Stipulato l’atto di fusione per incorporazione di Teclab in FAST Spa

Riportiamo il comunicato stampa ufficiale di FAST

 

Scandiano, 4 febbraio 2021

FAST da oltre 35 anni realizza sistemi di automazione e controllo di processo per le industrie (Oil & Gas, farmaceutiche, chimiche, alimentari, energetiche) e per i servizi di produzione, gestione e distribuzione delle utilities.

L’azienda reggiana negli anni si è posizionata come leader di mercato fornendo soluzioni integrate, hardware e software, in grado di ridurre la complessità e la raccolta dei dati riducendo al minino l’errore umano.

Un occhio di riguardo per il risparmio energetico e il rispetto dell’ambiente ha portato FAST a realizzare soluzioni d’avanguardia utilizzate dalle maggiori multi-utilities nazionali ed internazionali.

“La fusione per incorporazione di Teclab da parte di FAST Spa consente non solo un ottimizzazione dei processi decisionali ma soprattutto una migliore gestione delle risorse e dei costi. Le attività sono completamente compenetranti, ora rappresentiamo una forza unica. Un unico ufficio tecnico all’avanguardia, in grado di agire in sinergia, permetterà all’azienda di studiare nuove soluzioni hardware e software per la supervisione e il controllo delle reti idriche e reti gas. Una squadra unita di tecnici-commerciali sapranno gestire al meglio le sfide del domani garantendo ai clienti risposte puntuali e precise”, dichiara Emilio Benati Amministratore Delegato di Fast Spa.

A tal proposito nei prossimi giorni verrà applicato il nuovo organigramma aziendale che vedrà impiegate numerose nuove figure di entrambe le società di origine.

Oggi il Gruppo FAST opera in tre sedi: a Scandiano (Re), La Spezia e Piatra Neamt (Romania), impiega oltre 85 persone e nel 2020 ha raggiunto un fatturato di 13 milioni di €. FAST investe circa il 12% del proprio fatturato in progetti di R&D e ogni anno dedica oltre 3.000 ore di formazione per i propri collaboratori.

Teclab con sede a La Spezia, nasce nel 1986 come società di ingegneria che sviluppa hardware e software per sistemi d’arma e dopo 10 anni dalla sua nascita viene riconvertita dal settore militare, all’ingegneria dei prodotti dedicati alle multi-utilities.

È un marchio di riferimento nei sistemi di telecontrollo per le utility e vanta oltre 50.000 RTU prodotte per circa 500.000 punti telecontrollati su tutto il territorio nazionale ed europeo. Teclab si pone come fornitore qualificato dei principali gestori delle reti di distribuzione e del trasporto dell’energia.

 

Per ulteriori informazioni:

Agenzia Comunicazione e Marketing R&S&C srl
Giulia Raponi
g.raponi@rscadv.it | +39 059359578

 

Iscriviti ora alla newsletter bimestrale 
di Servizi a Rete per essere il primo 
a conoscere le attività

 


Leggi anche

Con l’acquisizione della partecipazione di maggioranza di FAST Spa, il Gruppo Pietro Fiorentini integra un’azienda attiva nei sistemi di automazione e controllo di processo per l’industria e per i servizi di produzione, gestione e distribuzione delle utilities, compiendo un passo decisivo nel consolidamento della leadership nei settori dello Smart Metering e delle Smart Grids….

Leggi tutto…

Il piano messo a punto per il rilancio dell’Italia presentato da Utilitalia nel corso di un’audizione alla Camera contribuirebbe ad un incremento dell’1,48% del PIL e alla creazione di 285.000 nuovi posti di lavoro. La quota maggiore degli investimenti andrebbe al ciclo idrico, con progetti per 14 miliardi, seguito da quello energetico, circa 7 miliardi, e da quello ambientale, con circa 4 miliardi….

Leggi tutto…

Mercoledì 20 gennaio, durante la live demo di 30 minuti organizzata in collaborazione con Servizi a Rete, gli esperti VEGA mostreranno come utilizzare i nuovi sensori radar per ottimizzare il funzionamento e la manutenzione degli impianti di trattamento acque reflue. Il risultato? Dati di misura precisi e un perfetto controllo delle diverse fasi di processo.

Leggi tutto…

VEGA ha ampliato il portafoglio di sensori radar con una nuova serie di strumenti. I sensori basati sulla tecnologia a 80 GHz sono idonei all’impiego in applicazioni in cui il prezzo è un fattore determinante per la scelta della strumentazione, come ad es. nel settore del trattamento delle acque e delle acque reflue. Grazie alla focalizzazione precisa del segnale, forniscono valori di misura affidabili indipendentemente dagli influssi esterni, come temperatura o imbrattamento….

Leggi tutto…

Hanno preso il via i primi interventi per la realizzazione del sistema di telecontrollo delle infrastrutture di Caltaqua. I lavori al momento interessano il serbatoio San Giuliano, a Caltanissetta, per poi estendersi anche a quelli presenti a Gela e Mussomeli. Il progetto, del valore di 1,2 milioni di euro, permetterà il controllo e la gestione da remoto dei principali nodi idraulici e delle reti idriche e degli impianti di servizio….

Leggi tutto…