Regione Lombardia: pronte le nuove Linee Guida per la produzione di elettricità rinnovabile

Regione Lombardia con la dgr n. 4803 del 31/5/2021 ha approvato le nuove Linee guida regionali per l’autorizzazione degli impianti di produzione di energia elettrica da Fonti Energetiche Rinnovabili (FER).

Il nuovo testo aggiorna e sostituisce quello precedente, pubblicato nel 2012 con la dgr n. 3298. Un aggiornamento resosi necessario alla luce delle modifiche normative nazionali e regionali degli ultimi anni e del mutato panorama energetico. Diverse infatti le novità legislative introdotte nel corso di questi anni, come le nuove regole per l’installazione di piccoli impianti, fotovoltaici ed eolici, su edifici. L’ingresso nel contesto produttivo del biometano e l’approvazione nel 2015 del Programma Energetico Ambientale Regionale (PEAR).
 

Lombardia punta alla leadership nella transizione energetica

Destinate agli enti competenti per i procedimenti autorizzativi (Regione, Città Metropolitana di Milano, Province e Comuni), a cittadini e operatori, professionisti e imprese, le Linee guida sono state pensate per semplificare l’attività a chi deve installare impianti per la produzione di energia rinnovabile.

Il nuovo testo raccoglie infatti tutte le disposizioni vigenti in un unico documento. E rappresentano un altro tassello nella strategia della Regione che vuole giocare un ruolo determinante nella transizione dei sistemi economici, produttivi e sociali verso la neutralità carbonica.
 

I contenuti

A questo scopo le Linee guida:

  • sistematizzano i diversi livelli di comunicazione introdotti da diverse disposizioni nazionali e riferite a diverse tipologie di impianti FER;
  • sistematizzano le modifiche agli impianti esistenti;
  • regolano i procedimenti di autorizzazione per gli impianti di produzione di biometano, assimilando per la parte di produzione tali impianti agli impianti di produzione di biogas e differenziandoli da questi ultimi per la parte di collettamento/destinazione del biometano;
  • confermano gli elementi amministrativi per gli impianti indicati come non idonei/istruibili dal PEAR;
  • revisionano i procedimenti di Procedura Abilitativa Semplificata e di Autorizzazione Unica alla luce delle modifiche introdotte dalla normativa statale sull’istituto della Conferenza dei servizi;
  • introducono il procedimento relativo al Provvedimento Autorizzativo Unico Regionale;
  • introducono il procedimento semplificativo Dichiarazione Inizio Lavori Asseverata (DILA);
  • organizzano i procedimenti amministrativi da condursi sulla base delle istanze di parte assoggettandoli alla Procedura Abilitativa Semplificata, Autorizzazione Unica, Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale;
  • precisano le relazioni tra prodotti, sottoprodotti, rifiuti e i rispettivi riflessi ammnistrativi, qualora impiegati in un impianto Fer;
  • precisano le relazioni tra procedimenti di Autorizzazione Unica e Autorizzazione Integrata Ambientale

Le nuove Linee guida sono state messe a punto con un percorso che ha coinvolto tutti gli attori interessati, anche attraverso il lavoro del tavolo tematico dell’Osservatorio regionale per l’economia circolare e la transizione energetica.

 

Iscriviti ora alla newsletter bimestrale 
di Servizi a Rete per essere il primo 
a conoscere le attività

 

 


Leggi anche

Sottoscritto con un pool di banche internazionale, il finanziamento consentirà al gestore di 45 comuni toscani di raggiungere diversi obiettivi di sostenibilità, tra i quali una drastica riduzione delle perdite idriche. Permetterà anche di effettuare nuovi investimenti e di acquisire, a partire dal prossimo anno, la gestione del servizio nel comune di Fiesole…

Leggi tutto…

L’intervento di abbattimento è l’atto simbolico che dà il via alla transizione ecologica del vecchio impianto, che verrà sostituito da quello totalmente carbon neutral e di nuova concezione che entrerà in funzione nella primavera del 2023. L’intera operazione è stata realizzata da Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano e da ZEROC, la nuova società che gestirà le attività della Biopiattaforma…

Leggi tutto…

Le risorse ottenute con la nuova operazione di finanza sostenibile andranno a sostenere i progetti green della multiutility, in particolare la digitalizzazione delle reti di distribuzione energetica e il miglioramento della raccolta e differenziazione dei rifiuti. I titoli hanno un taglio unitario minimo di 100.000 euro e scadono il 17 gennaio 2031…

Leggi tutto…

Con l’acquisizione della società veneta, il Gruppo Hera consolida ulteriormente la propria leadership nel settore ambiente. Da questa e le altre due operazioni analoghe effettuate nel primo semestre 2021 nell’ambito del trattamento rifiuti industriali, si stima un contributo consolidato al margine operativo lordo della multiutility per circa 20 milioni di euro….

Leggi tutto…

Servizi a Rete TOUR 2021, 22-23 settembre 2021 | Piave Servizi, Treviso

Durante la sesta edizione, dedicata al tema “Il Servizio Pubblico della distribuzione in relazione ai cambiamenti”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Codognè (TV) presso la sede di Piave Servizi per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti.
Questo uno degli interventi in programma: “Gruppo CAP sulla strada della sostenibilità: progettati i primi due cantieri green”
Per saperne di più… …

Leggi tutto…