Regione Lombardia: 36 milioni per efficientare l’illuminazione nei comuni


Regione Lombardia ha stilato la graduatoria dei comuni che accederanno ai finanziamenti del bando Lumen, promosso dallo stesso ente per innovare l’illuminazione pubblica in un’ottica di sostenibilità.
Nato con l’obiettivo di ridurre l’inquinamento luminoso e ottenere un miglioramento dello stato ambientale, attraverso l’utilizzo di soluzioni orientate al risparmio energetico, il bando finanzierà con 36 milioni di euro 28 progetti che nel complesso coinvolgono 125 comuni, per un costo complessivo delle opere che si stima intorno a 124 milioni di euro.
Grazie a questa iniziativa, quasi il 10% dei comuni lombardi potrà migliorare l’efficienza del suo sistema di illuminazione, senza contare che attraverso l’impiego di tecnologie innovative, gli stessi impianti di illuminazione potranno fornire servizi aggiuntivi in ottica smart city, quali la videosorveglianza degli edifici pubblici, l’introduzione di servizi tecnologici legati ad attività istituzionali, come sistemi di messaggistica per i cittadini, terminali interattivi, ricarica per mezzi elettrici, misurazioni della qualità dell’aria e metereologiche e sistemi di rilevazione del traffico.
Tra le proposte approvate e finanziate 6 interessano 55 comuni della provincia di Brescia, 8 interessano 12 comuni della provincia di Milano, 4 per 7 comuni in provincia di Varese, 3 per 5 comuni in provincia di Bergamo e 2 per altrettanti comuni in provincia di Pavia. Per la provincia di Lecco saranno finanziati 2 progetti per 4 comuni, 2 per 2 comuni nella provincia di Mantova e lo stesso per quella di Monza e Brianza. A questi si aggiungono il progetto presentato dalla Comunità montana Triangolo Lariano, al quale hanno partecipato 32 comuni della provincia di Como, e il progetto presentato dal Comune di Sondrio.


Leggi anche

Il simbolico traguardo è stato tagliato con il cantiere di Città Sant’Angelo, in provincia di Pescara, dove la società ha realizzato un’infrastruttura costituita da oltre 35 chilometri di cavi in fibra ottica che collegano 29 armadi stradali, garantendo una copertura con la banda ultralarga di oltre 4500 unità immobiliari. Il costo dei lavori è stato di 500.000 euro. …

Leggi tutto…

Si tratta del nuovo collegamento elettrico tra Toscana, Sardegna e Corsica, che il gestore della rete elettrica nazionale realizzerà con un investimento di oltre 520 milioni di euro. Un’opera di interesse comunitario resa necessaria per rafforzare l’attuale collegamento, il Sa.Co. I 2, realizzato negli anni Sessanta e ormai obsoleto…

Leggi tutto…

Concluso il Progetto Carini, il piano di interventi che ha interessato una vasta area della provincia di Palermo, realizzato con un investimento di 3,5 milioni di euro. Ammodernati oltre 40 km di rete elettrica e 90 cabine secondarie, per un telecontrollo più evoluto dell’infrastruttura, e realizzato un nuovo Centro satellite, un impianto in media tensione, che migliora la distribuzione elettrica…

Leggi tutto…

Già attiva in tutto il territorio nazionale, la rete di trasporto è costituita da 6300 km di fibra ottica ed è in grado di raggiungere una velocità di 400 Gigabit per secondo. Realizzata con apparati di ultima generazione, permetterà di offrire agli operatori nuovi servizi e di rispondere ai crescenti volumi di traffico generati dalle applicazioni più avanzate che la rete a banda ultralarga abilita …

Leggi tutto…

Nominato all’unanimità dal Collegio. La nomina sarà operativa dalla data di formale autorizzazione da parte della Presidenza del Senato della Repubblica….

Leggi tutto…