Terna mette in esercizio un nuovo elettrodotto in Campania

È entrato in esercizio il nuovo elettrodotto a 150 kV Benevento III-Pontelandolfo. Realizzata da Terna, la linea si estende per una lunghezza di oltre 15 Km e collega la nuova Stazione elettrica di Pontelandolfo con la Stazione elettrica di Benevento III.

La nuova infrastruttura garantirà una maggiore efficienza e sostenibilità alla rete elettrica dell’area e costituisce la fase conclusiva dei lavori che hanno comportato l’attivazione da parte di Terna della nuova direttrice elettrica a 150 kV Castelpagano-Morcone-Pontelandolfo-Benevento III. Inoltre, favorirà l’integrazione in rete della produzione di energia da fonte rinnovabile dell’area del beneventano, dove particolarmente rilevante è la produzione di energia da fonte eolica.

Partiti a gennaio dello scorso anno, i lavori hanno avuto una breve sospensione tra aprile e giugno scorsi: una scelta fatta dal gestore della rete nazionale per non interferire con il periodo di nidificazione e riproduzione dell’avifauna migratoria. Inoltre, durante la realizzazione, il rinvenimento di numerosi reperti archeologici ha richiesto un continuo aggiornamento delle attività di cantiere in coordinamento con tutti i soggetti e gli enti coinvolti per garantire la conclusione delle opere nei tempi previsti.

Sempre nell’area di Benevento, lo scorso anno Terna ha concluso la fase finale delle demolizioni connesse alla realizzazione dell’elettrodotto 380 kV Benevento II-Foggia e della Stazione elettrica di Benevento III che, oltre ad aumentare la capacità di trasporto dell’energia nell’area, ha consentito la demolizione di oltre 42 km di vecchie linee e l’interramento dì circa 10 km.

Interventi che rientrano nel piano di investimenti previsti da Terna per lo sviluppo, la sicurezza e la sostenibilità della rete elettrica campana, per la quale la società ha previsto un impegno nel quinquennio 2019-2023 pari a 536 milioni di euro.


Leggi anche

La multiutility del Nord della Lombardia ha perfezionato con la Banca europea per gli investimenti un prestito, a 16 anni, a sostegno del suo Piano di investimenti 2019-2023. Le risorse serviranno a sostenere progetti nei diversi campi di attività del gruppo, dall’ambiente alle reti idriche, da quelle elettriche al teleriscaldamento, dall’illuminazione pubblica all’efficienza energetica dalle smart city alla sicurezza informatica, interessando circa 900.000 abitanti…

Leggi tutto…

L’operazione, conclusa in 10 giorni, che ha portato alla posa di 16 km di cavo in alta tensione, è stata eseguita con una speciale nave di Prysmian. L’intervento è parte integrante del nuovo elettrodotto a 150 kV che la società sta realizzando per collegare l’isola alla rete elettrica nazionale e rendere l’infrastruttura più sicura ed efficiente …

Leggi tutto…

Supportato da un investimento di 19 milioni di euro, il piano messo a punto renderà più sicura ed efficiente la rete nell’area del capoluogo toscano. Prevista la posa di 15 chilometri di nuove linee in cavo interrato, che consentiranno di dismettere circa 20 chilometri di vecchi elettrodotti aerei e di demolire 78 tralicci. Inoltre, la società lascerà anche 11 chilometri di infrastrutture elettriche predisposte per la posa di fibra ottica da utilizzare per la cablatura della città …

Leggi tutto…

Il prestito avrà scadenza fra 22 anni e servirà a sostenere gli investimenti del gestore della rete di trasmissione elettrica finalizzati a migliorare l’affidabilità e la qualità dell’infrastruttura nazionale, puntando in particolare all’impiego di tecnologie avanzate ed ecocompatibili. Con questa erogazione salgono a 2,15 miliardi di euro i finanziamenti in essere della Bei a Terna…

Leggi tutto…

Lungo 445 chilometri, dei quali 423 sottomarini, l’elettrodotto collega le stazioni elettriche di Cepagatti, in provincia di Pescara, e Lastva, nel comune di Kotor. La sua entrata in esercizio, entro fine anno, permetterà di diversificare gli approvvigionamenti, rafforzare l’affidabilità, l’efficienza, la sicurezza, la sostenibilità ambientale e la resilienza delle reti elettriche delle due sponde adriatiche…

Leggi tutto…