Un finanziamento green da 180 milioni di euro per Publiacqua

Servirà a conseguire obiettivi green e sostenere nuovi investimenti, sempre con un occhio di riguardo alla sostenibilità ambientale, l’importante finanziamento sottoscritto da Publiacqua. Il Sustainability Linked Loan, così è denominato, ha un valore di 180 milioni di euro e scadrà il 2024, ma potrà essere esteso fino al 2026. È stato strutturato da un pool di banche:

Gli obbiettivi

L’operazione permetterà al gestore idrico di 45 comune toscani di raggiungere diversi obiettivi. A partire dal rafforzamento della strategia di sostenibilità dell’azienda, con la riduzione delle perdite idriche lineari in rete e il miglioramento dell’acqua restituita all’ambiente. Target il cui raggiungimento comporta l’ulteriore miglioramento per Publiacqua delle condizioni del finanziamento. Inoltre, permetterà di razionalizzare gli strumenti finanziari in essere attraverso un unico contratto e, in definitiva, di ridurre il costo del debito.

Ovviamente, le risorse in arrivo avranno una ricaduta diretta anche sul territorio, in quanto permetteranno a Publiacqua di acquisire, dal primo gennaio del prossimo anno, la gestione servizio idrico nel comune di Fiesole, subentrando all’attuale gestore.
 

Vantaggi economici ed ambientali

Con questo nuovo finanziamento Publiacqua conferma così l’acquisizione della dimensione ambientale e della sostenibilità all’interno della propria strategia aziendale. L’azienda lo scorso anno ha approvato un piano di Responsabilità sociale, con l’obbiettivo di contribuire al contrasto agli effetti dei cambiamenti climatici. A spingere verso questa operazione non è dunque il vantaggio economico, ma la volontà di seguire un percorso di sostenibilità ambientale. All’interno di questo percorso, particolare rilevanza assume il target che il gestore si è posto per quanto riguarda la riduzione delle perdite idriche, che si intende portare dagli attuali 28 mc/km/gg a 22,33 mc/km/gg nel 2024.


Leggi anche

In occasione del decennale della manifestazione dedicata alle migliori aziende dei servizi pubblici nei settori di energia, rifiuti e acqua, il gestore del servizio idrico della Città metropolitana di Milano ha ottenuto il premio Ten Years, dedicato all’utility “che nelle diverse edizioni ha primeggiato sia in specifiche aree, come l’innovazione e la sostenibilità, che nel complesso delle attività”…

Leggi tutto…

È al vaglio della Conferenza dei servizi il progetto per la realizzazione del nuovo digestore anaerobico della multiutility nella frazione Fossoli di Carpi. L’impianto produrrà gas rinnovabile da immettere nella rete dalla frazione organica dei rifiuti e sarà abbinato a un sistema per il recupero della CO2, evitandone l’immissione in atmosfera e rendendola disponibile per altri usi…

Leggi tutto…

carbon

Nell’anno appena concluso la water utility che gestisce i comuni della Città metropolitana di Milano azzera tutte le emissioni di CO2 prodotte con l’acquisto di crediti di carbonio certificati a sostegno di due progetti in India e in Madagascar per la realizzazione di infrastrutture sostenibili. CAP continua nell’impegno concreto per ridurre la propria carbon footprint con una strategia di mitigazione dei cambiamenti climatici efficace e a lungo termine. Una pratica caldeggiata e condivisa dai Paesi che hanno partecipato alla COP26 Di Glasgow….

Leggi tutto…

Attraverso la controllata Snam4Environment, il gruppo ha sottoscritto un accordo con Asja per acquisire un portafoglio di impianti esistenti e progetti di sviluppo nel campo del trattamento della FORSU e produzione del gas rinnovabile. L’operazione, del valore di 100 milioni di euro, rientra nella strategia di crescita di Snam nel biometano per contribuire allo sviluppo di una filiera chiave nel percorso di transizione ecologica del Paese…

Leggi tutto…

È il messaggio forte che arriva dal convegno organizzato dalla rete costituita da 14 aziende pubbliche lombarde attive nel settore dei servizi ambientali, che servono 458 comuni dove vive un terzo della popolazione della regione. Rete che, grazie alle sinergie industriali, ha permesso la creazione un primo ciclo integrato completo nella gestione ambientale, e che si candida a giocare un ruolo cruciale nel percorso di transizione ecologica…

Leggi tutto…