Teleriscaldamento: Whitehelm Capital investe in Ecotermica Servizi

I grandi gestori internazionali di infrastrutture credono nel teleriscaldamento italiano. Lo dimostra Whitehelm Capital, tra i maggiori operatori al mondo del settore, che sbarca nel nostro Paese acquisendo una quota di Ecotermica Servizi (ETS), società del Gruppo Fratelli Visconti attiva nel teleriscaldamento e nelle soluzioni energetiche sostenibili.

Nel suo primo investimento in Italia Whitehelm Capital ha sottoscritto un aumento di capitale riservato all’acquisto del 45% di Ecotermica Servizi, siglando così una partnership strategica con il Gruppo Fratelli Visconti che resta proprietario del 55% dell’azienda.
 

Una struttura finanziaria più solida

Un’operazione che rafforza la compagine azionaria di ETS, garantendole una solida struttura finanziaria indispensabile per proseguire il suo processo di sviluppo.

Grazie alle nuove risorse e alla nuova potenza di fuoco della quale può disporre, la società punta a incrementare la quantità di energia prodotta e a rafforzare la sua presenza nei territori dove già opera, allargando le attività anche a nuove regioni.
 

Cinque impianti di teleriscaldamento

Attiva nella realizzazione e gestione di sistemi di teleriscaldamento per comuni di medie dimensioni, Ecotermica Servizi vanta oltre 15 anni di esperienza nel campo. È proprietaria di cinque impianti di teleriscaldamento situati in Piemonte e Valle d’Aosta. Per l’esattezza si tratta dei sistemi di:

  • Ivrea e comune di Banchette, in provincia di Torino
  • Biella
  • Costigliole di Saluzzo (Cuneo)
  • Prè-Saint­Didier (Aosta)

Inoltre, è proprietaria di un impianto di trigenerazione situato a Moncalieri (Torino), a servizio di un sito industriale, e, in joint venture con Edison, di un impianto di teleriscaldamento realizzato di recente a Cirié (Torino).

Un portafoglio di impianti che produce annualmente circa 80 GWh di energia termica e 70 GWh di energia elettrica, evitando l’immissione in atmosfera di circa 20.000 tonnellate di CO2 ogni anno.
 

Nuovi obiettivi

Grazie alla sua base patrimoniale diversificata, all’esperienza operativa e alla gamma di soluzioni energetiche, ETS intende consolidare la propria posizione in un mercato locale ancora molto frammentato. Obiettivo dell’azienda è infatti di raddoppiare la capacità produttiva di energia nell’arco del prossimo biennio. Un percorso di crescita che sarà realizzato attraverso:

  1. acquisizioni
  2. nuovi progetti

Tale crescita permetterà di ridurre di altre 20.000 tonnellate annue le emissioni di CO2. Inoltre, la società mira a estendere il proprio raggio d’azione anche ad altre regioni del Nord Italia, a partire dalla Lombardia.
 

Crescita e sostenibilità

ETS intende insomma proseguire il percorso di sviluppo sostenibile che ne caratterizzano l’agire, non solo sotto il profilo ambientale, ma anche economico. La società, con sede a Torino, ha chiuso il 2020 con ricavi per 7,3 milioni, un EBITDA di 1,2 milioni e una posizione finanziaria netta sostanzialmente in pareggio.

E Whitehelm Capital è il partner perfetto per realizzare un tale progetto. Con sedi a Londra, Sydney e Canberra, Whitehelm opera da oltre 23 anni e ha investito 6,9 miliardi di euro in infrastrutture tramite equity e debito e gestisce fondi per 4,6 miliardi.

 


Leggi anche

Oltre che green, il sistema alimentato con energia geotermica a servizio del borgo senese è anche molto conveniente per i cittadini sotto il profilo dei costi. Il Comune ha rilevato come, prima della sua entrata in servizio, la spesa per riscaldare un’abitazione di 100 metri quadri fosse di 2000 euro l’anno, ora calata a 840 euro. …

Leggi tutto…

La società ha presentato il progetto esecutivo per estendere di ulteriori 6 chilometri la rete di distribuzione del calore. L’infrastruttura esistente si sviluppa per cica 13,5 chilometri ed è alimentata da una centrale di cogenerazione a biomasse. I lavori, suddivisi in 24 stralci, saranno realizzati in cinque anni con un investimento di 9 milioni di euro. L’ampliamento consentirà di collegare alla rete altre 500 utenze …

Leggi tutto…

Esperienza. È tutto racchiuso in questa parola il patrimonio di RS Ravetti Service. Sì, perché in fondo, come potremmo definire l’esperienza se non un patrimonio di conoscenze continuamente verificate e confermate sul campo? RS Ravetti Service è senza dubbio una realtà giovane, nata nel passato recente ma con il background di una società come Ravetti, leader indiscussa nella realizzazione di attrezzature per la foratura e l’intercettazione di condotte non solo in Italia ma nell’intero panorama europeo e con una crescente presenza in quello mondiale….

Leggi tutto…

Grazie all’intesa tra le due realtà, nella rete di teleriscaldamento a servizio del capoluogo lombardo verranno immessi 54 GWh termici generati dal sito di Enipower a San Donato Milanese per 20 anni. Una quantità di calore a basso impatto ambientale in grado di soddisfare il fabbisogno medio annuo di oltre 6.000 famiglie. …

Leggi tutto…

La società sta concludendo la prima parte delle opere finalizzate a dotare la cittadina bergamasca di un nuovo sistema di teleriscaldamento. Il progetto, da 5 milioni di euro, prevede la costruzione di una nuova centrale di cogenerazione ad alta efficienza, il rifacimento della rete di distribuzione del calore esistente e la sua estensione per almeno altri 6 chilometri per servire nuove zone….

Leggi tutto…