sensore radar

Sensori radar con elevata focalizzazione garantiscono valori più precisi nella misura continua di livello

VEGA ha integrato l’affermata gamma VEGAPULS con una nuova serie di strumenti per la misura continua di livello. La nuova serie di strumenti radar si basa sulla tecnologia a 80 GHz e, in termini di prezzo, rappresenta un’alternativa concreta alla tecnica ultrasonora. I nuovi VEGAPULS compatti sono inoltre insensibili agli influssi ambientali e pertanto forniscono valori di misura ancora più precisi e affidabili.


Una buona focalizzazione aumenta la sicurezza

Il punto di forza del VEGAPULS è la sua straordinaria focalizzazione, grazie alla quale il raggio radar può essere orientato esattamente sul prodotto da misurare. In questo modo si evita l’insorgere di segnali di disturbo in caso di installazioni interne al serbatoio, come tubazioni o pompe, in pozzi stretti o in presenza di depositi lungo le pareti. Rispetto ai sensori ultrasonori, non è quindi necessaria alcuna soppressione dei segnali di disturbo.
 

Come influisce la frequenza d’emissione sulla focalizzazione?

Il VEGAPULS lavora con una frequenza d’emissione di 80 GHz. Con un diametro dell’antenna di 80 mm il segnale emesso ha un angolo di apertura di soli 3°. Il sensore radar riceve solo riflessioni inequivocabili del prodotto da misurare. Ciò rende la misura ancora più sicura e affidabile.

Per farsi un’idea: l’angolo di apertura di un sensore radar tradizionale con una frequenza d’emissione di 26 GHz e la stessa dimensione dell’antenna è di circa 10°. Un raggio di tale ampiezza è disturbato da agitatori, installazioni interne o adesioni sulle pareti del serbatoio che possono compromettere il risultato di misura. Rispetto ai sensori ultrasonori, non è quindi necessaria alcuna soppressione dei segnali di disturbo.

I vostri benefici
  • Messa in servizio nettamente più semplice, anche con geometrie complesse del serbatoio
  • La migliore focalizzazione aumenta la sicurezza di misura sull’intero campo di misura
  • Elevata precisione, anche in caso di montaggio vicino alla parete del serbatoio

La nuova serie di strumenti è disponibile in due varianti, sia in esecuzione compatta con vano per la connessione del cavo, sia con uscita cavo fissa (IP 68). La calibrazione dei sensori si esegue comodamente tramite Bluetooth con smartphone o tablet – la soluzione ideale per ambienti difficili o zone Ex.

Nella nuova serie di strumenti VEGAPULS, la misura è nettamente più affidabile rispetto ai sensori ultrasonori:

Influsso ambientale e di processo:

i sensori radar non sono influenzati da temperatura, pressione o vuoto e forniscono valori di misura esatti indipendentemente dalle condizioni ambientali.
 

Zona morta e sommergibilità:

i sensori radar consentono una misura sicura fino all’antenna del sensore, anche in caso di sommersione.
 

Imbrattamento e condensa:

i sensori radar sono insensibili all’imbrattamento e non richiedono interventi di pulizia.
 

Affidabilità e precisione:

i sensori radar possono essere impiegati anche in spazi angusti e in presenza di installazioni interne.
 


Leggi anche

Servizi a Rete TOUR 2020, 28-29 Ottobre 2020 | Piave Servizi, Treviso

Durante la sesta edizione, dedicata al tema “Il Servizio Pubblico della distribuzione in relazione ai cambiamenti”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Codognè (TV) presso la sede di Piave Servizi per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti.
Questo uno degli interventi in programma: “Piani di riassetto e performances RQTI: il monitoraggio reti fognarie quale strumento operativo”
Per saperne di più… …

Leggi tutto…

Ijinus produce logger funzionanti a batteria, dal piccolo ingombro, dotati di trasmissione dati su più piattaforme, resistenti a condizioni estreme, semplici da usarsi. Cavalli di battaglia sono: i misuratori di livello a batteria, nati per lavorare in fognatura e con un software brevettato per leggere con precisione e non avere problemi con eventuali ostacoli nel cono degli Ultra Suoni; i sensori di tracimazione o overflow….

Leggi tutto…

Servizi a Rete TOUR 2020, 28-29 Ottobre 2020 | Piave Servizi, Treviso

Durante la sesta edizione, dedicata al tema “Il Servizio Pubblico della distribuzione in relazione ai cambiamenti”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Codognè (TV) presso la sede di Piave Servizi per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti.
Questo uno degli interventi in programma: “Gruppo CAP sulla strada della sostenibilità: progettati i primi due cantieri green”
Per saperne di più…

Leggi tutto…

L’opera, del valore di oltre 1,1 milioni di euro, permetterà di porre fine al problema degli allagamenti, che si verificano in caso di forti piogge lungo la via Baldasseria Media che la rete mista esistente non è in grado di smaltire. Il progetto prevede la costruzione di un nuovo tratto di rete fognaria bianca, che raccoglierà le acque in eccesso della linea principale, di uno sfioratore e di un nuovo tratto di fognatura nera….

Leggi tutto…

Sostituire le condotte vetuste e potenziare le reti esistenti è l’obiettivo dell’intervento avviato dal gestore idrico della Puglia nella cittadina in provincia di Bari. Un intervento che interesserà nel complesso oltre 10 chilometri di condotte di distribuzione idrica e fognarie che sarà realizzato con un investimento di 7,7 milioni di euro….

Leggi tutto…