Idrogeno Snam Hydrogen Strategy

Una grande rete europea di trasporto dell’idrogeno

La Commissione europea di recente ha presentato la sua Hydrogen Strategy, il piano finalizzato allo sviluppo dell’idrogeno come vettore energetico cruciale per il raggiungimento dell’obiettivo delle zero emissioni al 2050. In questo contesto si inserisce lo studio preliminare a supporto della creazione di una rete per il trasporto di idrogeno in tutto il continente realizzato da 11 gestori di infrastrutture energetiche di nove Paesi dell’Unione europea, tra i quali la nostra Snam. Un progetto indispensabile per tradurre in realtà l’ambizioso programma della Commissione.

Promosso, insieme a Snam, da Enagás (Spagna), Energinet (Danimarca), Fluxys Belgium (Belgio), Gasunie (Paesi Bassi), GRTgaz e Teréga (Francia), Net4Gas (Repubblica Ceca), Oge e Ontras (Germania) e Swedegas (Svezia), e realizzato con il supporto di Guidehouse, lo studio evidenzia come le infrastrutture gas esistenti nel vecchio Continente possano essere adeguate a costi accessibili al trasporto di idrogeno.

La rete si svilupperebbe gradualmente a partire dai prossimi anni arrivando a un’estensione di 6.800 km entro il 2030, connettendo alcune “hydrogen valley” europee lungo il proprio tracciato. Entro il 2040, l’infrastruttura potrebbe arrivare a 23.000 km, il 75% dei quali rappresentato da condotte gas esistenti convertite all’idrogeno e il restante 25% da nuovi tratti di rete.  

Le aziende promotrici dello studio prevedono un investimento complessivo nella rete a idrogeno compreso tra 27 e 64 miliardi di euro, rete che sarebbe funzionale anche all’importazione del vettore. Un costo relativamente contenuto inquadrandolo nell’ampia prospettiva della transizione energetica europea. Quella messa a punto è però solo una prima ipotesi di rete che potrà essere aggiornata e includere anche altre aree geografiche nelle future versioni dello studio.


Leggi anche

Centria ha concluso il primo lotto dei lavori per la metanizzazione di Porto Ercole. Posati di 5 chilometri di condotte che giungono fino alle porte del comune del grossetano, collegandosi alla rete di Orbetello. Questo primo tratto, dal costo di più di 670.000 euro, permetterà già di servire 130 utenze, mentre saranno ben 2000 quelle raggiunte dal servizio una volta concluso il secondo lotto con la realizzazione della rete di distribuzione per l’intero comune.

Leggi tutto…

Attivo il nuovo impianto di biogas realizzato da Acea Pinerlese presso il proprio Polo Ecologico di Pinerolo, con la società di ingegneria Hysytech. Un sistema all’avanguardia, in fase di brevetto internazionale, sia sotto il profilo tecnologico sia della sostenibilità ambientale, capace di trattare fino a 1500 Sm3/h di biogas e immettere fino a 900 Sm3/h di biometano nella rete gas nazionale. …

Leggi tutto…

Dopo l’apertura dei primi due cantieri, un nuovo intervento è pronto al via, che interesserà ben sette strade della città con la sostituzione di 1,9 chilometri di vecchie condotte. I lavori rientrano nel grande piano pluriennale di rinnovo delle reti messo a punto dall’azienda del Gruppo Hera con Unica Reti, la società proprietaria delle infrastrutture gas dei 30 comuni della provincia di Forlì-Cesena, che sarà realizzato con un investimento di circa 50 milioni di euro….

Leggi tutto…

Al via nelle prossime settimane i lavori che permetteranno di raggiungere con il servizio di distribuzione del metano la frazione Manfredonia del comune della provincia di Brindisi. Il progetto proseguirà anche nei prossimi due anni, quando partirà la seconda fase delle opere, che porteranno la rete nelle frazioni di Torretta e Palmitella. In totale saranno posati 16 chilometri di nuove condotte con un investimento di 1,6 milioni di euro …

Leggi tutto…

La società del Gruppo Italgas che gestisce 17 dei 38 bacini nei quali è suddivisa l’isola sta per avviare la campagna di sostituzione di 45.000 contatori tradizionali con i misuratori di ultima generazione. L’operazione interesserà le città di Cagliari, Sassari, Oristano e Nuoro, attualmente serviti ad aria propanata, e gli altri 36 comuni dei Bacini 7, 9 e 22, dove sono in corso le operazioni di conversione della fornitura da gpl a metano….

Leggi tutto…