Soluzioni IIOT alla ricerca della Smart Water: il caso Cogeide

 

 
 
   

Davide Duregon – Endress + Hauser

“Innovare” è un termine che esprime un cambiamento verso il nuovo, mutando lo stato delle cose: nell’automazione di processo ciò significa assecondare un processo evolutivo che siamo ormai pronti a riconoscere nell’avvento della quarta rivoluzione industriale, o Industria 4.0. Questa rivoluzione offre all’industria di processo molteplici opportunità di risparmio e miglioramento, grazie alla digitalizzazione e al collegamento in rete di tutti i processi operativi. Il trasferimento completo e trasparente dei dati tra i processi di produzione e quelli di gestione aziendale, con il controllo centralizzato di dati e informazioni nel cloud della società, consente di disporre sempre delle informazioni, ovunque e in qualunque momento. Questi principi, riconducibili alla industrial internet of things, costituiscono la base del case study. Il risultato è un pacchetto grazie al quale poter misurare i più importanti parametri analitici, quali pH e conducibilità, così come quantitativi, la portata, collettare i dati di diagnostica e trasferirli a un hub centrale attraverso un edge device. In affiancamento è stata sviluppata una app apposita per questo tipo di soluzioni.

 

Scopri il programma ed iscriviti cliccando qui

 


Leggi anche

Servizi a Rete TOUR 2019, 26-27 Giugno 2019 | Bologna, Spazio HERA

Durante la quinta edizione, dedicata al tema della “Digital transformation e le utility alla guida del cambiamento urbano”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Bologna in “casa HERA” per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti. Questo uno degli interventi in programma.
Scopri di più……

Leggi tutto…

La collaborazione tra le due realtà riguarda la creazione di nuove generazioni di soluzioni tecnologiche di IoT al servizio delle infrastrutture e la formazione digitale per professionisti e studenti. Per quanto riguarda il primo punto, i temi di interesse sono i sensori smart 4.0 per il monitoraggio e la manutenzione di reti e impianti, il Fog Computing e i nuovi sistemi di connettività…

Leggi tutto…

Le risorse fanno parte di un nuovo programma adottato dalla Commissione Europea nell’ambito della politica di coesione. Sono destinate a sostenere lo sviluppo dell’infrastruttura a banda ultra larga nelle aree bianche e ne beneficeranno oltre 7.000 comuni italiani, per un totale di 12,5 milioni di abitanti, il 20% della popolazione italiana…

Leggi tutto…

Internet of Things e i processi di monitoraggio evoluto degli impianti di trasmissione dell’energia per un controllo della rete sempre più evoluto e dinamico, focus della prima delle piattaforme dedicate all’innovazione che la società avvierà nelle sue sedi territoriali. Il progetto è parte del piano di digitalizzazione nel quale Terna investirà 700 milioni di euro nei prossimi 5 anni….

Leggi tutto…

Il bando, che Open Fiber si è aggiudicato, riguarda lo sviluppo della banda ultralarga nelle aree a fallimento di mercato in Puglia, Calabria e Sardegna. Il contratto prevede la costruzione e la gestione per 20 anni dell’infrastruttura pubblica che collegherà 317.000 unità immobiliari in 959 comuni per oltre 400.000 cittadini interessati, con un investimento pubblico di 103 milioni di euro…

Leggi tutto…