Smartizzare i contatori idrici di qualsiasi marca e portata

D’altro canto è fondamentale per i gestori trovare soluzioni che non costringano il rinnovo del parco contatori esistente e permettano l’automazione della lettura a costi ragionevoli: la tecnologia oggi permette di soddisfare in toto questa domanda con sistemi aperti, basati su standard e che sfruttano reti pubbliche licenziate.

In tali contesti, spicca la proposta SMAQ, una soluzione di telelettura contatori idrici universale ed aperta, che nasce proprio da queste specifiche esigenze operative del gestore SII: SMAQ acquisisce i dati di consumo e monitoraggio di qualsiasi tipologia di misuratore idrico in forma completamente automatizzata, senza impiego di personale a campo, per servizi di walk-by o simili, con significative ottimizzazioni dei costi e del servizio stesso.

SMAQ è infatti in grado di comunicare tempestivamente una serie di informazioni-chiave relative all’utenza idrica come i consumi, le portate min/max, le perdite, le frodi, il volume di flusso inverso e molte altre.

SMAQ è composto da:

  • il Radiologger SMAQ-RL, un dispositivo rugged, IP68 che viene abbinato a qualsiasi misuratore predisposto alla telelettura per memorizzare e comunicare, con cadenza programmabile, tutti i dati utili dell’utenza: volume consumato, portate giornaliere min e max, volume di riflusso, allarme di perdita impianto utente, frode, oltre a una serie di informazioni diagnostiche (es. batteria, livelli di segnale di rete, ecc.). Il radiologger comunica via NB-IoTTM evitando così al gestore di installare o gestire onerose infrastrutture private di comunicazione in radiofrequenza;
  • la connettività NB-IoT inclusa per l’intera vita metrologica del misuratore;
  • il software SAC, fruibile in SaaS da data center certificato ISO27001 e qualificato nel marketplace della PA dall’Agenzia per l’Italia Digitale. SAC permette di raccogliere e organizzare i dati ricevuti dai Radiologger, gestire le manutenzioni e restituire le informazioni direttamente ai software gestionali del gestore idrico per le attività di fatturazione e governo delle reti (es. bilanci idrici, verifica perdite, ecc.);
  • una APP per configurare i Radiologger.

Sono migliaia le installazioni di SMAQ-RL già operative in Italia che garantiscono il servizio di telelettura istantaneo, puntuale, affidabile e svincolato a livello territoriale: numerosi gestori stanno già apprezzando le potenzialità di SMAQ, le sue caratteristiche di universalità standard e apertura nonché l’enorme vantaggio competitivo relativo al basso TCO che questo sistema consente di raggiungere nell’ambito del ciclo di vita dell’impianto.

* SMAQL-RL utilizza tecnologia brevettata e di proprietà areti S.p.A., concessa in licenza non esclusiva


Leggi anche

Approvato dal Consiglio di amministrazione, il documento al 2023 destina la maggior parte delle risorse, circa 1,9 miliardi, all’estensione, ammodernamento ed evoluzione tecnologica delle reti, con una quota significativa stanziata per il rinnovo dei misuratori. A fine quinquennio previsto un margine operativo lordo di 1,25 miliardi, in aumento di 219 milioni rispetto al 2018…

Leggi tutto…

Previsti nel budget appena approvato dall’assemblea dei sindaci, gli investimenti saranno dedicati in gran parte al settore acquedotto, con interventi per 23 milioni, mentre la quota restante agli interventi su fognature e impianti di depurazione. Nel complesso, il budget prevede a fine 2020 un valore della produzione pari a 86.466.200 euro e costi della produzione per 83.959.334 euro…

Leggi tutto…

Ammonta a circa 1,2 milioni di euro il programma di opere sulle reti idriche e fognarie messo a punto dal gestore idrico toscano per il comune in provincia di Grosseto. Opere che comprendono la realizzazione di un collettore fognario a servizio della parte occidentale del territorio, la realizzazione degli scarichi nella parte orientale, che ancora ne è priva, e la sostituzione di oltre 1,8 chilometri di condotte acquedottistiche…

Leggi tutto…

La multiutility del Nord della Lombardia ha perfezionato con la Banca europea per gli investimenti un prestito, a 16 anni, a sostegno del suo Piano di investimenti 2019-2023. Le risorse serviranno a sostenere progetti nei diversi campi di attività del gruppo, dall’ambiente alle reti idriche, da quelle elettriche al teleriscaldamento, dall’illuminazione pubblica all’efficienza energetica dalle smart city alla sicurezza informatica, interessando circa 900.000 abitanti…

Leggi tutto…

La nuova adduttrice avrà uno sviluppo complessivo di 47 chilometri e metterà a disposizione di alcuni quartieri di Bari e di tre comuni del suo l’hinterland le acque potabilizzate provenienti dall’impianto del Locone, in provincia di Barletta-Andria-Trani. Le procedure di gara per la sua realizzazione, per la quale è previsto un investimento di 80 milioni di euro, partiranno il prossimo anno …

Leggi tutto…