Terna mette in esercizio un nuovo elettrodotto in Campania

È entrato in esercizio il nuovo elettrodotto a 150 kV Benevento III-Pontelandolfo. Realizzata da Terna, la linea si estende per una lunghezza di oltre 15 Km e collega la nuova Stazione elettrica di Pontelandolfo con la Stazione elettrica di Benevento III.

La nuova infrastruttura garantirà una maggiore efficienza e sostenibilità alla rete elettrica dell’area e costituisce la fase conclusiva dei lavori che hanno comportato l’attivazione da parte di Terna della nuova direttrice elettrica a 150 kV Castelpagano-Morcone-Pontelandolfo-Benevento III. Inoltre, favorirà l’integrazione in rete della produzione di energia da fonte rinnovabile dell’area del beneventano, dove particolarmente rilevante è la produzione di energia da fonte eolica.

Partiti a gennaio dello scorso anno, i lavori hanno avuto una breve sospensione tra aprile e giugno scorsi: una scelta fatta dal gestore della rete nazionale per non interferire con il periodo di nidificazione e riproduzione dell’avifauna migratoria. Inoltre, durante la realizzazione, il rinvenimento di numerosi reperti archeologici ha richiesto un continuo aggiornamento delle attività di cantiere in coordinamento con tutti i soggetti e gli enti coinvolti per garantire la conclusione delle opere nei tempi previsti.

Sempre nell’area di Benevento, lo scorso anno Terna ha concluso la fase finale delle demolizioni connesse alla realizzazione dell’elettrodotto 380 kV Benevento II-Foggia e della Stazione elettrica di Benevento III che, oltre ad aumentare la capacità di trasporto dell’energia nell’area, ha consentito la demolizione di oltre 42 km di vecchie linee e l’interramento dì circa 10 km.

Interventi che rientrano nel piano di investimenti previsti da Terna per lo sviluppo, la sicurezza e la sostenibilità della rete elettrica campana, per la quale la società ha previsto un impegno nel quinquennio 2019-2023 pari a 536 milioni di euro.


Leggi anche

Camioncino Iren - Bilancio di Sostenibilità 2019

Lo studio certifica l’impegno della multiutility verso l’ambiente, pilastro sempre più strategico delle sue attività. A partire da una gestione sempre più efficiente dell’acqua, grazie alla distrettualizzazione delle reti e alla lotta alle perdite. Nello scorso anno è cresciuta anche la raccolta differenziata, arrivando al 67,3% del totale, la flotta elettrica e la volumetria teleriscaldata, arrivata a 95 mmc, mentre l’impronta carbonica del Gruppo si è ridotta dell’1,7%…

Leggi tutto…

Stefano Donnarumma Terna

L’assemblea dei soci ha rinnovato il consiglio di amministrazione, tra l’altro ampliato nel numero, del gestore della rete elettrica nazionale. Donnarumma, dimessosi da Acea, è il nuovo amministratore delegato e direttore generale della società, mentre Bosetti è stata eletta alla presidenza. Succedono, rispettivamente, a Luigi Ferraris e Catia Bastioli, e resteranno in carica fino al 2022 …

Leggi tutto…

Abbiamo intervistato Alessandro Vistoli, Amminsitratore Delegato di Terranova che ci ha raccontato come l’azienda affianca le utility per una migliore gestione della trasformazione tecnologica….

Leggi tutto…

alleanza

Definito da AGSM Verona e AIM Vicenza il progetto industriale preliminare che pone le basi per la nascita di una nuova multiutility leader nel Triveneto. Al via il processo di condivisione del progetto con le amministrazioni locali…

Leggi tutto…

Politecnico di Bari

Il laboratorio multidisciplinare dedicato alla ricerca e innovazione nel campo dei sistemi elettrici sorgerà all’interno del Politecnico del capoluogo pugliese. La ricerca si concentrerà su cinque temi: l’edge computing/distributed computing, per la raccolta e l’analisi dei dati in tempo reale, i servizi avanzati per le infrastrutture elettriche, la sicurezza informatica, le tecnologie digitali e l’additive manufacturing…

Leggi tutto…