Snam guarda al futuro con il progetto Snamtec

Dare vita all’azienda energetica del futuro. È il nuovo progetto Snamtec, annunciato da Snam lo scorso anno e ora illustrato dall’amministratore delegato della società, Marco Alverà, durante un convegno di Confindustria Energia svoltosi a Roma.

Obiettivo del progetto è accelerare la capacità innovativa della società e dei suoi asset per cogliere tutte le opportunità offerte dall’evoluzione del sistema energetico. Obiettivo ben sintetizzato nel nome, che unisce quello della società all’acronimo “Tec”, Tomorrow’s Energy Company. Uno sforzo per il quale Snam ha previsto investimenti per ben 850 milioni di investimenti in quattro anni, destinati a quattro aree di attività: maggiore efficienza operativa, con il progetto “smart gas” per la manutenzione della rete di trasporto del gas con nuove tecnologie, ricorso a droni e satelliti per il monitoraggio delle infrastrutture, misurazione in tempo reale dell’assetto geologico del territorio, efficienza energetica; riduzione delle emissioni di metano del 25% al 2025; transizione energetica verso fonti pulite e soluzioni sostenibili, con ben 200 milioni di investimenti per lo sviluppo di biometano, mobilità sostenibile, efficienza energetica, analisi degli impatti sulla rete dell’idrogeno e del mix idrogeno-gas naturale, studio di iniziative di power-to-gas; innovazione e al rafforzamento delle competenze distintive.

«Questo progetto poggia su quattro pilastri: efficienza energetica, tecnologia, mobilità sostenibile e gas rinnovabile – ha spiegato Marco Alverà –. È una sorta di Snam 4.0. La nostra rete sta diventando sempre più un network di energia sostenibile. E con il lavoro di Fondazione Snam, diventa anche una rete virtuale per un rapporto con il territorio fondato sul dialogo e sulla trasparenza. Una rete di idee per mettere in contatto tutti gli stakeholder e agire facendo sistema».


Leggi anche

Settembre sarà un mese di grandi appuntamenti per Servizi a Rete. Le iscrizioni per partecipare alle nostre Giornate Tecniche sono già aperte…

Leggi tutto…

La relazione annuale di Arera sottolinea l’impegno della società nel garantire i più alti standard di sicurezza. L’azienda del Gruppo Estra attiva nella distribuzione del gas si segnala infatti per l’azione di ispezione sistematica della propria rete, che viene controllata interamente 3,4 all’anno a fronte di una media nazionale di 2,3, e per il basso numero di dispersioni riscontrate…

Leggi tutto…

La gestione della rete idrica in Calabria è a un punto di svolta. La Regione Calabria ha infatti promosso e cofinanziato, tramite fondi POR, l’ingegnerizzazione delle reti idriche che sta interessando in questi mesi la città di Catanzaro e, prossimamente, riguarderà anche Crotone e Vibo Valentia. …

Leggi tutto…

Lotta alle perdite, il Progetto Oliena portato come esempio sulla stampa Britannica. Dopo il riconoscimento tra le best practices a livello nazionale, il piano di recupero delle perdite arriva in Inghilterra. “L’utilizzo di una tecnologia intelligente per risolvere la carenza di acqua globale”, è il titolo dell’articolo del Telegraph che analizza il progetto realizzato da Abbanoa con la collaborazione di Hitachi, a Oliena. …

Leggi tutto…

L’azienda ha avviato una serie di lavori straordinari sugli impianti di illuminazione pubblica che riguardano l’intero territorio cittadino, comprese le borgate, per un totale di 64 interventi. L’obiettivo è risolvere diverse problematiche del servizio, la maggior parte delle quali dovute ai continui furti di cavi. A tale scopo i pozzetti verranno coperti con calcestruzzo. …

Leggi tutto…