Terna: un nuovo elettrodotto tra Calabria e Sicilia

Una nuova importante infrastruttura in altissima tensione rafforzerà il collegamento tra la Sicilia e la Penisola. Si tratta dell’elettrodotto Bolano-Annunziata, che connetterà l’isola alla Calabria, progettato da Terna e per il quale il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (MASE) ha avviato il procedimento autorizzativo.

Diversi i benefici che la nuova infrastruttura, in corrente alternata a 380 kV, garantirà al sistema Paese. In primo luogo, permetterà di incrementare fino a 2000 MW complessivi la capacità di scambio di energia elettrica tra l’isola e il continente. Ciò a tutto vantaggio dello sviluppo delle fonti rinnovabili previsto nel Sud Italia. Inoltre, consentirà di migliorare la magliatura della rete e la flessibilità di esercizio, rendendo ancora più sicuri i sistemi elettrici del Meridione e della Sicilia.

 

La nuova infrastruttura

L’opera si compone di diversi interventi e per la sua realizzazione Terna ha previsto un investimento di 105 milioni di euro. La parte principale dei lavori riguarda la posa di un cavo elettrico sottomarino lungo circa 7,5 km. Questo unirà le stazioni elettriche di Bolano, in provincia di Reggio Calabria, e di Annunziata, in provincia di Messina. L’elettrodotto sarà dotato anche di un collegamento in fibra ottica per la trasmissione dei dati.

Altre due linee elettriche saranno realizzate interrate. La prima, dell’estensione di circa 3 km, parte dall’approdo siciliano e arriva alla stazione di Annunziata. La seconda, lunga invece circa 500 metri, si snoda dall’approdo calabrese fino alla stazione di Bolano. Quest’ultima, infine, sarà interessata da un profondo adeguamento tecnico, con la realizzazione di una nuova sezione a 380 kV, installata all’interno di un edificio di nuova costruzione. L’intero adeguamento avverrà in aree adiacenti all’attuale impianto e interesserà i comuni di Reggio Calabria e Villa San Giovanni.

 

Gli altri collegamenti Calabria-Sicilia

La nuova infrastruttura andrà ad aggiungersi ai due elettrodotti che al momento garantiscono il collegamento tra Calabria e Sicilia, entrambi a 380 kV. Il più recente è il collegamento Sorgente-Rizziconi, tra Scilla e Villafranca, entrato in esercizio nel 2016. L’altra linea è l’elettrodotto Bolano-Paradiso, realizzato nel corso degli anni Ottanta. Per questa infrastruttura, Terna la scorsa estate ha avviato una serie di opere di ammodernamento del tratto terrestre, in particolare della porzione che si trova nel territorio comunale di Messina.

 


Leggi anche

Il progetto di Regione Lombardia CE4WE (Circular Economy For Water and Energy), recentemente concluso, che ha visto coinvolti ENI, A2A e Gruppo CAP, ha portato alla realizzazione di modelli predittivi per il monitoraggio delle acque e dei microinquinanti in esse presenti, oltre a un’innovativa tecnologia che impiega funghi per il biorisanamento delle acque reflue e dei fanghi da depurazione….

Leggi tutto…

Il comune ha pubblicato il bando per l’affidamento e l’ammodernamento del sistema di illuminazione pubblica e degli impianti semaforici. Con il nuovo appalto si punta a migliorare la qualità del servizio abbattendo del 30% i consumi di energia, grazie alla sostituzione del corpo illuminante con lampade a led, il rifacimento della rete e l’adeguamento dei quadri elettrici. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al prossimo 6 ottobre…

Leggi tutto…

Per pianificare investimenti partendo da informazioni precise e ottimizzare la gestione delle reti, le utility si servono di strumenti tecnologici in grado di interpretare in maniera “proattiva” i dati provenienti da misuratori intelligenti e di ricavarne modelli predittivi ed analisi. Il monitoraggio e la prevenzione di eventuali criticità sono una parte fondamentale della programmazione strategica di queste aziende….

Leggi tutto…

Comune e città Metropolitana hanno affidato alla società un progetto per il rinnovamento del sistema di illuminazione pubblica in ottica smart city. L’iniziativa interesserà l’intera area del Porto Antico e 15 comuni della provincia e vedrà l’installazione di oltre 12.500 lampade led che garantiranno un risparmio del 77% dei consumi di energia. Inoltre, verranno implementati servizi smart, come telecamere di videosorveglianza, panchine con wi-fi…

Leggi tutto…

La transizione energetica pone sfide nuove che vanno affrontate con competenze nuove e distintive. Per favorire questa evoluzione culturale del proprio personale è nato il nuovo centro di formazione e ricerca di Terna, con un’offerta strutturata su tre grandi aree tematiche: Transizione energetica, Sostenibilità e New ways of working. A garantire il massimo rigore e l’alta qualità della formazione un Comitato scientifico di alto livello…

Leggi tutto…