Vi Energia potenzia il teleriscaldamento di Asiago

La rete di teleriscaldamento a servizio del comune di Asiago, in provincia di Vicenza, è destinata a crescere ancora. Vi Energia, la società che gestisce l’infrastruttura, ha infatti presentato il progetto esecutivo per il suo potenziamento, in modo da portare il servizio nelle aree ancora non raggiunte. Progetto che prevede un’estensione della rete di ulteriori 6 chilometri, concentrati soprattutto nella zona Nord della cittadina, che sarà completato entro 5 anni. Una lunghezza pari a quasi la metà dell’infrastruttura esistente e che consentirà di allacciare alla rete altre 500 utenze residenziali.
 

La rete esistente

Asiago è infatti al momento servita da una rete che si estende per 13,5 chilometri, realizzata, insieme alla centrale che la alimenta, tra il 2008 e il 2010 dalla Provincia di Vicenza, che fin da subito ne ha affidato a Vi Energia la gestione. Alla rete sono ora allacciati tutti gli edifici pubblici, l’ospedale e circa 120 utenze private.
 

Un’infrastruttura green

Ma il teleriscaldamento di Asiago si caratterizza per essere un sistema totalmente green. A fornire il calore è infatti una centrale a biomassa (cippato di legno) situata in località Turcio e costituita da due generatori:

  • il primo è a olio diatermico, ha una potenza di 6.800 kW e produce sia energia elettrica sia energia termica
  • il secondo, invece è ad acqua, ha una potenza di 3.500 kW e genera esclusivamente energia termica

A supporto dei due impianti ve ne è un terzo, che viene utilizzato in caso di emergenza per la sola produzione di energia termica.
 

Rendere il ciclo ancora più virtuoso

Gli investimenti per la realizzazione della rete esistente e della centrale sono stati pari a 10 milioni di euro e quelli per la sua estensione ammontano a 9 milioni. I lavori prenderanno il via a breve e sono stati suddivisi in 24 stralci.

Ma non solo. Perché per rendere il sistema ancora più virtuoso, Comune e Vi Energia hanno messo in campo ulteriori progetti. L’idea è di coinvolgere le imprese del territorio operanti nel legno per rendere ancora più efficiente l’utilizzo degli scarti di legname del bosco, specie dopo la tempesta Vaia. Inoltre, si punta anche a incentivare i piccoli imprenditori a dotarsi di maggiore meccanizzazione, in modo da fornire la centrale attraverso imprese locali.

 

Iscriviti ora alla newsletter bimestrale
di Servizi a Rete per essere il primo a conoscere le attività

 


Leggi anche

Il Gruppo ha acquisito il 51% del capitale societario dell’azienda che gestisce il servizio nel comune di Grugliasco, della quale già deteneva il restante 49%. La multiutility si è aggiudicata la gara, indetta dallo stesso Comune, con un’offerta di 5,4 milioni di euro. Ora si darà attuazione al piano industriale di Nove, approvato di recente, che prevede un notevole incremento delle volumetrie allacciate …

Leggi tutto…

I lavori, avviati a gennaio, riguardano la zona sud della città estense e permetteranno di raggiungere aree prima non servite, garantendo a nuovi cittadini di beneficiare di un servizio green, in quanto il sistema è in gran parte alimentato con energia geotermica. Il progetto di estensione ha riguardato la posa di oltre 1,5 chilometri di doppie condotte preisolate, con un investimento di 3,5 milioni di euro…

Leggi tutto…

Oltre che green, il sistema alimentato con energia geotermica a servizio del borgo senese è anche molto conveniente per i cittadini sotto il profilo dei costi. Il Comune ha rilevato come, prima della sua entrata in servizio, la spesa per riscaldare un’abitazione di 100 metri quadri fosse di 2000 euro l’anno, ora calata a 840 euro. …

Leggi tutto…

Esperienza. È tutto racchiuso in questa parola il patrimonio di RS Ravetti Service. Sì, perché in fondo, come potremmo definire l’esperienza se non un patrimonio di conoscenze continuamente verificate e confermate sul campo? RS Ravetti Service è senza dubbio una realtà giovane, nata nel passato recente ma con il background di una società come Ravetti, leader indiscussa nella realizzazione di attrezzature per la foratura e l’intercettazione di condotte non solo in Italia ma nell’intero panorama europeo e con una crescente presenza in quello mondiale….

Leggi tutto…

Grazie all’intesa tra le due realtà, nella rete di teleriscaldamento a servizio del capoluogo lombardo verranno immessi 54 GWh termici generati dal sito di Enipower a San Donato Milanese per 20 anni. Una quantità di calore a basso impatto ambientale in grado di soddisfare il fabbisogno medio annuo di oltre 6.000 famiglie. …

Leggi tutto…