Scoprite i vantaggi della gamma ERMATIC®

Approfondimenti da Servizi a Rete TOUR 2021

 

 

 

PRODUZIONE EUROPEA, Conforme all’Art. 137, comma 2 del D.lgs. n° 50/2016

La gamma Ermatic® é una soluzione completa, modulare e specifica di dispositivi in ghisa lavorati meccanicamente per la copertura di un’ampia gamma di reti sotterranee:

  • Reti fognarie: pozzetti d’ispezione, camerette di dissabbiatura e pozzetti a cisterna, ecc.
  • Telecomunicazioni: pozzetti di infilaggio e derivazione, ecc.
  • Energia elettrica: posa di segnali, segnalazione, cameretta per trasformatore, scatole di derivazione, ecc.

Nei seguenti ambienti:

  • Aeroporti e porti
  • Ferrovie
  • Gallerie
  • Centrali elettriche
  • Impianti di trattamento delle acque, impianti di depurazione
  • Stabilimenti di produzione
  • Industrie
  • Centri espositivi, parchi di divertimento, stadi, data center, ecc.

 

Per saperne di più


 

I vantaggi principali

Modularità delle installazioni

L’utilizzo di elementi modulari permette una vasta scelta di dimensioni.

Gli elementi del telaio (longheroni e placche d’estremità) sono assemblati con bulloni e giunti d’alluminio permettendo così le costruzioni lineari anche in caso di canalette molto lunghe.

Oltre una luce di passaggio di 1.200 mm, l’utilizzo per i dispositivi Ermatic® di putrelle amovibili sistemate nelle scatole d’estremità, fissate al telaio, permette la costruzione di dispositivi che possono adattarsi ad aperture di grandi dimensioni.
 

Diverse superfici e finiture

Progettata per una vasta gamma di usi, la gamma ERMATIC® offre una scelta di coperture in una varietà di finiture che possono essere scelte in base alle prestazioni o ai requisiti estetici:

  • Copertura omologata in rilievo antisdrucciolo
  • Copertura con riempimento in cemento o con pavimentazione per le aree pedonali
  • Dispositivo con coperchio di ispezione

 

Stabilità dei coperchi

Le superfici di contatto del coperchio e del telaio sono lavorate meccanicamente per garantire la massima stabilità, il sistema di bloccaggio (di serie a partire dalla resistenza > 400KN) assicura il mantenimento della posizione.

 

Impermeabilità e barriera antiodore

L’applicazione di uno strato di grasso sulle superfici lavorate meccanicamente permette di ottenere l’impermeabilità alle infiltrazioni (acque di scorrimento). Il tutto è garantito dal monitoraggio delle tolleranze di installazione (0,2 mm) e dall’applicazione di grasso idrorepellente sulla superficie periferica (2 scanalature perimetrali). L’impermeabilità non può essere garantita su grandi strutture (più di 3 dispositivi (coperchi) / e multipli a putrelle) a causa dei fenomeni termici (dilatazione).

 

Sicurezza delle reti

La chiusura è raccomandata per:

  • Traffico pesante
  • Resistenza alle pressioni esercitate dalle camerette sottostanti i coperchi
  • Sicurezza dell’installazione
  • Necessità della tenuta alle acque di scorrimento

  

Manipolazione semplice

Facile scorrimento dei coperchi su guide lavorate meccanicamente che ne impediscono il sollevamento accidentale, La Chiave ERMATIC® : Ergonomia per una maggiore sicurezza e uno sforzo di manipolazione ridotto. Fori universali con tappi di polietilene per evitare le ostruzioni.

 

Apertura facilitata dall’ assistenza meccanica

Resistenze garantite con coperchi in rilievo antisdrucciolo > 400kN – > 600kN – > 900 kN

 

Norma EN 124

Tutti i dispositivi ERMATIC® sono sviluppati rispettando i requisiti della norma EN 124.

Sia i dispositivi antisdrucciolo con resistenza da > 125kN  a  > 900kN che quelli a riempimento (con resistenza testata da >125kN a resistenza > 600kN) sono testati senza riempimento, secondo i criteri di prova standard richiesti dalla norma (forza di controllo, freccia residua).

I coperchi a riempimento ERMATIC® con resistenza >900kN e ER6R…120 acquisiscono le loro proprietà meccaniche se riempiti con calcestruzzo secondo la norma EN 124 e le nostre raccomandazioni tecniche.

 

Clicca qui per scaricare la doppia pagina di EJ

 


Sei curioso di sapere cosa è successo al TOUR 2021? 

  

 

 


Leggi anche

Il comune milanese ha affidato alla società del Gruppo A2A la gestione della pubblica illuminazione per i prossimi 15 anni. L’accordo prevede investimenti da parte della società per quasi 2 milioni di euro, per riqualificare e ammodernare gli impianti e installare circa 3.000 lampade Led. Interventi, che insieme all’utilizzo di energia rinnovabile, garantiranno un risparmio di 253 tep e di 250 tonnellate di CO2 …

Leggi tutto…

Il nuovo provvedimento, firmato dal ministro Roberto Congolani, definisce le regole e modalità per l’erogazione dei fondi, pari a 3,1 miliardi di euro, previsti dal PNRR per il rafforzamento delle reti intelligenti. Possono accedere al finanziamento tutti gli operatori della distribuzione elettrica per interventi finalizzati all’incremento della hosting capacity e dell’elettrificazione dei consumi. Il 45% delle risorse è destinato a progetti da effettuare in otto regioni del Centro-Sud. …

Leggi tutto…

Il comune ha approvato la proposta di project financing per la concessione del servizio e il miglioramento ed efficientamento degli impianti. Tra i quattro progetti presentati è stato scelto quello di Hera Luce, che garantirà un drastico abbattimento dei consumi, pari al 62% rispetto a quelli attuali, e prevede l’introduzione di innovazioni per implementare servizi di smart city. La durata della concessione è di 25 anni…

Leggi tutto…

La società ha concluso un importante intervento su un cavo sottomarino in media tensione indispensabile per garantire la distribuzione dell’elettricità nell’isola Flegrea. Per riparare il cavo posato sul fondale marino, sul quale era stato rilevato un guasto, a circa 3.100 metri dalla terraferma, è intervenuto un team di 20 persone composto anche dai sommozzatori specializzati della società Site …

Leggi tutto…

Realizzato nella centrale di Torino Nord, il sistema permette di dare impulso allo sviluppo delle rinnovabili e offrire servizi di sostegno alla stabilità della rete elettrica nazionale. Si tratta del primo sistema realizzato dal Gruppo dopo l’assegnazione da parte di Terna del 30% della capacità del Nord Italia di Fast Reserve…

Leggi tutto…