Snam conclude lo shopping in Grecia

Snam alla conquista della Grecia. Il consorzio costituito dal nostro operatore della rete di trasporto nazionale del gas, che con una quota del 60% ne è il maggior socio, insieme alla spagnola Enagás (20%) e alla belga Fluxys (20%) ha completato l’acquisizione del 66% di Desfa, l’operatore greco del settore delle infrastrutture del gas naturale. Le azioni sono state cedute dall’agenzia greca per le privatizzazioni Headf e da Hellenic Petroleum per un controvalore di 535 milioni di euro.

Arriva a conclusione un’operazione partita lo scorso aprile, quando il consorzio si era aggiudicato la gara per la privatizzazione di Desfa, operazione che è stata completata tramite la nuova società Senfluga Energy Infrastructure Holdings. Il consorzio ha ottenuto per l’acquisizione un finanziamento Non-Recourse della durata di oltre 10 anni, corrispondente a circa il 65% dell’enterprise value.

Si conclude così un’ulteriore importante tappa nel percorso di crescita internazionale di Snam. Desfa possiede e gestisce, infatti, in regime regolato, una rete di trasporto ad alta pressione di circa 1.500 km e un terminale di rigassificazione a Revithoussa. Inoltre, la Grecia rappresenta un importante crocevia per la diversificazione degli approvvigionamenti e l’apertura di nuove rotte del gas naturale in Europa e ha un grande potenziale di sviluppo come hub del Sud-Est europeo. Possibilità che la società, insieme a Enagás e Fluxys, non vuole farsi sfuggire. Grazie alle tre realtà, tra le più impegnate nella realizzazione dell’Energy Union, Desfa potrà valorizzare appieno la sua posizione strategica nel Mediterraneo. Inoltre, il consorzio promuoverà l’innovazione nel settore del gas naturale in Grecia, favorendo l’introduzione di gas rinnovabili come il biometano per creare un sistema energetico sostenibile, contribuendo alla riduzione delle emissioni climalteranti nel paese.


Leggi anche

Dopo aver acquisito, lo scorso dicembre, il 60% del capitale azionario della società da CPL Concordia, Italgas ne completa l’acquisizione rilevando anche il restante 40% per circa 21 milioni di euro. Un’operazione strategica per rafforzarsi ulteriormente nel Sud Italia dove Egn conta complessivamente 37 concessioni per la distribuzione gas tra Sicilia, Calabria e Campania…

Leggi tutto…

La società di distribuzione gas del Gruppo Ascopiave avvierà a breve i nuovi cantieri per la posa di oltre 8 chilometri di condotte nel territorio del comune della provincia di Treviso. I lavori, per un costo di un milione di euro, verranno portati avanti da più squadre in contemporanea in modo da avere il nuovo tratto di infrastruttura pronto entro sette mesi. …

Leggi tutto…

La società ha stretto una partnership con l’americana Picarro per l’utilizzo in Europa di Picarro Surveyor, tra le soluzioni più evolute nel monitoraggio delle reti. Denominata CRDS (Cavity Ring-Down Spectroscopy) è una sofisticata sensing technology che, rispetto alle tradizionali, garantisce un controllo più rapido, approfondito e una maggiore sensibilità di rilevazione della presenza di gas…

Leggi tutto…

Lo ha dichiarato Paolo Gallo, fresco di riconferma nel ruolo di amministratore delegato della società, che ha anticipato che Italgas presenterà un’offerta non vincolante per il pacchetto della distribuzione gas dell’utility veneta. Ascopiave ha infatti avviato un riassetto dei suoi business puntando a cedere le attività di vendita di energia per focalizzarsi sulla distribuzione gas anche con partnership strategiche …

Leggi tutto…

La sperimentazione ha preso il via a Contursi Terme, in provincia di Salerno, con la fornitura a due realtà locali di una miscela di idrogeno al 5% e gas attraverso la rete di trasporto. Un passaggio cruciale verso gli obiettivi europei al 2050, in quanto l’idrogeno è una tecnologia chiave per la decarbonizzazione e lo stoccaggio delle fonti rinnovabili…

Leggi tutto…