Teleriscaldamento geotermico: avanti con i lavori a Piancastagnaio

Proseguono i lavori per l’estensione del teleriscaldamento a Piancastagnaio (Siena). Lavori programmati da GES (Geo Energy Service), società con sede a Pomarance e specializzata negli impianti di teleriscaldamento, nel cui capitale sono presenti, oltre Piancastagnaio, anche altri comuni geotermici toscani, insieme al Comune, proprietario della rete. Un progetto, dal costo complessivo di 8 milioni di euro, suddiviso in tre lotti, che alla sua conclusione garantirà energia termica pulita all’intero territorio del comune dell’Amiata.

A beneficiare del progetto saranno infatti circa 1100 utenze, per una volumetria di un milione di metri cubi e una popolazione di oltre 4000 abitanti. Ma altri notevoli vantaggi si avranno anche sul piano ambientale, dal momento che ai benefici garantiti dalla tecnologia si aggiungono quelli dovuti all’impiego della fonte di energia termica. La rete sarà infatti alimentata con il calore della Terra, fornito dal campo geotermico di Enel Green Power.

La costruzione del nuovo sistema, iniziata in primavera, segue quella già realizzata ed entrata in servizio nell’area artigianale “La Rota”, che fornisce calore a diciannove aziende e a due insediamenti agricoli, e in località Casa del Corto, che sta entrando in funzione e che fornirà energia termica a quindici unità immobiliari, entrambe nel territorio del comune di Piancastagnaio.


Leggi anche