Snam: prestito dalla Bei per la mobilità sostenibile

Snam sempre più attiva sul fronte della mobilità sostenibile. I progetti, più nello specifico, riguardano la realizzazione sul territorio nazionale di 101 stazioni di rifornimento di gas naturale compresso (CNG) e 9 di gas liquefatto e compresso (L-CNG) per un totale di circa 50 milioni di euro. Il finanziamento, che come da prassi Bei sarà pari al massimo al 50% del costo degli investimenti, è il primo ottenuto da Snam per Snam4Mobility, la controllata al 100% attiva nella mobilità sostenibile, e ha struttura amortizing con scadenza nel dicembre 2031 e tasso fisso di 0,547%.

Le nuove stazioni fanno parte degli investimenti dell’azienda per rafforzare la rete di distribuzione italiana di gas naturale e rinnovabile (biometano), che rappresenta una delle migliori tecnologie per la mobilità sostenibile in termini economici e ambientali. In Italia, Snam, attraverso Snam4Mobility, ha avviato finora 6 nuovi distributori, ne conta circa 60 in fase di realizzazione e prevede di costruirne complessivamente 300 nei prossimi anni. L’impegno in questo settore rientra nel progetto Snamtec, varato nell’ambito del piano strategico 2018-2022 e sostenuto da investimenti per 850 milioni di euro in sostenibilità, innovazione tecnologica e nuove linee di business legate alla transizione energetica.

Il finanziamento è complementare al contributo dell’Unione europea erogato tramite il programma Cef (Connecting Europe Facility) per 1,3 milioni di euro, ottenuto lo scorso dicembre, per la realizzazione delle 9 stazioni L-CNG.


Leggi anche

Il gestore idrico pugliese ha testato presso il depuratore di Monopoli un innovativo sistema di monitoraggio del processo di digestione anaerobica dei fanghi di depurazione. Grazie all’analisi in tempo reale di tutti i parametri del processo e quindi alla possibilità di intervenire in modo immediato per ottimizzarne lo sviluppo, il sistema ha garantito un netto incremento della produzione di biogas e una riduzione dei fanghi da smaltire…

Leggi tutto…

La società ha chiuso il bilancio relativo allo scorso anno con ricavi pari a 2,6 miliardi di euro, saliti del 3% rispetto al 2018. Su del 3,5% anche il margine operativo lordo, grazie all’aumento dei ricavi e al contenimento dei costi operativi, e addirittura dell’8,2% l’utile netto, arrivato a 1,09 miliardi. Notevole anche il dato relativo agli investimenti, pari a 963 milioni di euro…

Leggi tutto…

Lo sfruttamento del biogas e del biometano, la promozione della mobilità sostenibile alimentata a gas, lo sviluppo dell’idrogeno, sono alcuni dei temi al centro dell’accordo di collaborazione siglato a Roma tra il nostro gestore della rete di trasporto e l’azienda energetica della Repubblica dell’Azerbaigian, entrambe già socie nel progetto Tap …

Leggi tutto…

Il CEO di Italgas è stato scelto alla guida dell’associazione che riunisce i sei principali operatori della distribuzione gas in Europa. La nomina è arrivata nel corso dell’assemblea generale dell’associazione, svoltasi a Bruxelles, alla quale ha partecipato anche il direttore generale Energia della Commissione europea, Ditte Juul Jørgensen …

Leggi tutto…

Approvato dal Consiglio di amministrazione, il documento al 2023 destina la maggior parte delle risorse, circa 1,9 miliardi, all’estensione, ammodernamento ed evoluzione tecnologica delle reti, con una quota significativa stanziata per il rinnovo dei misuratori. A fine quinquennio previsto un margine operativo lordo di 1,25 miliardi, in aumento di 219 milioni rispetto al 2018…

Leggi tutto…