Riaprire i Navigli a Milano: sono pronti i risultati della ricerca


Dopo tante discussioni e dibattiti sulla fattibilità generale del progetto, sulla opportunità di aprirlo integralmente o solo per piccole tratte, si delinea oggi nuovo orizzonte che pone l’attenzione sui vantaggi economici, occupazionali, sociali, territoriali e ambientali connessi alla riapertura dei Navigli. Queste le tematiche oggetto della presentazione dei risultati della Ricerca Progetto Territoriale Fondazione Cariplo.
“Verrà dimostrato con assoluta certezza, e forse persino per difetto, che riaprire i Navigli non è un costo, ma un investimento pubblico e sociale per tutta la città di Milano e tutta la Lombardia. Un’opera che produrrà in molti settori guadagni molto superiore al doppio del costo dell’investimento”. Queste le dichiarazioni di Roberto Biscardini, Presidente Associazione Riaprire i Navigli.
L’analisi degli impatti socioeconomici, in termini di generazione di maggiore reddito diffuso e di creazione di nuova occupazione, e l’analisi costi-benefici hanno infatti evidenziato come l’intervento di riapertura integrale dei Navigli costituisca un importante investimento in favore dello sviluppo economico e sociale del territorio milanese.
Il tema della fattibilità finanziaria, alla base dello studio, al pari della parte riguardante le possibili trasformazioni territoriali, è stata condotta prendendo in considerazione un orizzonte temporale di 30 anni (4 per la realizzazione dell’opera e 26 di gestione della stessa). Sulla base di queste ipotesi sono stati ricalcolati i costi totali dell’investimento che sono risultati essere sufficientemente modesti ed anche inferiori rispetto a quelli finora comunicati. Così pure sono stati stimati i costi di gestione/manutenzione dell’opera. Lo studio ha altresì evidenziato tutta una serie di possibili cespiti o risparmi per il Comune di Milano che possono contribuire in misura significativa alla copertura dei costi di investimento e di gestione. Lo studio si è quindi focalizzato sull’individuazione delle possibili opzioni e soluzioni innovative per il finanziamento di quest’opera, anche alla luce di analoghe esperienze a livello internazionale.
La riapertura del Naviglio non dovrà essere la ricostruzione nostalgica di un paesaggio che non c’è più, bensì la costruzione di un nuovo paesaggio che qualificherà Milano verso un’ulteriore modernità. Infatti, i Navigli riaperti non solo trasformeranno il paesaggio del centro insieme a quello di tutta la città, ma rivoluzionerà l’ambiente e l’economia della città impostando un nuovo paradigma di vita civile.
Scopri il programma: https://www.riaprireinavigli.it/il-programma-dettagliato-dellincontro-del-28-novembre-n-485.html

 


Leggi anche

sede AQP

Approvato dal consiglio di amministrazione della società il bilancio relativo allo scorso esercizio. L’anno si è chiuso con un valore della produzione salito a 563,5 milioni di euro e con un utile pari a 29,5 milioni, in crescita di 7 milioni sull’anno precedente. Saliti anche gli investimenti, pari a 160 milioni, con il settore depurazione che ha assorbito la quota maggiore…

Leggi tutto…

Sono 30mila le utenze coinvolte, a uso artigianale, commerciale, agricolo e zootecnico. Con loro anche scuole, edifici comunali, ospedali, case di cura e terzo settore. Una soluzione adottata dalla utility pubblica allo scopo di dare ossigeno alle imprese permettendo loro di non pagare in acconto servizi di cui non hanno usufruito. Dal 4 maggio ripartiti 40 cantieri su 70….

Leggi tutto…

Invitalia ha pubblicato il bando nazionale Impresa SIcura che permette alle aziende di ottenere il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di dispositivi e altri strumenti di protezione individuale (DPI) per il contenimento e il contrasto dell’emergenza Covid-19…

Leggi tutto…

Lavori Acque Veronesi

La società riapre i cantieri ripartendo da due opere strategiche per il territorio. La prima riguarda gli interventi conclusivi per la messa in sicurezza idraulica della Veronetta, quartiere di Verona che sorge sulla sponda sinistra dell’Adige. La seconda la realizzazione della dorsale Belfiore-Lonigo, che approvvigionerà con acqua pura e di qualità i territori della provincia di Verona, Vicenza e Padova colpiti dall’emergenza Pfas…

Leggi tutto…

L’appuntamento annuale H2O Utilities Forum, si svolgerà in modalità webinar, permettendo alla comunità del Settore Idrico di confrontarsi su elementi di valore per la progettazione di servizi sempre più di qualità, seppur nella complessità di questo momento storico. Lo scambio di conoscenze e la presentazione di best practice permetterà di individuare, secondo criteri di sostenibilità sociale, economica e ambientale, la migliore strategia per la salvaguardia della risorsa Acqua….

Leggi tutto…