Snam e Terna rafforzano la collaborazione a supporto della transizione energetica

Valorizzare le potenziali sinergie tra il sistema gas e quello elettrico. Ha questo obiettivo il Memorandum of Understanding siglato da Snam e Terna, i gestori, rispettivamente, della rete nazionale di trasporto gas e della rete nazionale elettrica. Un’intesa, ufficializzata dalla firma dei due amministratori delegati, Marco Alverà di Snam e Luigi Ferraris di Terna, che rinnova la collaborazione tra le due società per individuare, definire e realizzare iniziative comuni, anche condividendo rispettivi know how e best practice, per sviluppare possibili convergenze tra i due sistemi.

 

L’accordo nel dettaglio

Centrali dual fuel

Più nello specifico, tre le aree al centro dell’accordo. La prima riguarda le centrali “dual fuel”, nell’ambito del quale Snam prevede la conversione delle proprie centrali di compressione e stoccaggio ad alimentazione gas-elettrica.

Ne deriverebbero rilevanti benefici ambientali in un’ottica di riduzione delle emissioni di CO2 per il sistema Paese e di una maggiore flessibilità per il sistema elettrico.

Sector coupling

Il secondo ambito interessa le aree di ricerca e sviluppo, campi nei quali le società porteranno avanti iniziative legate al “sector coupling”, con particolare riferimento alle dinamiche di flessibilità e alla integrazione delle fonti energetiche rinnovabili.

Co-innovazione

Infine, la co-innovazione, ovvero l’impegno nella sperimentazione e sviluppo di iniziative e soluzioni tecnologiche innovative per la sostenibilità delle reti energetiche, attraverso attività di monitoraggio delle infrastrutture con l’utilizzo di droni, satelliti e sensoristica IoT e per la sicurezza dei lavoratori e dell’ambiente.

 

Alverà: centralità delle sinergie tra gas ed elettrico

«La collaborazione sempre più forte tra Snam e Terna sulle nuove frontiere dell’energia è cruciale per rendere l’Italia protagonista della transizione energetica a livello internazionale e per accelerare gli investimenti nella fase di ripartenza dopo l’emergenza sanitaria, creando opportunità di leadership tecnologica e sviluppo economico ‒ ha commentato Marco Alverà, amministratore delegato di Snam -. Le crescenti sinergie tra gas ed elettrico rappresentano un’ulteriore dimostrazione del ruolo centrale delle infrastrutture energetiche per raggiungere gli obiettivi climatici e garantire sempre più sicurezza e flessibilità al sistema».

 

Ferraris: condivisione delle competenze e innovazione tecnologica

Parole con le quali concorda anche il numero uno di Terna, Luigi Ferraris: «Il rinnovo di questa importante collaborazione, focalizzata sull’innovazione e sullo sviluppo di convergenze tra elettricità e gas, ci consente di rafforzare l’impegno a supporto di una transizione energetica sostenibile. Insieme a Snam proseguiamo nel proficuo percorso di condivisione delle migliori competenze e per sviluppare congiuntamente ulteriori nuove soluzioni tecnologiche a supporto di un sistema energetico sempre più articolato e complesso».


Leggi anche

e-distribuzione centro satellite Milazzo2 tecnologia EasySat

Completato ed entrato in funzione il nuovo centro satellite nel comune in provincia di Messina. Snodo importante per la distribuzione elettrica, l’infrastruttura è tra le prime in Italia a utilizzare la tecnologia EasySat, ovvero
componenti già predisposti per essere collegati, grazie a un pre-cablaggio e completamente blindati con isolamento in esafluoruro di zolfo per una maggiore immunità ai fattori ambientali esterni…

Leggi tutto…

smart grids

Dalla collaborazione tra il Politecnico di Milano e il Gruppo Enel, nasce il primo Master di secondo livello internazionale per formare esperti in smart grid. Il master è rivolto a neolaureati che vogliono specializzarsi nella progettazione e gestione di reti digitali e nella promozione dell’innovazione tecnologica nell’ambito dei sistemi di distribuzione di energia elettrica…

Leggi tutto…

Rete elettrica Terna Veneto

Avviato l’iter per la razionalizzazione della rete elettrica tra Malcontenta e Fusina, tra Venezia e Mira, intervento da 190 milioni di euro, che prevede la realizzazione di un nuovo collegamento a 380 kV, l’interramento di 24 km di linee elettriche, con l’eliminazione di oltre 21 km di elettrodotti, e il rinnovo di due stazioni elettriche. “Solo un assaggio” del programma di opere da 1,5 miliardi previsto nella regione…

Leggi tutto…

Energia da fonti rinnovabili per Water Alliance

Edison Energia e A2A Energia si sono aggiudicati la gara congiunta indetta da 10 delle 13 aziende di Water Alliance – Acque di Lombardia e 11 delle 14 società di Utility Alliance del Piemonte e da Asmia, gestore idrico del comune di Mortara, per la fornitura di energia da fonti rinnovabili per il prossimo anno. Gara, suddivisa in 3 lotti, che prevedeva in totale la fornitura di 1.000 GWh per un importo di circa 139 milioni di euro…

Leggi tutto…

Camioncino Iren - Bilancio di Sostenibilità 2019

Lo studio certifica l’impegno della multiutility verso l’ambiente, pilastro sempre più strategico delle sue attività. A partire da una gestione sempre più efficiente dell’acqua, grazie alla distrettualizzazione delle reti e alla lotta alle perdite. Nello scorso anno è cresciuta anche la raccolta differenziata, arrivando al 67,3% del totale, la flotta elettrica e la volumetria teleriscaldata, arrivata a 95 mmc, mentre l’impronta carbonica del Gruppo si è ridotta dell’1,7%…

Leggi tutto…