Publiacqua: 11 milioni per le reti di Carmignano

Ammonta a oltre 11 milioni di euro l’investimento realizzato dal 2016 a oggi da Publiacqua per il comune di Carmignano, in provincia di Prato. Investimenti che hanno permesso di realizzare fondamentali interventi: la sostituzione di alcuni tratti di rete di distribuzione idrica e di diversi allacci; il potenziamento di alcuni impianti; infine, una serie di lavori sulla fognatura. Al completamento di queste opere manca un solo tassello: la depurazione del capoluogo e di alcune frazioni. Questi lavori prenderanno il via nel 2021, con un investimento di 4 milioni di euro, e garantiranno la corretta e completa raccolta e smaltimento dei reflui, liberando definitivamente tutto il territorio dagli scarichi in ambiente.

Nuova condotta fognaria per Carmignano

Per quanto riguarda il capoluogo, il progetto, del quale è stata completata la fase preliminare ed è in corso la progettazione definitiva, prevede la posa di una nuova condotta fognaria, parte a gravità e parte a pressione, lungo le strade provinciali SP10, SP 44, SP9bis fino alla strada provinciale SP9. A questo si aggiunge la costruzione di sette sollevamenti fognari e la raccolta di dodici scarichi diretti negli agglomerati di Carmignano e La Serra.

Il lavori a Seano e a Lorentino

Sempre nel 2021 prenderà il via l’intervento per la sistemazione della rete fognaria della frazione Seano, per il quale è in corso la progettazione definitiva dal costo di 1,2 milioni di euro. Il progetto prevede la raccolta di quattro scarichi diretti e il loro collettamento verso l’impianto di depurazione situato nella stessa frazione, attraverso l’attivazione di due sollevamenti fognari e la realizzazione di 2 chilometri di condotta fognaria. Altro progetto in programma interessa la zona del Loretino. La zona sarà migliorata dal punto di vista igienico sanitario, con la raccolta di due scarichi diretti in ambiente e il loro collettamento verso l’impianto di depurazione di San Colombano, nel comune di Lastra a Signa, attraverso il nuovo collettore di Comeana. L’intervento partirà nel 2022 e ha un costo di circa 500.000 euro. Prevede nello specifico la realizzazione di un impianto di sollevamento, la posa di circa 500 metri di condotta a gravità e di 250 metri di condotta in pressione.

Comeana: dismissione del depuratore di Candeli

Intanto proseguono le opere che interessano la frazione di Comeana, dove Publiacqua sta concludendo il sistema di collettamento dei reflui verso il depuratore di San Colombano, con la dismissione del piccolo depuratore di Candeli. Il progetto, dal costo di 5 milioni di euro, consiste nella posa di 2,7 chilometri di rete a gravità in Pvc, 6 chilometri di rete in polietilene e 9 sollevamenti fognari.

Interventi per migliorare la qualità del servizio e la qualità ambientale

Interventi importanti che hanno riguardato l’approvvigionamento idrico e la depurazione delle acque, per migliorare la qualità del servizio e ovviamente la qualità ambientale, frutto di un lavoro fatto negli anni dall’amministrazione comunale con Publiacqua – ha detto il Sindaco Edoardo Prestanti -. Il 2021 sarà un anno cruciale per il nostro territorio, prenderanno infatti il via gli interventi per la depurazione del capoluogo Carmignano. Un’occasione preziosa per rendere più bello e decoroso il nostro territorio, e per migliorare la qualità dell’ambiente che ci circonda”.

Si completa così, con la depurazione del capoluogo Carmignano, l’impegno preso con Carmignano e con i Comuni limitrofi, ossia arrivare a una depurazione totale del territorio – ha aggiunto Simone Barni, vicepresidente di Publiacqua -. Faremo del Montalbano, e del territorio circostante, un Comune al 100% libero da scarichi in ambiente, quindi interamente depurato. Un’operazione che va ad arricchire ulteriormente un territorio che ha fatto dell’ambiente la propria vocazione economica e turistica”.


Leggi anche

Il Consiglio di amministrazione della società, che gestisce il ciclo idrico in 86 comuni della provincia di Frosinone, ha eletto Cocozza e Pierluigi Palmigiani, rispettivamente, nei ruoli di amministratore delegato e presidente, cariche ricoperte entrambe dal dimissionario Stefano Magini. Ai nuovi vertici il compito di portare avanti il grande piano di ammodernamento delle infrastrutture, indispensabile per superare le tante criticità delle reti dei comuni della Ciociaria …

Leggi tutto…

Iniziati i lavori per la posa di 10 chilometri di condotte che consentiranno di far confluire i reflui dell’Oltreserchio al depuratore di Pontetetto. Una mega opera, del valore di oltre 10 milioni di euro, che prevede anche la realizzazione di quattro stazioni di sollevamento, il rifacimento di parte delle reti esistenti e diversi attraversamenti di linee ferroviarie, autostradali e di canali, che sarà conclusa entro il marzo del 2021…

Leggi tutto…

È un intervento del valore di 1,9 milioni di euro quello che il gestore del ciclo idrico del Basso Valdarno sta portando avanti per dotare la frazione di Massa Macinaia di una rete di raccolta dei reflui. Suddivisi in tre lotti, i lavori hanno già visto la posa di oltre un chilometro di condotte e la costruzione di una stazione di sollevamento. Ora si procede con l’ultima fase che prevede la realizzazione delle ultime due tratte di rete dell’estensione di un altro chilometro…

Leggi tutto…

Il gestore idrico della Basilicata ha approvato il progetto di ammodernamento dei due impianti a servizio del comune del potentino, ora sotto infrazione comunitaria. Gli interventi, del valore di un milione di euro, permetteranno di dotare i depuratori anche di sistema di telecontrollo e telegestione, garantendo una maggior efficienza nel trattamento dei reflui e una riduzione dei costi di esercizio e gestione…

Leggi tutto…

È questo il tema al centro del quarto incontro, organizzato da Anci Lombardia e Water Alliance, la rete delle otto aziende pubbliche del servizio idrico lombardo, svoltosi a Monza, che ha coinvolto anche Regione Lombardia, Ato, Assolombarda, Confartigianato, oltre a docenti e ricercatori universitari. Economia circolare, innovazione tecnologica e sinergie industriali tra pubblico e privato sempre più fondamentali nel futuro del sistema…

Leggi tutto…