RS Ravetti Service Dn 350 rete gas Gruppo Hera

RS Ravetti Service a fianco delle imprese: i casi di Forlì e Milano

Il 2019 ha visto RS Ravetti Service attiva su diversi fronti, in particolare in interventi su reti gas a supporto di utility e imprese appaltatrici. Nello specifico, sono stati effettuati due interventi su condotte Dn 350 con pressione massima di esercizio a 5 bar hanno visto RS Ravetti Service impegnata a fianco di Gruppo Hera a Forlì e dell’Ospedale San Raffaele a Milano.

 

RS Ravetti Service a Forlì con Gruppo Hera

RS Ravetti Service Dn 350 rete gas Gruppo Hera
Rs Ravetti Service interviene su condotta gas Dn 350 a Forlì

Presso la rotonda di via Monte San Michele di Forlì RS Ravetti Service ha collaborato in un cantiere appaltato tramite gara da Gruppo Hera a Impresa Coromano. L’intervento si è inserito nell’ambito di un programma di lavori di manutenzione, estensione reti, allacciamenti sulle reti gas e teleriscaldamento nel territorio gestito da Inrete Distribuzione Energia S.p.a, società del Gruppo Hera.

In questo contesto, RS Ravetti Service ha assistito l’impresa appaltatrice in un’operazione su una tubazione gas Dn 350 di media pressione (5 bar) con tamponatura tramite STOP/SYSTEMTM, la tecnologia brevettata da Ravetti Srl per l’intercettazione su metanodotti, acquedotti, reti TLR e Off Shore, e che permette di operare in totale sicurezza senza l’interruzione del servizio.

 

L’intervento alla centrale di trigenerazione del San Raffaele di Milano

Per quanto riguarda invece l’Ospedale San Raffale, RS Ravetti Service ha collaborato con Sintea – Servizi Ingegneria Tecnologie Avanzate durante i lavori di ampliamento della centrale di trigenerazione dell’Ospedale, in via Olgettina a Milano.

Sito Ospedale San Raffaele centrale trigenerazione
Sito di intervento

La centrale prima dell’intervento era costituita dalle seguenti unità di produzione:

  • tre motori a gas cogenerativi, con potenza elettrica di 3.916 kW e potenza termica di 4.030 kW (dei quali 1.620 kW per produzione di vapore a 12 bar e 2.410 kW per produzione di acqua calda a 90°C)
  • due generatori di vapore saturo a 12 bar, con potenza 12,5 MW ciascuno
  • due frigoriferi a compressione da 5 MW ciascuno
  • pompa di calore, con una potenza di 1,3 MW
  • due frigoriferi ad assorbimento alimentati ad acqua calda, da 2 MW ciascuno
  • due frigoriferi ad assorbimento alimentati a vapore, da 3,5 MW ciascuno.

I lavori di ampliamento della centrale hanno previsto l’installazione di nuove unità di produzione, ciascuna simile a quelle già installate del rispettivo tipo:

  • motore cogenerativo da 4,5 MW
  • pompa di calore da 6 MW
  • caldaia a vapore da 12,5 MW
  • caldaia ad acqua calda da 12 MW
  • due frigoriferi a compressione da 5 MW ciascuno.
  • frigorifero ad assorbimento alimentato ad acqua calda, da 2 MW
  • frigorifero ad assorbimento alimentato a vapore, da 3,5 MW.

L’installazione e la messa in funzione di queste nuove unità di produzione rispondono a diverse necessità legate all’ampliamento della centrale e hanno comportato interventi differenziati su varie parti del sito.

Prima di tutto, per incrementare la produzione elettrica e la potenza termica prodotta in cogenerazione, è stato indispensabile programmare l’installazione di un quarto motore cogenerativo. In parallelo, si sono svolti lavori per potenziare e ristrutturare il sistema a pompa di calore, con modifiche alla pompa esistente e installazione di una nuova.

Intervento RS Ravetti Service presso la centrale di cogenerazione del San Raffaele di Milano
RS Ravetti Service interviene su tubazione Dn 350 presso la centrale di trigenerazione del San Raffaele

Inoltre, per ampliare la centrale termica due nuove caldaie hanno affiancato le due già installate. Due ulteriori frigoriferi a compressione e due ad assorbimento con le torri di raffreddamento aggiuntive sono stati previsti per potenziare il sistema di produzione dell’energia frigorifera. Grazie a questi interventi è stato possibile quindi potenziare il sistema dell’acqua surriscaldata e quello dell’acqua calda. Di conseguenza, è stata potenziata anche la rete di distribuzione di acqua calda e refrigerata, per allacciare nuove utenze. Infine, sono stati creati nuovi pozzi per il prelievo dell’acqua. Tutte queste modifiche hanno richiesto opere di insonorizzazione e l’adeguamento del sistema di controllo della centrale e di quello di monitoraggio emissioni delle caldaie e dei motori cogenerativi alla nuova configurazione impiantistica.

La centrale è stata progettata e realizzata con caratteristiche idonee per futuri ampliamenti e comprende tutte le predisposizioni necessarie per integrare le nuove unità col minimo impatto.

Anche in questo caso, RS Ravetti Service ha collaborato intervenendo con le proprie attrezzature RAVETTI®, intercettando le tubature in pressione e permettendo così di effettuare tutte le modifiche necessarie alle linee senza creare alcun tipo di disservizio all’Ospedale.


Leggi anche

Rete elettrica Terna Veneto

Avviato l’iter per la razionalizzazione della rete elettrica tra Malcontenta e Fusina, tra Venezia e Mira, intervento da 190 milioni di euro, che prevede la realizzazione di un nuovo collegamento a 380 kV, l’interramento di 24 km di linee elettriche, con l’eliminazione di oltre 21 km di elettrodotti, e il rinnovo di due stazioni elettriche. “Solo un assaggio” del programma di opere da 1,5 miliardi previsto nella regione…

Leggi tutto…

Approvazione bilancio 2019 acquevenete

L’Assemblea dei soci ha approvato il bilancio dell’esercizio 2019, chiuso con un valore della produzione di circa 88 milioni di euro e un margine operativo lordo del 29,8%. Importante anche il volume degli investimenti, pari a 30 milioni, dedicati all’efficientamento delle infrastrutture e al miglioramento del servizio, mentre è di 65 milioni di euro il valore economico distribuito agli stakeholder…

Leggi tutto…

Nuovo presidente Snam Nicola Bedin

Il neo presidente è stato nominato dall’ultima assemblea dei soci su proposta di Cdp Reti. Laurea in Economia aziendale e docente a contratto di Economia applicata presso l’Università degli Studi di Pavia, Bedin è stato amministratore delegato di importanti realtà nel campo ospedaliero e dell’assistenza sanitaria. Ha anche avuto un’esperienza nel settore gas, come amministratore non esecutivo di Italgas…

Leggi tutto…

Energia da fonti rinnovabili per Water Alliance

Edison Energia e A2A Energia si sono aggiudicati la gara congiunta indetta da 10 delle 13 aziende di Water Alliance – Acque di Lombardia e 11 delle 14 società di Utility Alliance del Piemonte e da Asmia, gestore idrico del comune di Mortara, per la fornitura di energia da fonti rinnovabili per il prossimo anno. Gara, suddivisa in 3 lotti, che prevedeva in totale la fornitura di 1.000 GWh per un importo di circa 139 milioni di euro…

Leggi tutto…

Rete gas di Molise Gestioni a Castropignano

Partiranno in autunno, subito l’ok definitivo dell’amministrazione comunale, i lavori per estendere la rete di distribuzione gas del comune in provincia di Campobasso. Lavori che prevedono la metanizzazione della frazione di Roccaspromonte e della zona industriale del comune, attraverso la posa di 9 chilometri di nuove condotte, con un investimento di 1,6 milioni di euro …

Leggi tutto…