Terna: una nuova linea sottomarina tra l’Elba e la Penisola

Un nuovo elettrodotto collegherà l’Elba alla Penisola. Il Ministero della Transizione Ecologica ha dato il via libera al progetto di Terna, finalizzato a favorire lo sviluppo energetico dell’isola.

 

Il progetto

La nuova linea a 132 kV collegherà le cabine primarie di Colmata, nel territorio di Piombino (Livorno), e di Portoferraio, sull’isola d’Elba. Avrà una lunghezza complessiva di circa 37 chilometri:

  • 34 km scorreranno sotto il livello del mare a una profondità massima di circa 70 metri
  • 3 km scorreranno completamente in cavo interrato

Un’infrastruttura strategica che consentirà di raddoppiare le linee di connessione tra il sistema elettrico nazionale e la rete dell’Elba. Il nuovo elettrodotto, infatti, contribuirà a migliorare la qualità dell’infrastruttura locale, con notevoli benefici in termini di:

  • sicurezza
  • affidabilità
  • sostenibilità

L’isola è infatti caratterizzata da elevati consumi elettrici nel periodo estivo.

 

Un’opera sostenibile

Per lo sviluppo del progetto il gestore della rete elettrica nazionale ha eseguito una lunga serie di studi per tutelare l’habitat marino attraversato dall’infrastruttura. Studi condotti in sinergia con il Ministero dell’Ambiente e con ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) per adottare soluzioni che permettano di ridurre al minimo l’impatto dei lavori.

A questo scopo, gli approdi del cavo sulla terraferma saranno realizzati tramite la tecnica della perforazione teleguidata (TOC). Questa tecnologia permette di installare la tubazione:

  • limitando l’interferenza con le piante acquatiche
  • annullando l’impatto delle opere sul litorale.

Una volta conclusi gli interventi, il gestore provvederà ripristino dello stato dei luoghi, in modo da lasciare intatta la configurazione geomorfologica paesaggistica. Sempre a tutela delle piante acquatiche Terna si è inoltre impegnata a eseguire un progetto di trapianto di posidonia oceanica dall’alta valenza ecologica.

 

Oltre 500 milioni di investimenti per la Toscana

Il nuovo elettrodotto rientra nel Piano degli Investimenti, pari a 515 milioni di euro, previsti da Terna in Toscana nei prossimi 5 anni. Inoltre, si pone in linea con il Piano Industriale 2021-2025 che ha messo a disposizione 8,9 miliardi per lo sviluppo e l’ammodernamento della rete nazionale.

 

Iscriviti ora alla newsletter bimestrale
di Servizi a Rete per essere il primo a conoscere le attività

 


Leggi anche

La perfetta organizzazione di tutte le fasi del lavoro e la professionalità delle squadre in campo, il tutto supportato da una progettazione estremamente precisa e accurata, svolta, in più, interamente da remoto. Il mix vincente con il quale Danphix ha realizzato con successo il ripristino di una condotta sottomarina di 1000 metri per prodotti raffinati al largo di Songkhla per conto di Chevron…

Leggi tutto…

La divisione riabilitazione condotte Benassi Srl ha ampliato il proprio parco macchine acquistando l’Unità di Polimerizzazione a raggi UV ad oggi più potente sul mercato, in grado di riabilitare condotte fino a DN 2000 e singole tratte fino a 300 m. La notevole potenza permetterà di diminuire drasticamente le tempistiche di polimerizzazione della resina, specialmente su condotte di grande diametro con conseguente riduzione dei tempi di intervento normalmente previsti. Clicca qui per vederlo in azione….

Leggi tutto…

Sarà realizzato con la tecnologia del microtunnelling il primo tratto del nuovo collettore fognario che il gestore realizzerà nella città e che consentirà di collegare un pezzo del centro storico ancora privo del servizio fognario al depuratore. La prima parte dei lavori prevede la posa di 500 metri di condotte, per una spesa di 2,5 milioni di euro…

Leggi tutto…

Il gestore idrico sta portando avanti un importante programma di lavori di risanamento dei principali anelli idrici della città, utilizzando le tecnologie trenchless per intervenire sulle condotte di maggiori dimensioni. Prossimo cantiere in programma riguarda viale Trieste, dove verrà risanato con la tecnica del relining un tratto di condotta in ghisa della lunghezza di oltre 1,6 chilometri…

Leggi tutto…

Specialista nel risanamento no-dig delle condotte interrate, Danphix ha completato per Piave Servizi la riabilitazione di un tratto di quasi 5 km di un’adduttrice idrica che garantisce l’approvvigionamento di diversi comuni della provincia di Treviso. Un intervento che le competenze di progettisti e tecnici dell’azienda di Reggio Emilia hanno permesso di realizzare, azzerandone l’impatto sociale e ambientale in un territorio particolarmente sensibile e pregiato…

Leggi tutto…