Publiacqua conclude la rete fognaria di Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino è ora depurata al 100%. Publiacqua ha infatti concluso il terzo lotto dei lavori di risanamento della rete fognaria di Osmannoro, un’area che sorge a Nord di Sesto al confine con Firenze. Il Fosso Osmannoro è ora del tutto liberato dagli scarichi ancora presenti, in quanto tutti i reflui raccolti nel comune sono inviati all’impianto di depurazione di San Colombano.

Iniziate nel 2011, le opere sono state portate avanti in tre diversi lotti, l’ultimo dei quali, condotto con un investimento di 3 milioni di euro, ha visto la posa di 6 chilometri di nuove condotte fognarie e la realizzazione dell’attraversamento del Fosso Osmannoro.

Ma non c’è solo la rete fognaria al centro dell’attività del gestore idrico toscano. Tra il 2014 e il 2018, Publiacqua ha portato avanti un intenso programma di opere sull’intero sistema acquedottistico sestese, con il rinnovo di diverse porzioni di condotte, supportato da investimenti per 5,8 milioni di euro.

Altri interventi strategici rientrano nel Piano degli interventi 2018-2024, tra i quali la sostituzione della rete di via Monti (230 metri), via Valiversi (785 metri per 190.000 euro di acquedotto e 650 metri e 440.000 euro di fognatura) e via di Rimaggio (1.500 metri di tubazione posata per 700.000 euro).

Previsto, infine, anche un ulteriore grande lavoro, il collegamento dell’acquedotto di Sesto con l’Autostrada delle Acque, che risolverà i problemi di approvvigionamento di località come Colonnata e Querceto. Lo scorso marzo è stato infatti approvato in Conferenza dei servizi il progetto definitivo con la previsione di circa due anni e mezzo di lavori e un tracciato che seguirà la direttrice sud-nord per un investimento di 5,6 milioni di euro.


Leggi anche

L’assemblea dei soci dell’azienda che gestisce il servizio idrico nei comuni della provincia di Grosseto e in 27 di quella di Siena ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione. La carica di presidente è andata a Renai, mentre nel ruolo di amministratore delegato è stato confermato Piero Ferrari. Intanto la società è in attesa dell’ok di Arera per il prolungamento della convenzione di affidamento del servizio dal 2026 al 2031…

Leggi tutto…

Stefano Donnarumma, AD della multiutility capitolina, e Federico Testa, presidente dell’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, hanno siglato il protocollo d’intesa che dà il via alla collaborazione tra le due realtà. Obiettivo della partnership lo sviluppo di progetti sostenibili nel settore idrico e nei servizi ambientali, per i quali Enea fornirà know how e soluzioni innovative che Acea metterà in campo …

Leggi tutto…

Aggiudicato all’impresa cagliaritana InCo il maxi appalto per l’efficientamento delle reti di distribuzione a servizio dei comuni di Sorso, Sennori, Valledoria, Santa Maria Coghinas, Tergu e Viddalba. L’opera del valore di 3,6 milioni di euro prevede la sostituzione di oltre 15 chilometri delle vecchie condotte di distribuzione, ormai ammalorate, e il rifacimento degli allacci d’utenza…

Leggi tutto…

In base all’accordo con l’amministrazione comunale, la società estenderà la rete di distribuzione del metano al quartiere Farina, un’area densamente popolata che sorge nella zona Sud della città. I lavori prevedono la posa di 5 chilometri di nuove condotte, in aggiunta agli 1,5 già esistenti, che permetteranno di fornire il servizio a circa l’80% dei residenti…

Leggi tutto…

La multiutility di Mantova lo scorso anno ha registrato la miglior performance di sempre, con il valore della produzione schizzato a 276,4 milioni di euro e utili per 17,5 milioni, come attestato dal bilancio 2018, appena approvato dall’assemblea dei soci. Presentato anche il nuovo Piano industriale 2019-2023 con investimenti previsti per 250 milioni di euro, con un particolare impegno sulla sostenibilità e sulla digitalizzazione delle infrastrutture …

Leggi tutto…