Verso un’illuminazione pubblica green per Messina

Entro sei anni a illuminare Messina sarà un nuovo sistema di illuminazione pubblica all’avanguardia e ad alta efficienza energetica. A realizzarlo sarà l’associazione temporanea di imprese, formata da Varese Risorse del gruppo Acsm Agam, come mandataria, A2A Illuminazione Pubblica del Gruppo A2A e Di Bella Costruzioni per la gestione degli impianti nel territorio, che si è aggiudicata il bando da 30 milioni di euro indetto dall’amministrazione comunale.

La concessione, della durata di 6 anni, prevede l’installazione di oltre 28.000 nuovi punti luci a Led gestiti da remoto, interventi di riqualificazione o sostituzione della maggior parte dei pali già presenti e la realizzazione di nuove linee elettriche.

Grazie all’uso della tecnologia Led, la nuova illuminazione garantirà un’alta resa luminosa con un risparmio sui consumi elettrici pari a circa il 65%, e su quelli ambientali, con circa 2400 tonnellate di CO2 in meno emesse in atmosfera. Inoltre, la maggior durata dei Led, fino a cinque volte di più delle lampade tradizionali, riduce gli interventi di manutenzione e sostituzione delle lampade. Altro vantaggio della tecnologia, una migliore concentrazione del fascio luminoso, che evita la dispersione della luce verso l’alto, con un effetto complessivo di maggiore luminosità e minore inquinamento visivo. La prima parte dei lavori interesserà 8.300 punti luce e comincerà a breve per concludersi a ottobre 2020. Mentre la proposta migliorativa, che riguarda l’intera città di Messina, sarà effettuata durante il resto dell’appalto.


Leggi anche

Mancano gli ultimi dettagli al progetto esecutivo per la realizzazione della rete idrica e fognaria, rispettivamente, per un’estensione di 7 e 8 chilometri, a servizio del quartiere che sorge nell’estrema periferia Ovest della Capitale. Un’opera del valore complessivo di 8,5 milioni di euro, attesa da tempo e della quale beneficeranno circa 120 utenze, che sarà messa a gara il prossimo settembre. …

Leggi tutto…

Sono 11 gli interventi previsti dal bando per un importo di 4,3 milioni. L’obiettivo: porre fine a diversi problemi legati sia all’inadeguatezza della rete di distribuzione, in alcuni casi sottodimensionata rispetto alle esigenze del territorio, sia alla sua totale mancanza in alcune aree rurali. Il termine per la presentazione delle offerte è fissato al prossimo 9 settembre…

Leggi tutto…

Il Comune beneventano ha avviato la procedura aperta per l’aggiudicazione dei lavori di adeguamento di un tratto di collettore fognario, degli allacci degli scarichi delle utenze e per la costruzione di un impianto di depurazione in contrada Curso. Il bando, formulato secondo l’offerta economicamente più vantaggiosa, ha un valore di 2,1 milioni di euro…

Leggi tutto…

C’è tempo fino al prossimo 10 giugno per presentare l’offerta per il bando di gara del gestore idrico della Basilicata per l’affidamento per un periodo di 5 anni del servizio di raccolta, trasporto e conferimento dei rifiuti degli impianti di depurazione. Il bando riguarda 173 impianti ed è stato suddiviso in 10 lotti, ognuno dei quali accorpa depuratori geograficamente vicini …

Leggi tutto…

Approvato dall’Assembla dei Soci CORE, si passa alla fase di progettazione e successivamente all’iter del Provvedimento Autorizzativo. Martedì 2 aprile, presso lo Spazio Arte di Sesto, l’incontro per presentare il documento di risposta ai quesiti nati dal confronto con gli stakeholder, con l’annuncio dei progetti presi in carico. …

Leggi tutto…