Pronta per fine estate la centrale al quartiere Europa di Alessandria

Sarà pronta per la fine dell’estate la centrale di cogenerazione di Telenergia che alimenterà il teleriscaldamento a servizio della zona sud di Alessandria. La società, nata dalla partnership tra TLRNET, controllata dal Gruppo Egea con la partecipazione del fondo iCON Infrastructure, e Amag, la multiutility cittadina, ha concluso lo scorso mese di maggio, la bonifica dei terreni, a margine del quartiere Europa, e ha avviato i lavori di posa del cemento armato e i primi interventi edili, tra i quali la costruzione delle fondamenta. La centrale sarà costituita da due cogeneratori, con una potenza termica complessiva di circa 96 MW e una potenza elettrica di 10 MW.

Insieme a queste opere, l’azienda ha dato il via anche ai primi scavi per la posa delle condotte preisolate che distribuiranno il calore agli utenti che vorranno usufruire del servizio.

L’obiettivo è di terminare il primo lotto della centrale entro l’estate e di procedere immediatamente con gli allacci delle prime utenze, in modo da avviare ufficialmente il servizio con l’inizio della stagione termica.

La realizzazione di queste infrastrutture rappresenta solo il primo passo dell’ambizioso piano messo a punto da Telenergia per portare il servizio a tutta la città. Il piano prevede anche la costruzione di una seconda centrale di cogenerazione, e quindi di un’altra rete di distribuzione, nella zona Nord di Alessandria. La centrale in questo caso una potenzia termica di 49 MW e una potenza elettrica di 9,5 MW.

Un piano che si svilupperà nel tempo, 6 sono gli anni previsti dal programma, con un investimento complessivo di circa 90 milioni di euro. 


Leggi anche

Lo ha sottolineato Lorenzo Spadoni, presidente di AIRU, intervenendo alle audizioni periodiche di ARERA sul Quadro Strategico 2019-2021. Una tecnologia flessibile e l’unica in grado di recuperare e integrare diverse fonti di calore, da quello di scarto dei processi produttivi a quello generato da fonti rinnovabili a quello cogenerato, fornendo un servizio efficiente e sostenibile ai cittadini …

Leggi tutto…

Il gruppo siderurgico si è aggiudicata il titolo di Best Performer dell’economia circolare, promosso da Confindustria, nella categoria Grandi Imprese Manifatturiere per il progetto che prevede il recupero di calore dei suoi processi industriali per alimentare una rete di teleriscaldamento a servizio del comune del bresciano…

Leggi tutto…

Era il 1999 quando veniva avviata la prima centrale, Monza Centro, che dava il via al servizio di distribuzione del calore nel capoluogo della Brianza. Una storia proseguita con la realizzazione delle altre due centrali, situate nella zona Sud e Nord della città, e con lo sviluppo di una rete che attualmente si estende per oltre 32 chilometri, servendo oltre 300 edifici e oltre 8.000 unità immobiliari…

Leggi tutto…

Nuovi materiali e nuove opportunità portano il “concetto teleriscalmento” a slegarsi dal solo uso del metallo e Ritmo S.P.A è presente con una saldatrice dedicata: COMPACT 355….

Leggi tutto…

Il gruppo rafforza la sua posizione in Piemonte perfezionando l’acquisizione di due società attive nella produzione e distribuzione di calore da fonti rinnovabili. Si tratta di A.En.B e della sua controllata A.En.W., che producono e distribuiscono calore generato da biomassa legnosa al comune di Busca, e di Vernante Nuova Energia, che gestisce il sistema, alimentato a cippato, a servizio del quartiere di Borgo San Giuseppe di Cuneo…

Leggi tutto…