Un prestito verde per BrianzAcque dalla BEI

Un’importante immissione di risorse finanziarie in arrivo per BrianzAcque. Il gestore idrico della provincia di Monza e Brianza ha infatti ottenuto un finanziamento da ben 55 milioni dalla Banca Europea per gli Investimenti (BEI). Risorse che l’azienda impiegherà per migliorare l’efficienza delle sue infrastrutture a beneficio dei sui circa 850.000 cittadini serviti.

Si tratta del primo “prestito verde” (green loan) concesso dell’istituzione finanziaria europea nel settore idrico. Questo prestito consentirà a BrianzAcque di mettere in campo una serie di progetti orientati a:

  • sostenibilità
  • mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici
  • cura dell’ambiente
     
Investimenti sulle reti idriche e fognarie

Parte delle risorse verrà utilizzato dal gestore per armonizzare i propri impianti con le direttive europee vigenti. Verranno potenziati 85 chilometri di reti acquedottistiche e verranno realizzati ulteriori 16,5 chilometri di nuove condutture fognarie.

Un’altra parte delle risorse sarà impiegata per migliorare la resilienza contro i rischi legati a condizioni metereologiche avverse causate dai cambiamenti climatici. A questo scopo è prevista la realizzazione di una serie di nuove vasche volano, per prevenire allagamenti ed esondazioni in vari comuni brianzoli. Le vasche immagazzineranno temporaneamente le acque in eccesso rispetto alla capacità di smaltimento della rete fognaria, per un volume pari a 60 piscine olimpioniche.
 

Benefici ambientali e sociali

Gli interventi saranno rilevanti anche per la riduzione dei gas serra e valutati in linea con gli accordi di Parigi e con gli obiettivi a basse emissioni di carbonio della Climate Bank Roadmap della BEI.

Importanti anche gli effetti che tali investimenti avranno sul piano economico per il territorio. Si creeranno infatti 150 nuovi posti di lavoro durante la fase di implementazione del progetto.
 

Investire per mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici

«Siamo orgogliosi di poter offrire un Green Loan a supporto degli investimenti nel servizio idrico integrato di BrianzAcque, migliorando il benessere dei cittadini dei comuni di Monza e Brianza e della resilienza climatica – ha dichiarato Gelsomina Vigliotti, vicepresidente della BEI -. È necessario agire ora con interventi di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici a prevenzione di future calamità, con modalità verdi e rispettose delle risorse idriche del territorio».
 

L’impegno per una crescita sostenibile

Molto soddisfatto della nuova operazione, che segue al finanziamento già ottenuto sempre dalla BEI nel 2017, anche Enrico Boerci, presidente e amministratore delegato di BrianzAcque. «Questo nuovo prestito certifica la fiducia riposta dalla BEI sulla progettualità di BrianzAcque per il territorio di Monza e Brianza e sull’impegno concreto dell’azienda nella sostenibilità – ha dichiarato il numero uno della società idrica -. Siamo un’azienda pubblica, dinamica, fortemente patrimonializzata e impegnata in un percorso di crescita, che ci ha portati a incrementare le capacità di realizzare investimenti con ritorni positivi per la comunità e per l’ecosistema brianzolo attraverso opere e infrastrutture all’avanguardia e innovative».

 


Leggi anche

Sarà realizzato con la tecnologia del microtunnelling il primo tratto del nuovo collettore fognario che il gestore realizzerà nella città e che consentirà di collegare un pezzo del centro storico ancora privo del servizio fognario al depuratore. La prima parte dei lavori prevede la posa di 500 metri di condotte, per una spesa di 2,5 milioni di euro…

Leggi tutto…

Il gestore idrico lucano, dopo aver concluso all’inizio dell’anno l’ammodernamento dell’impianto Pantano, ha dato il via al potenziamento del secondo impianto a servizio della città dei Sassi, che sorge in località Sarra. Il depuratore sarà dotato di impianto a ossidazione biologica e sarà adeguata sia la linea acque sia quella fanghi e la sua capacità portata a 27.500 abitanti. L’investimento per le opere è di 2,5 milioni di euro…

Leggi tutto…

L’intervento di abbattimento è l’atto simbolico che dà il via alla transizione ecologica del vecchio impianto, che verrà sostituito da quello totalmente carbon neutral e di nuova concezione che entrerà in funzione nella primavera del 2023. L’intera operazione è stata realizzata da Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano e da ZEROC, la nuova società che gestirà le attività della Biopiattaforma…

Leggi tutto…

Il progetto prevede interventi sia di estensione della rete fognaria sia di potenziamento del depuratore, per una spesa complessiva di 15 milioni di euro. Nel primo caso, verranno posati oltre 10 chilometri di nuove condotte in diverse aree della cittadina e saranno eliminati 11 scarichi diretti in ambiente. L’impianto di depurazione sarà ammodernato e potenziato, portandone la capacità di trattamento a 33.000 abitanti dagli attuali 25.000…

Leggi tutto…

Il gestore idrico ha messo a punto un programma di opere per abbattere le emissioni odorigene e migliorare l’efficienza dell’impianto nel comune costiero di Pietrasanta, in provincia di Lucca. Il progetto, del valore di 1,5 milioni di euro, prevede interventi che, oltre a risolvere, il problema incrementeranno la performance depurativa e consentiranno anche un importante risparmio energetico….

Leggi tutto…