Smat tra i partner del progetto europeo CALLISTO

C’è Smat tra i 16 partner che il Centro Satellitare dell’Unione Europea ha selezionato nel mondo dell’industria, dell’università e delle piccole e medie imprese nel progetto CALLISTO (Copernicus Artificial Intelligence Services and data fusion with other distributed data sources and processing at the edge to support DIAS and HPC infrastructures).

Com’è nato il progetto

Finanziato nell’ambito del programma Horizon 2020, il progetto è nato per superare un’evidente difficoltà. Si intende la gestione della gran mole e dell’eterogeneità dei dati satellitari ottenuti dal programma europeo di osservazione terrestre COPERNICUS. Problematica che si intende superare attraverso l’impiego dell’Intelligenza Artificiale. Quest’ultima permetterebbe di sviluppare una piattaforma dati che favorisca il monitoraggio delle attività umane e ambientali, in un’ottica di sviluppo sostenibile.

Progetto CALLISTO applicato al settore idrico

Il progetto pilota interesserà diversi settori operativi, tra i quali il comparto idrico. Il settore idrico avrà come protagonista Smat, che si avvarrà dai dati satellitari per il monitoraggio dei bacini di acqua.

In questo settore CALLISTO aiuterà a individuare tempestivamente eventuali fenomeni di inquinamento, permettendo quindi di intervenire altrettanto rapidamente per effettuare i necessari processi di trattamento. In questo modo, i gestori del servizio potranno garantire la qualità dell’acqua distribuita anche in momenti di crisi.

Più nello specifico, le riserve monitorate dalla società, che gestisce il ciclo idrico a Torino e provincia, saranno i due bacini di lagunaggio situati a La Loggia. Una risposta concreta alle strategie di prevenzione strutturale, realizzati dall’azienda per fronteggiare gli eventi emergenziali come siccità o alluvioni alla luce soprattutto dei cambiamenti climatici.

Il sistema di lagunaggio

Il sistema di lagunaggio consente infatti di creare un’importante riserva idrica, prelevando l’acqua del fiume destinata alla potabilizzazione, a circa 7 km a monte dell’opera di presa. In questo modo si evita il passaggio in zone eccessivamente antropizzate. L’acqua viene fatta stazionare dai 7 ai 50 giorni in due bacini naturali con capacità complessiva di 7 milioni di metri cubi d’acqua, prima di essere immessa negli impianti di potabilizzazione.

Iscriviti ora alla newsletter bimestrale 
di Servizi a Rete per essere il primo 
a conoscere le attività

 

 

 


Leggi anche

Servizi a Rete TOUR 2022, 19-20 ottobre 2022 | Centro Congressi La Fornace, Roma

Durante la settima edizione dal titolo “Transizione energetica e digitale nel servizio idrico integrato. Strumenti, progetti e soluzioni”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Roma per confrontarsi e mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti. Questo sarà uno degli interventi in programma all’interno della sessione Tutela della risorsa idrica e dell’ambiente. Per saperne di più leggi l’abstract e iscriviti ora….

Leggi tutto…

Per pianificare investimenti partendo da informazioni precise e ottimizzare la gestione delle reti, le utility si servono di strumenti tecnologici in grado di interpretare in maniera “proattiva” i dati provenienti da misuratori intelligenti e di ricavarne modelli predittivi ed analisi. Il monitoraggio e la prevenzione di eventuali criticità sono una parte fondamentale della programmazione strategica di queste aziende….

Leggi tutto…

Nel gennaio 2022, AMNU SpA, Azienda nota nel mondo dei Rifiuti in quanto premiata diverse volte negli ultimi 10 anni da Lega Ambiente come 1° Classificata in termini di % differenziata > 80% nella sua Categoria < = 100.000 ab, ha ufficializzato la sua fusione in STET SpA (Ente che gestisce l’Idrico) facendo nascere una unica società denominata AmAmbiente SpA. ...

Leggi tutto…

Torna la Conferenza Esri Italia 2022 con un format rinnovato: dopo la giornata di apertura in presenza, il 10 maggio all’Ambra Jovinelli di Roma, l’evento proseguirà in digitale e sarà trasmesso in streaming dal Teatro di Esri Italia, l’11 e 12 maggio. La giornata di chiusura sarà trasmessa il 13 maggio da Cagliari. Tra gli eventi speciali dedicati a Sanità, Trasporti, Difesa, Energie Rinnovabili, Agritech, Location Intelligence, BIM, on può mancare l’appuntamento con il settore Smart Water….

Leggi tutto…

Il Gruppo Hera si è dotato, avvalendosi della collaborazione di Radarmeteo, di un servizio meteorologico professionale specifico per il monitoraggio del sistema fognario di Rimini e fronteggiare così le criticità emerse nel contesto particolare di salvaguardia e tutela ambientale della riviera. Ne abbiamo parlato al Servizi a Rete TOUR 2021, leggi ora l’approfondimento….

Leggi tutto…