SMART WATER nella città del futuro

ATO+MM

Clicca qui per gli atti del Convegno 

 

Relly Baron – WaTech Center Mekorot

Alberto Biancardi – AEEGSI

Manthos Bimpas – Commissione Europea, ICCS Athens

Francisco Cubillo – Canal de Isabel II°, Madrid

Andreu Fargas Marques – Consorci Aigues Tarragona

Stephen Galea S. John – WSC

Anders Lynggaard-Jensen – Aarhus, Danish Hydraulic Institute

 

programma convegno smart waters

Leggi anche

La tecnologia no-dig sarà utilizzata dalla multiutility per completare la bonifica del tratto di rete tra le frazioni di Trasanni e Schieti di Urbino. L’intervento costituisce il terzo lotto dei lavori di potenziamento del collegamento dell’acquedotto con i comuni della Valle del Foglia. I lavori saranno completati entro metà agosto e renderanno la rete più efficiente….

Leggi tutto…

La Regione mette a disposizione degli enti 8,7 milioni per gli interventi finalizzati alla riduzione dei consumi degli impianti di pubblica illuminazione. Il bando coprirà fino all’80% del costo delle opere, per un massimo di 400.000 euro, ma i lavori dovranno garantire un risparmio di energia del 40%. Ammessi anche interventi integrati per implementare nuovi servizi smart…

Leggi tutto…

Pubblicato il bando, messo a punto dal Comune di Trieste, capofila della gara, per l’affidamento per 12 anni del servizio di distribuzione gas nell’Atem Trieste. L’Atem, del valore di circa 230 milioni di euro, oltre alla città comprende i comuni di Muggia, Duino Aurisina, San Dorligo, Sgonico, Monrupino. Il termine ultimo per la presentazione dell’offerta è il 31 marzo del prossimo anno….

Leggi tutto…

Iniziati i lavori per la costruzione dell’impianto, indispensabile per soddisfare i bisogni di un territorio in forte espansione. Il nuovo depuratore avrà una capacità di 8.000 abitanti equivalenti, più del doppio rispetto a quello esistente, che sarà dismesso. Sarà pronto entro la metà del prossimo anno e per la sua costruzione il gestore idrico ha previsto un investimento di 4 milioni di euro….

Leggi tutto…

La realizzazione della Centrale di Cornaredo e della sua dorsale si configura come il completamento dei grandi progetti acquedottistici pensati da Gruppo CAP per la Città metropolitana di Milano sin dagli anni ’90. Il “SISTEMA NORD MILANO” si compone di: una nuova centrale di potabilizzazione dotata di tecnologie all’avanguardia atte a garantire elevati standard qualitativi e riduzione dei consumi energetici e dei costi di installazione/manutenzione, e di una dorsale di adduzione/distribuzione che si snoda per 20 chilometri in un territorio fortemente urbanizzato alle porte di Milano. Il sistema sarà al servizio di 14 Comuni tra Cornaredo e Sesto San Giovanni….

Leggi tutto…