SGR Reti diventa ADRIGAS


Da SGR Reti ad ADRIGAS (Azienda Distribuzione Rete Italiana GAS). Giunge così a compimento il processo di “unbundling”, previsto dalla normativa nazionale di settore (Delibera Aeegsi 296/2015), che prevede che anche il brand, e dunque le politiche di comunicazione, la denominazione sociale, il marchio, e ogni altro elemento distintivo dell’impresa di distribuzione di gas naturale, siano in uso esclusivo alla stessa e non siano ricollegabili alle attività di vendita.
Il nuovo logo di Adrigas prende ispirazione dalle lettere A e D scritte utilizzando l’alfabeto alternativo Fakoo, fuse a loro volta alle sezioni delle tubazioni, prezioso asset di una società di distribuzione di gas metano. L’occasione del cambiamento di brand ha coinciso anche con il lancio del nuovo sito internet societario, visitabile all’indirizzo www.adrigas.it.
ADRIGAS è una realtà industriale attiva nel settore della distribuzione del gas naturale, in cui vanta competenze di eccellenza sul fronte della sicurezza e della qualità dei servizi. Dal 1959 progetta, realizza e gestisce una rete di gasdotti in Emilia Romagna e nelle Marche che oggi misura oltre 2.700 chilometri. La sua attività si esplicita in un costante impegno nei confronti della cittadinanza e dei suoi oltre 173.000 clienti finali, con standard di elevata qualità del servizio, che ne fanno uno dei distributori più efficienti nel panorama nazionale.


Leggi anche

La società del gruppo Italgas ha completato e messo in esercizio le reti native digitali di distribuzione del metano in altri sette comuni nel Sud dell’isola: Sestu, Monastir, Guasila, Samatzai, Samassi, Piscinas e Tratalias. Di particolare rilevanza l’infrastruttura di Sestu, che sarà la principale rete di distribuzione collegata all’impianto Power to Gas per la produzione di idrogeno verde e permetterà di testare gli impieghi del gas green in ambito urbano…

Leggi tutto…

A dirlo un nuovo report dell’European Hydrogen Backbone, secondo il quale la domanda di idrogeno nell’Unione Europea e Regno Unito toccherà i 2.300 TWh entro il 2050. Tale domanda potrà essere soddisfatta dalla produzione interna di idrogeno verde e blu, coadiuvata dalle importazioni dai Paesi vicini. E i metanodotti si confermano l’infrastruttura più conveniente per il trasporto….

Leggi tutto…

La società si è aggiudicata la gara per la distribuzione nell’ambito territoriale che comprende il capoluogo campano e i comuni di Ercolano, Portici, San Giorgio a Cremano, Torre Annunziata e Torre del Greco. Una gara del valore di 650 milioni di euro, che rafforza la presenza di 2i Rete Gas in Campania, dove già distribuisce gas a oltre 252.000 utenze e, tramite Cilento Reti Gas, sta metanizzando 31 comuni….

Leggi tutto…

Consegnati i lavori per completare la metanizzazione della cittadina in provincia di Palermo. Si tratta del primo stralcio, che riguarda i quartieri di Sant’Antonio e via Lanza, del piano di estensione dell’infrastruttura, approvato dal Comune lo scorso marzo, del valore di 12,6 milioni. A eseguire l’intervento la ditta IN.CO Edile, per conto del concessionario BA.SE….

Leggi tutto…

Sarà avviato a Modena il primo centro di eccellenza nazionale sulle tecnologie dell’idrogeno di Snam. Il polo nasce in collaborazione con l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e si focalizzerà sull’automazione e mobilità. Rappresenta il primo di una serie di hub finalizzati ad aggregare partner industriali e centri di ricerca universitari per accelerare lo sviluppo del settore toccando tutta la filiera….

Leggi tutto…