, oltre che per la regolazione dei livelli minimi di luminosità in tutte le aree della città, per il notevole risparmio energetico che garantirà. Ciò grazie alla qualità delle performance assicurate dalla tecnologia led dei corpi illuminanti che saranno installati di quelli esistenti. Il loro impiego consentirà di risparmiare oltre 8,6 milioni di kWh annui, riducendo i consumi elettrici del 62% rispetto al consumo annuale di riferimento.

La concessione avrà una durata di 25 anni, con un canone annuo di 4 milioni di euro, in linea con quanto attualmente il Comune spende per l’illuminazione.
 

Verso la smart city

La riqualificazione strutturale del sistema di illuminazione verrà realizzato nei primi 4 anni. Durante questo periodo, oltre a procedere con l’adeguamento degli impianti, verranno introdotte alcuni innovazioni. Queste novità consentiranno l’implementazione di servizi di smart city, altro punto di forza del progetto. Servizi che includono:

  1. il telecontrollo dei punti luce
  2. l’ampliamento del sistema di videosorveglianza e lettura targhe
  3. l’illuminazione architetturale per valorizzare monumenti, sensori per analisi del traffico

Inoltre, verranno ristrutturati gli impianti semaforici telecontrollati, installati dispositivi per il monitoraggio dei principali parametri ambientali e sistemi di alert per allagamento sottopassi.

Nei prossimi mesi il Comune provvederà alla pubblicazione di un bando di gara che includerà tutte le caratteristiche della proposta scelta di project financing. 
 

Un servizio essenziale per la collettività

Molto soddisfatto per la scelta l’assessore ai Lavori pubblici di Rimini, Mattia Morolli. «Stiamo parlando di un servizio essenziale per la collettività con notevoli ricadute sul comfort abitativo di una città, sulla sicurezza stradale, la valorizzazione del patrimonio ambientale e naturale – ha commentato l‘assessore -. Una città che diventa sempre più smart. Benefici sociali che prevedono un elevato livello di innovazione a vantaggio dell’intera collettività, dell’economia e dell’ambiente. Il primo e più importante chiaramente riguarda proprio l’impatto positivo sull’ambiente, la riqualificazione dell’impianto di pubblica illuminazione ci consentirò infatti di ridurre il consumo di energia con una conseguente riduzione dell’emissione di CO2 in atmosfera».

 


Leggi anche

AqA – nata il primo aprile del 2021 dalla fusione di Tea Acque e AqA Mantova, è il nuovo gestore del servizio idrico integrato di oltre 300mila abitanti in 40 comuni della provincia di Mantova. Una società giovane, con radici solide, che vede nel 2022 la realizzazione di numerosi progetti nati negli scorsi anni, con la vocazione, fortissima, all’efficienza ambientale e all’efficienza operativa….

Leggi tutto…

Fondamentale momento di confronto e di ascolto con gli stakeholder, le consultazioni permetteranno a tutti gli interessati di esprimere le proprie osservazioni sul documento che orienterà l’azione dell’Autorità nei prossimi 4 anni. Tutela ed empowerment del consumatore, transizione energetica giusta e digitalizzazione i temi al centro del nuovo Quadro …

Leggi tutto…

COPA-DATA Italia presenta le funzionalità software studiate per l’automazione, il controllo e la supervisione di impianti per la produzione e la distribuzione dell’energia, oltre all’integrazione con le smart grid. In questo webinar, relatori altamente specializzati racconteranno perché zenon è il software ideale per la vostra sala di controllo e per gestire le infrastrutture delle smart city del futuro….

Leggi tutto…

Il nuovo presidio fa parte dell’Unità operativa Foligno-Spoleto e gestisce gli impianti elettrici di media e bassa tensione nei territori comunali di Norcia, Cascia, Preci, Monteleone di Spoleto, Poggiodomo e Sellano. Rappresenta anche un nuovo tassello nella ricostruzione della città di San Benedetto dopo il sisma del 2016, città nella quale la società vuole realizzare una delle smart grid più innovative della Penisola…

Leggi tutto…

Gli otto principali operatori europei delle reti elettriche di trasmissione, tra le quali Terna, hanno deciso di fare squadra per arrivare all’obiettivo della neutralità carbonica al 2050. Lo sviluppo di reti favorirà l’integrazione delle rinnovabili, l’elettrificazione dei consumi, la lotta alle perdite di rete….

Leggi tutto…