Riparazione meccanica di 500 giunti di collettore DN 1700 mm dell’acquedotto campano

 

 
   


Stefano Dini – Idroambiente

Attività di risanamento del primo sifone del collettore per acqua potabile di Acqua Campania con tecnologia AMEX
L’intervento racconterà del risanamento interno di 500 giunti di due tubazioni parallele DN 1700 mm del collettore in tubi Vianini posati negli anni ‘60 con pressione di esercizio fino a 6 Bar. Successivamente all’intervento durato 45 giorni, sono state eliminate le perdite per un totale di 200 litri/secondo. 

 

Scopri il programma ed iscriviti cliccando qui

 


Leggi anche

Sono 11 gli interventi previsti dal bando per un importo di 4,3 milioni. L’obiettivo: porre fine a diversi problemi legati sia all’inadeguatezza della rete di distribuzione, in alcuni casi sottodimensionata rispetto alle esigenze del territorio, sia alla sua totale mancanza in alcune aree rurali. Il termine per la presentazione delle offerte è fissato al prossimo 9 settembre…

Leggi tutto…

A lanciare l’allarme Alto Calore Servizi, gestore del servizio idrico in 125 comuni delle province di Avellino e di Benevento, con i primi disagi che già si sono manifestati in alcune località. Causa del problema il depauperamento delle falde, in atto da anni, non rigenerate dalle piogge di questo inverno, e gli altissimi livelli di dispersione delle reti. Con 60 milioni disponibili per fronteggiare il fenomeno, ma non utilizzati …

Leggi tutto…

Di fronte alla sfida imposta dai cambiamenti climatici e dalla trasformazione sempre più veloce delle città, la tecnologia e la digitalizzazione svolgeranno un ruolo centrale. Negli interventi istituzionali gli specialisti di enti e utilities mostreranno come le nuove tecnologie siano indispensabili per garantire la continuità dei servizi erogati, riprogettarli e migliorarne la gestione e la qualità in funzione delle nuove esigenze e in un’ottica di sostenibilità ambientale, anche grazie a una più efficiente e capillare raccolta dati….

Leggi tutto…

Di fronte alla sfida imposta dai cambiamenti climatici e dalla trasformazione sempre più veloce delle città, la tecnologia e la digitalizzazione svolgeranno un ruolo centrale. Negli interventi istituzionali gli specialisti di enti e utilities mostreranno come le nuove tecnologie siano indispensabili per garantire la continuità dei servizi erogati, riprogettarli e migliorarne la gestione e la qualità in funzione delle nuove esigenze e in un’ottica di sostenibilità ambientale, anche grazie a una più efficiente e capillare raccolta dati….

Leggi tutto…

Un piano imponente quello portato avanti dalla società dopo la crisi idrica che alla fine dello scorso anno ha provocato la sospensione dell’erogazione dell’acqua potabile in 8 comuni rodigini. Opere che comprendono il potenziamento della centrale di Boara Polesine, mentre sul fronte degli approvvigionamenti si punta a rifornire il Polesine con acqua pedemontana e a potenziare le centrali sull’Adige. …

Leggi tutto…