Regione Lombardia: 36 milioni per efficientare l’illuminazione nei comuni


Regione Lombardia ha stilato la graduatoria dei comuni che accederanno ai finanziamenti del bando Lumen, promosso dallo stesso ente per innovare l’illuminazione pubblica in un’ottica di sostenibilità.
Nato con l’obiettivo di ridurre l’inquinamento luminoso e ottenere un miglioramento dello stato ambientale, attraverso l’utilizzo di soluzioni orientate al risparmio energetico, il bando finanzierà con 36 milioni di euro 28 progetti che nel complesso coinvolgono 125 comuni, per un costo complessivo delle opere che si stima intorno a 124 milioni di euro.
Grazie a questa iniziativa, quasi il 10% dei comuni lombardi potrà migliorare l’efficienza del suo sistema di illuminazione, senza contare che attraverso l’impiego di tecnologie innovative, gli stessi impianti di illuminazione potranno fornire servizi aggiuntivi in ottica smart city, quali la videosorveglianza degli edifici pubblici, l’introduzione di servizi tecnologici legati ad attività istituzionali, come sistemi di messaggistica per i cittadini, terminali interattivi, ricarica per mezzi elettrici, misurazioni della qualità dell’aria e metereologiche e sistemi di rilevazione del traffico.
Tra le proposte approvate e finanziate 6 interessano 55 comuni della provincia di Brescia, 8 interessano 12 comuni della provincia di Milano, 4 per 7 comuni in provincia di Varese, 3 per 5 comuni in provincia di Bergamo e 2 per altrettanti comuni in provincia di Pavia. Per la provincia di Lecco saranno finanziati 2 progetti per 4 comuni, 2 per 2 comuni nella provincia di Mantova e lo stesso per quella di Monza e Brianza. A questi si aggiungono il progetto presentato dalla Comunità montana Triangolo Lariano, al quale hanno partecipato 32 comuni della provincia di Como, e il progetto presentato dal Comune di Sondrio.


Leggi anche

Uno studio realizzato da Idate e presentato alla FTTH Conference 2019 sottolinea come il nostro Paese abbia registrato il maggior tasso di crescita delle connessioni in modalità FTTH-FTTB in Europa, con il numero delle unità immobiliari passato da 4,4 a 6,3 milioni da settembre 2017 allo stesso mese del 2018. Un incremento del 43,1% a fronte di una media continentale del 15,7% …

Leggi tutto…

Saranno completati entro quest’anno i lavori per portare la rete in fibra ottica in modalità FTTH in oltre 70.000 unità immobiliari della città lombarda. A velocizzare le opere, portate avanti da Open Fiber con un investimento di 16 milioni di euro, la collaborazione con A2A Smart City che, ponendosi come gestore unificato delle infrastrutture fisiche per le telecomunicazioni, ne favorisce un utilizzo coordinato e ottimizzato…

Leggi tutto…

La società di Enel e Cassa depositi e prestiti ha scelto Nokia come partner per la fornitura dei servizi Gigabit nei clusters C e D e per spianare la strada ai futuri sviluppi e alle opportunità offerte dalle tecnologie banda ultra-larga. Le soluzioni della società finlandese consentono infatti di offrire connessioni fino a 10 Gigabit al secondo e nel futuro fino a 40 Gbps…

Leggi tutto…

Conclusi con 5 mesi di anticipo sul programma i lavori per dotare il capoluogo siciliano di un’infrastruttura a banda ultralarga. L’opera, realizzata con un investimento di 90 milioni di euro, ha visto la posa di oltre 2.800 chilometri di fibra ottica in modalità FTTH, garantendo a ben 224.000 unità immobiliari una velocità di connessione di 1 Gigabit al secondo …

Leggi tutto…

La società partecipata da Enel e Cassa depositi e presiti Spa si aggiudica anche il terzo bando per la progettazione, realizzazione e gestione in modalità wholesale della rete pubblica nelle aree a fallimento di mercato. Bando che in questo caso riguarda le aree bianche di Puglia, Calabria e Sardegna dove l’infrastruttura sarà costruita con un finanziamento pubblico di 103 milioni di euro…

Leggi tutto…