Publiacqua: completato il collettore di Castelnuovo dei Sabbioni

Tre lotti esecutivi per ridurre i tempi di realizzazione operando su 3 fronti in contemporanea. È così che Publiacqua ha raggiunto l’obiettivo dell’adeguamento igienico sanitario dell’abitato di Castelnuovo dei Sabbioni, frazione del comune di comune di Cavriglia (Arezzo). Opere che hanno permesso di realizzare il collettore che convoglia i reflui della frazione all’impianto di depurazione del vicino comune di San Giovanni Valdarno. Un intervento fondamentale per garantire il corretto trattamento dei reflui e porre fine al problema del loro scarico in ambiente.

 

Posati 7 chilometri di condotte

I lavori hanno preso il via nei primi mesi del 2021, subito dopo che l’azienda ha completato la progettazione esecutiva dell’intera opera, e sono stati conclusi in meno di due anni. Il progetto ha richiesto un investimento di 3,6 milioni di euro per la posa di oltre 7 chilometri di condotte che costituiscono la nuova infrastruttura. I lavori hanno interessato, oltre la frazione di Castelnuovo dei Sabbioni, l’abitato di Matole, la località Pian di Colle e l’abitato dei Villini.

Il collettore è stato collegato alla tratta già esistente fra Pian di Colle e la zona industriale di Bomba, realizzato nel 2018 in concomitanza alla sostituzione della rete di distribuzione dell’acquedotto. Da Bomba i reflui quindi vengono convogliati al depuratore.

Oltre al collettore sono stati realizzati anche due impianti di sollevamento. Grazie a quest’opera il gestore idrico ha eliminato 6 scarichi in ambiente, per un peso di 770 abitanti equivalenti. 

 

Un progetto anche per Neri

Ora Publiacqua sta lavorando a un nuovo progetto: il collegamento dell’abitato di Neri a Castelnuovo dei Sabbioni, in modo da convogliare anche i reflui del primo all’impianto di San Giovanni Valdarno. Il nuovo intervento rientra nell’accordo di programma con scadenza prevista nel 2026 e il suo progetto definitivo sarà oggetto della Conferenza dei servizi il prossimo anno.  

 

Un’opera che fa bene all’ambiente

«I lavori che abbiamo terminato su Cavriglia sono importanti per il territorio comunale e rappresentano solamente una tappa nel cammino che Publiacqua si è prefissa fino al 2024 – ha spiegato il presidente della società Lorenzo Perra -. L’azienda è infatti impegnata da diversi anni nella realizzazione di significativi investimenti per dotare i territori di adeguati sistemi di depurazione. Un obbligo normativo, ma, soprattutto, un obiettivo perseguito per garantire la qualità ambientale dei nostri territori. Quella appena realizzata è un’opera attesa e che va a servire una frazione popolosa che da oggi può contare su un ambiente più pulito».

 


Leggi anche

Servizi a Rete TOUR 2022, 19-20 ottobre 2022 | Centro Congressi La Fornace, Roma

Durante la settima edizione dal titolo “Transizione energetica e digitale nel servizio idrico integrato. Strumenti, progetti e soluzioni”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Roma per confrontarsi e mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti. Questo sarà uno degli interventi in programma all’interno della sessione Tutela della risorsa idrica e dell’ambiente. Per saperne di più leggi l’abstract e iscriviti ora….

Leggi tutto…

Servizi a Rete TOUR 2022, 19-20 ottobre 2022 | Centro Congressi La Fornace, Roma

Durante la settima edizione dal titolo “Transizione energetica e digitale nel servizio idrico integrato. Strumenti, progetti e soluzioni”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Roma per confrontarsi e mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti. Questo sarà uno degli interventi in programma all’interno della sessione Economia circolare nel SII, depurazione ed efficienza energetica. Per saperne di più leggi l’abstract e iscriviti ora….

Leggi tutto…

La Struttura del Commissario Unico per la Depurazione ha provveduto alla consegna definitiva dei lavori di raddoppio dell’impianto di Acqua dei Corsari. L’opera, del valore di 22,2 milioni, è la maggiore delle 13 previste nel capoluogo siciliano per far uscire la città dalla procedura di infrazione comunitaria. A realizzare l’impianto da 880.000 abitanti equivalenti la Dondi Costruzioni di Rovigo, mentre Amap lo doterà di soluzioni green…

Leggi tutto…

Un impianto dedicato per innaffiare il Parco Nord di Milano e una app per gestire la fornitura di acqua on demand e in tempo reale per le aziende agricole: il gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano prosegue nell’implementazione di progetti innovativi per contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici e promuovere l’economia circolare….

Leggi tutto…

Servizi a Rete TOUR 2022 | 19-20 ottobre, Acea Ato 2 – Roma
Sessione “Economia circolare nel SII, depurazione ed efficienza energetica

La gestione del Servizio Idrico Integrato, con particolare riferimento al comparto depurativo, è in grado di declinare concretamente i principi di economia circolare e della sostenibilità ambientale. La depurazione dei reflui costituisce un tassello fondamentale per la transizione verso un modello circolare bioeconomico in cui gli “scarti” del processo (rifiuti quali fanghi, sabbie o biogas) non sono più lo stadio finale di un prodotto destinato a scomparire ma una risorsa da valorizzare a nuova vita, cogliendo le opportunità di sinergie industriali sul territorio….

Leggi tutto…