Publiacqua: 11 milioni per le reti di Carmignano

Ammonta a oltre 11 milioni di euro l’investimento realizzato dal 2016 a oggi da Publiacqua per il comune di Carmignano, in provincia di Prato. Investimenti che hanno permesso di realizzare fondamentali interventi: la sostituzione di alcuni tratti di rete di distribuzione idrica e di diversi allacci; il potenziamento di alcuni impianti; infine, una serie di lavori sulla fognatura. Al completamento di queste opere manca un solo tassello: la depurazione del capoluogo e di alcune frazioni. Questi lavori prenderanno il via nel 2021, con un investimento di 4 milioni di euro, e garantiranno la corretta e completa raccolta e smaltimento dei reflui, liberando definitivamente tutto il territorio dagli scarichi in ambiente.

Nuova condotta fognaria per Carmignano

Per quanto riguarda il capoluogo, il progetto, del quale è stata completata la fase preliminare ed è in corso la progettazione definitiva, prevede la posa di una nuova condotta fognaria, parte a gravità e parte a pressione, lungo le strade provinciali SP10, SP 44, SP9bis fino alla strada provinciale SP9. A questo si aggiunge la costruzione di sette sollevamenti fognari e la raccolta di dodici scarichi diretti negli agglomerati di Carmignano e La Serra.

Il lavori a Seano e a Lorentino

Sempre nel 2021 prenderà il via l’intervento per la sistemazione della rete fognaria della frazione Seano, per il quale è in corso la progettazione definitiva dal costo di 1,2 milioni di euro. Il progetto prevede la raccolta di quattro scarichi diretti e il loro collettamento verso l’impianto di depurazione situato nella stessa frazione, attraverso l’attivazione di due sollevamenti fognari e la realizzazione di 2 chilometri di condotta fognaria. Altro progetto in programma interessa la zona del Loretino. La zona sarà migliorata dal punto di vista igienico sanitario, con la raccolta di due scarichi diretti in ambiente e il loro collettamento verso l’impianto di depurazione di San Colombano, nel comune di Lastra a Signa, attraverso il nuovo collettore di Comeana. L’intervento partirà nel 2022 e ha un costo di circa 500.000 euro. Prevede nello specifico la realizzazione di un impianto di sollevamento, la posa di circa 500 metri di condotta a gravità e di 250 metri di condotta in pressione.

Comeana: dismissione del depuratore di Candeli

Intanto proseguono le opere che interessano la frazione di Comeana, dove Publiacqua sta concludendo il sistema di collettamento dei reflui verso il depuratore di San Colombano, con la dismissione del piccolo depuratore di Candeli. Il progetto, dal costo di 5 milioni di euro, consiste nella posa di 2,7 chilometri di rete a gravità in Pvc, 6 chilometri di rete in polietilene e 9 sollevamenti fognari.

Interventi per migliorare la qualità del servizio e la qualità ambientale

Interventi importanti che hanno riguardato l’approvvigionamento idrico e la depurazione delle acque, per migliorare la qualità del servizio e ovviamente la qualità ambientale, frutto di un lavoro fatto negli anni dall’amministrazione comunale con Publiacqua – ha detto il Sindaco Edoardo Prestanti -. Il 2021 sarà un anno cruciale per il nostro territorio, prenderanno infatti il via gli interventi per la depurazione del capoluogo Carmignano. Un’occasione preziosa per rendere più bello e decoroso il nostro territorio, e per migliorare la qualità dell’ambiente che ci circonda”.

Si completa così, con la depurazione del capoluogo Carmignano, l’impegno preso con Carmignano e con i Comuni limitrofi, ossia arrivare a una depurazione totale del territorio – ha aggiunto Simone Barni, vicepresidente di Publiacqua -. Faremo del Montalbano, e del territorio circostante, un Comune al 100% libero da scarichi in ambiente, quindi interamente depurato. Un’operazione che va ad arricchire ulteriormente un territorio che ha fatto dell’ambiente la propria vocazione economica e turistica”.


Leggi anche

Blue Book 2019

È quanto emerge dal Blue Book 2019, lo studio promosso da Utilitalia e realizzato da Fondazione Utilitatis con Istat, che fa il punto sul comparto. Al costante incremento degli investimenti, fanno da contraltare la vetustà di reti e impianti, il livello di perdite idriche ancora elevato e le carenze che perdurano nel campo della depurazione, con le regioni meridionali in ritardo anche nel completamento del processo di affidamento del servizio …

Leggi tutto…

Si è svolto presso il Comune di Cisano sul Neva l’incontro per fare il punto sul piano di metanizzazione che interessa anche i comuni di Zuccarello, Castelbianco e Nasino, tutti in provincia di Savona. Energie Rete Gas ha già ottenuto le autorizzazioni per la costruzione della dorsale e ora tocca ai comuni definire il progetto delle reti di distribuzione, mentre in un secondo momento sarà la provincia di Savona a bandire la gara per la gestione del servizio …

Leggi tutto…

L’Azienda RITMO S.P.A. fondata nel 1979 da Renzo Bortoli, ha offerto agli oltre 100 dipendenti una serata di festa con una cena all’aperto, musica e cabaret. Una cornice incantevole per una foto ricordo, ma soprattutto per gioire e ricordare tanti aneddoti. …

Leggi tutto…

Comunicato stampa – I cittadini di Cava Manara potranno presto beneficiare di un significativo miglioramento della qualità dell’acqua che arriva nelle loro case. E’ infatti imminente l’entrata in esercizio della nuova vasca di compenso realizzata a supporto dell’impianto di potabilizzazione comunale. …

Leggi tutto…

La società ha acquisito la partecipazione residua del precedente gestore Giemme Gestione Multiservice, e ora è il gestore unico del servizio nel comune lombardo. La rete di teleriscaldamento di Cinisello serve 18.000 abitanti, fornendo circa 50 GWh termici all’anno, garantendo una riduzione di oltre il 25% di emissioni di CO2 e NOx rispetto alle tradizionali caldaie…

Leggi tutto…