Produrre biometano dalla Forsu: una prospettiva possibile, ecologica ed economica

Economia circolare: da prospettiva a strategia industriale

 

È questo il titolo dell’incontro che si terrà il 3 dicembre nella Sala Consiglio di Città Metropolitana, in via Vivaio 1 a Milano.

Si parlerà di frazione organica, biometano e riuso di asset industriali, analizzando il circolo virtuoso di Città metropolitana di Milano e di Gruppo CAP.

La riflessione parte da una ricerca di Kyoto Club sulle potenzialità del biometano nel territorio della Città metropolitana di Milano, in relazione al ruolo e agli asset esistenti di Gruppo CAP.

Città metropolitana di Milano e Gruppo CAP hanno sottoscritto un protocollo d’intesa con l’obiettivo di costruire una progettualità che permetta di produrre biometano dalla sezione umida della Forsu in un processo industriale che integri i processi depurativi che già esistono sul territorio. Questo approccio consente di massimizzare l’efficienza degli impianti di depurazione e di affrontare il tema della produzione di biometano limitando il consumo di suolo grazie all’utilizzo degli asset funzionali al servizio di depurazione.

La ricerca di Kyoto Club affronta questo tema, ponendo le basi per un’ampia politica di simbiosi industriale fra la depurazione delle acque e il ciclo del trattamento dei rifiuti, che da opportunità ecologica ed economica evolve in una progettualità possibile e concreta.

Il modello proposto è quello della partnership fra enti pubblici, istituti di ricerca e imprese del territorio, dove ognuno mette a disposizione le proprie risorse e competenze verso un modello di produzione che valorizza quello che un tempo si considerava scarto e riduce al minimo il consumo di suolo mentre produce energia green e riduce le emissioni di CO2.

La ricerca parte dall’analisi sull’esistenza di matrici organiche, come la frazione organica dei rifiuti urbani, deiezioni zootecniche, scarti agricoli e scarti dell’agro-industria, che potrebbero essere valorizzate in impianti di digestione anaerobica per la produzione di biometano.

Il biometano è equivalente al metano di origine fossile, e può essere utilizzato come carburante per automobili e mezzi pubblici, con notevoli vantaggi economici e ambientali.

I risultati della ricerca verranno svelati e analizzati nel corso dell’incontro del 3 dicembre, che si preannuncia ricco di informazioni inedite e soluzioni interessanti per il sistema produttivo e dei servizi della Città metropolitana di Milano.

La partecipazione all’incontro è gratuita, ma è necessario iscriversi attraverso il link riportato qui sotto.
 

 


Leggi anche

Il sistema sperimentale, realizzato nel sito di Herambiente, raffina il biogas generato dalla bio-decomposizione della frazione organica dei rifiuti di discarica in “metano verde”. Il biogas così ottenuto viene utilizzato per alimentare parte della flotta di autobus del servizio pubblico cittadino. L’impianto fa parte del progetto Biomether Life finanziato dalla Commissione europea e da Regione Emilia-Romagna…

Leggi tutto…

L’evento ha riunito le testimonianze delle istituzioni, tra cui Regione Lombardia, e dei più importanti player del settore per ragionare sul ruolo dei termovalorizzatori nello sviluppo delle politiche ambientali dei nostri territori. Partendo dalla Biopiattaforma di Sesto San Giovanni…

Leggi tutto…

Proseguono le iniziative dell’innovativa piattaforma di ricerca per la gestione del sistema idrico integrato. Gruppo CAP riunisce tutti i più importanti attori dell’innovazione, della ricerca e dello sviluppo del settore per pianificare i prossimi passi. Networking e approccio multidisciplinare per 8 aziende nel settore, 1 istituto di ricerca, 2 università lombarde. Living lab per la sperimentazione, gli impianti di depurazione di San Giuliano Est, San Giuliano Ovest e di Bresso Niguarda….

Leggi tutto…

La multiutility ha siglato un contratto preliminare con Entsorga Fin per acquisire la sua controllata che gestisce un impianto di compostaggio e di digestione aerobica a Santhià, in provincia di Vercelli. Il sito può trattare 26.000 tonnellate annue di forsu, ma è già autorizzato a incrementare la sua capacità fino a 50.000 tonnellate, producendo 2,6 milioni di mc di biometano all’anno…

Leggi tutto…

Il gas 100% green prodotto dalla multiutility piemontese sarà immesso nella rete di distribuzione gas del comune di Pinerolo. Si tratta di biogas che l’azienda, pioniera del settore, produce nel suo Polo ecologico dal trattamento anaerobico della parte organica dei rifiuti urbani. Entro marzo 2020, inoltre, sarà pronto un secondo impianto, sempre realizzato in collaborazione con Hysytech Srl…

Leggi tutto…