Linee guida teleriscaldamento

Teleriscaldamento: in consultazione le due nuove prassi di riferimento

Scade il prossimo 9 giugno la fase di consultazione pubblica delle due nuove prassi di riferimento Uni in materia di teleriscaldamento. Si tratta delle Linee guida di Pronto intervento e gestione delle emergenze per il servizio di teleriscaldamento e teleraffrescamento e delle Linee guida per le caratteristiche e la qualità del fluido termovettore delle reti di teleriscaldamento e teleraffrescamento, elaborate su mandato di Arera (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente) in applicazione alla delibera 548/2019/R/Tlr della stessa Autorità. Il lavoro di stesura delle nuove prassi ha coinvolto gli esperti Uni e Cti (Comitato termotecnico italiano), insieme a quelli delle principali associazioni di settore, ovvero Airu, Fiper e Utilitalia, e di altre realtà pubbliche e private.

 

Linee guida per gestire il pronto intervento

Il primo documento definisce le modalità di esecuzione delle attività di pronto intervento e di gestione delle emergenze per garantire la sicurezza del servizio per le reti di trasporto, di distribuzione, gli allacciamenti e le sottostazioni d’utenza di un’infrastruttura di teleriscaldamento o teleraffrescamento, come definiti dalla legislazione nazionale. In particolare, definisce gli obiettivi, le attività, la struttura organizzativa e le competenze necessarie per assicurare una rapida ed efficace gestione del pronto intervento e delle emergenze, il cui scopo è di ricevere la segnalazione di anomalie, individuarle, assicurare un tempestivo ripristino e mantenimento delle condizioni di sicurezza e minimizzare gli effetti del problema.

 

Linee guida per prevenire guasti o dispersioni di fluido

Il secondo progetto, invece, descrive le caratteristiche e la qualità del fluido termovettore per le infrastrutture di teleriscaldamento o teleraffrescamento. La nuova prassi si applica sia alle nuove reti sia a quelle esistenti e ha come obiettivo di prevenire guasti o dispersioni di fluido dovuti alla composizione chimica dello stesso fluido che potrebbero influire sull’esercizio. Escluse solo le reti di teleriscaldamento e teleraffrescamento geotermiche a bassa temperatura, in quanto in questi casi il fluido termovettore è costituito da acqua prelevata e poi reimmessa in falda (reti aperte).

Qui il link per consultare e scaricare i due documenti:


Leggi anche

Progetto PFAS acquevenete cartografia

Avviate le verifiche per il rilevamento di eventuali residui bellici, propedeutiche agli scavi per la realizzazione del nuovo sistema acquedottistico che porterà acqua di qualità e priva di contaminanti perfluoroacrilici ai comuni di Montagnana e del basso vicentino. Una mega opera dal costo di oltre 25 milioni di euro, che vedrà la posa di 22 chilometri di condotte e di un grande serbatoio della capacità di 10.000 litri…

Leggi tutto…

fognatura Villagrazia

Cominciati i lavori per la rete fognaria a servizio delle vie del quartiere palermitano che ancora ne erano prive. Il progetto, del valore di 800.000 euro, insieme alla posa della fognatura nera, comprende anche la costruzione di un collettore delle acque bianche. Si tratta del sesto intervento avviato in città dal Commissario straordinario unico per la depurazione e contribuirà a superare un procedimento di infrazione europea…

Leggi tutto…

Sede Inrete

La società di distribuzione gas ed elettricità del Gruppo Hera ha messo a punto un grande piano pluriennale per il rinnovo delle condotte gas obsolete o in materiale non conforme nella città. Sviluppato in accordo con Unica Reti, la società proprietaria delle reti, il piano di sostituzione interesserà circa 120 chilometri di condotte, con un investimento di oltre 50 milioni di euro…

Leggi tutto…

I capitali raccolti, concessi da un pool di banche, saranno utilizzati per sostenere le attività nel campo del teleriscaldamento delle varie società di scopo che fanno parte di TlrNet, società controllata da Egea e dal fondo britannico iCon Infrastructure. Buona parte delle risorse è destinata al progetto del sistema di Alessandria, portato avanti da Telenergia, partecipata da Egea e dalla multiutility alessandrina Amag….

Leggi tutto…

CAP operaio

Presentato il bilancio consolidato 2019 da Gruppo CAP. Il gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano registra un anno molto positivo che gli consente di scendere in campo per fronteggiare la crisi economica supportando territorio e stakeholder…

Leggi tutto…