Transizione energetica, formazione e innovazione nell’accordo tra Snam e Politecnico di Milano

C’è il ruolo del sistema gas nella transizione energetica, con un focus specifico sulle potenzialità dell’idrogeno e degli altri gas verdi nella lotta al cambiamento climatico al centro dell’accordo di collaborazione sottoscritto da Snam con il Politecnico di Milano.

L’accordo è stato siglato da:

  • il numero uno del gestore della rete di trasporto gas nazionale, Marco Alverà
  • il rettore del Politecnico, Ferruccio Resta
  • il presidente di Fondazione Politecnico, Andrea Sianesi 

L’accordo quadro si concentrerà in primo luogo sull’idrogeno, attraverso l’analisi e la reingegnerizzazione delle tecnologie di produzione, stoccaggio e utilizzo. Inoltre saranno fatti approfondimenti sull’impatto delle miscele di idrogeno e gas naturale sulle infrastrutture di trasporto esistenti.

Infatti sono previsti studi congiunti sulla mobilità sostenibile, sul biometano, su liquefazione e Small Scale GNL (Gas Naturale Liquefatto). Oltre che su progetti di cattura, trasporto, stoccaggio e riutilizzo dell’anidride carbonica.

Incluse nell’intesa anche diverse iniziative nel campo della ricerca sulla trasformazione digitale applicata alla rete di trasporto del gas. Ne sono un esempio i dati satellitari radar e ottici, l’intelligenza artificiale, il machine learning e gli algoritmi predittivi, sulla finanza sostenibile, la formazione del personale e l’attrazione dei talenti. Snam e Politecnico di Milano potranno infine partecipare congiuntamente a bandi internazionali nelle varie aree di collaborazione. Il Politecnico e la Fondazione Politecnico potranno segnalare a Snam, startup e tecnologie innovative di interesse.

Nell’ambito della collaborazione, Snam e Fondazione Snam contribuiranno anche al programma Pari Opportunità Politecniche (POP) del Politecnico con l’iniziativa Girls@Polimi. Prevede la donazione di tre borse di studio di durata triennale finalizzate a incoraggiare lo studio delle discipline Stem (scienze, tecnologia, ingegneria e matematica) da parte delle ragazze e destinate a studentesse che si iscriveranno ai percorsi di ingegneria.

Le parole di Marco Alverà, amministratore delegato di Snam

«Questo accordo pone le basi per una stretta collaborazione tra Snam e Politecnico sulle nuove frontiere dell’energia, a partire dall’idrogeno e dal biometano, e sulla formazione, in particolare avvicinando le giovani studentesse alle discipline STEM. Le sinergie tra imprese e mondo accademico saranno decisive nella fase di ripartenza, soprattutto in un settore come il nostro che nei prossimi anni sarà caratterizzato da una fortissima innovazione. Per questo da due anni abbiamo avviato il progetto SnamTec, con investimenti finalizzati a costruire la società energetica del futuro, sempre più sostenibile, digitale e connessa con i territori». 

Le parole di Ferruccio Resta, rettore del Politecnico di Milano 

«Il rapporto tra Politecnico di Milano e Snam su temi come la transizione energetica e la lotta al cambiamento climatico è un esempio virtuoso che mette la tecnologia nelle condizioni di operare nel medio raggio investendo su studi congiunti e sulla formazione di capitale umano, che è la prima risorsa per ogni innovazione duratura».


Leggi anche

Sarà completato nel 2022 l’impianto di biodigestione che consentirà ad Alia Servizi Ambientali, che gestisce i servizi di igiene ambientale nell’ATO Toscana Centro, di produrre biometano dalla frazione organica dei rifiuti. L’impianto, che sarà il più grande d’Italia con questa tecnologia, sarà realizzato con un investimento di 30 milioni e permetterà di ottenere 11 milioni di metri cubi di gas green all’anno, attraverso il trattamento di 160.000 tonnellate di rifiuti organici….

Leggi tutto…

Acquambiente Marche aderisce alla rete Risorse idriche e ambientali Marche

Acquambiente Marche, che gestisce il ciclo idrico e la distribuzione gas in quattro comuni marchigiani, ha aderito alla rete Risorse idriche e ambientali Marche, istituita all’inizio dello scorso anno da Ciip, il gestore idrico del sud delle Marche, e Asite, la multiservizi del comune di Fermo. Accrescere la capacità competitiva delle aziende e migliorare i servizi offerti ai cittadini gli obiettivi della partnership…

Leggi tutto…

investimenti

Gli investimenti in infrastrutture crescono del 13% rispetto al 2018, EBITDA a quota 109 milioni. Il gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano registra un anno da record che gli ha consentito di scendere in campo per fronteggiare la crisi economica supportando territorio e stakeholder. Sensibilità, Resilienza e Innovazione i punti cardine grazie ai quali l’azienda realizzerà una vera e propria rivoluzione green nel territorio puntando su economia circolare, innovazione, ricerca scientifica e digitalizzazione…

Leggi tutto…

Linea Group Holding

La società, attiva nei comparti energia e ambiente nelle province del Sud Lombardia, ha presentato il nuovo Piano industriale al 2024. Al centro lo sviluppo di iniziative nel campo dell’economia circolare e dell’efficienza energetica, con l’obiettivo di porsi sempre più come una utility green. Altri filoni di sviluppo il potenziamento delle sinergie con A2A e nuove aggregazioni e acquisizioni sul territorio…

Leggi tutto…

Lo rivela la nuova edizione dello studio realizzato da Guidehouse per Gas for Climate, il consorzio europeo costituito da 12 realtà attive nelle infrastrutture del gas naturale e nel gas rinnovabile di 9 Paesi, tra le quali Snam e Consorzio italiano biogas. In base allo studio, l’immissione nelle reti europee di almeno il 10% tra biogas e bioidrogeno, combinato con l’aumento di elettricità da fonti green, permetterebbe di abbattere del 55% le emissioni di CO2 entro il 2030, con importanti risvolti economici e occupazionali…

Leggi tutto…