Viacqua potenzia la rete idrica e fognaria di Monticello Conte Otto

Garantire un miglior trattamento dei reflui, eliminando al tempo stesso gli scarichi diretti nelle acque superficiali, per quanto riguarda la fognatura. Ridurre le perdite delle reti di distribuzione, per quanto riguarda le condotte idriche. Punta a tutti questi obiettivi l’importante intervento appena avviato da Viacqua nel comune di Monticello Conte Otto, in provincia di Vicenza.

Un intervento, che interessa sia le reti fognarie sia quelle idriche, che il gestore idrico del vicentino ha messo a punto per risolvere alcuni cronici problemi che interessano il territorio, nello specifico della frazione di Vigardolo.

Per quanto riguarda la rete fognaria, i lavori puntano a creare una rete dedicata alle acque nere, dal momento che la frazione è quasi interamente servita da un’infrastruttura mista, in più con scarichi diretti nel fiume Tribollo. L’intervento, che costituisce la parte maggiore dell’intera opera, prevede:

  • la dismissione degli scarichi, in modo da ridurre le criticità ambientali
  • la conversione della rete esistente in sistema per lo smaltimento delle acque meteoriche.

A questa verrà affiancata una nuova infrastruttura, riservata esclusivamente alla raccolta delle acque nere. La nuova rete, che scorrerà parallelamente a quella esistente, sarà connessa al tratto che conferisce nella fognatura di Vicenza e, quindi, all’impianto di depurazione di Casale.

I lavori sulla rete idrica prevedono, invece, la sostituzione di alcune condotte, ormai vecchie e ammalorate. L’infrastruttura così rinnovata e potenziata garantirà un drastico abbattimento delle perdite di acqua, con un risparmio stimato in quasi 5.000 mc di preziosa risorsa.

Per ottimizzare il tutto, riducendo disagi e costi, il progetto è stato integrato con un intervento da parte di SAR (Servizi a Rete Srl), società di distribuzione di energia del gruppo AIM Vicenza, che lavorerà a una manutenzione straordinaria delle reti del gas lungo alcune vie della frazione.

Importante l’investimento per l’opera, che nel complesso prevede una spesa di 3,3 milioni di euro:

  • 1,3 milioni per i lavori sulla fognatura
  • 1 milione per la sostituzione delle condotte idriche
  • 1 milione per gli interventi sulla rete gas
Angelo Guzzo, Presidente di Viacqua

«L’intervento che Viacqua ha avviato nella frazione di Vigardolo punta a raggiungere almeno tre obiettivi strategici: con il completamento della separazione della rete fognaria della zona potremo avviare i reflui a un migliore procedimento di depurazione, eliminando al contempo alcuni scarichi diretti nelle acque superficiali che rappresentano al momento un serio pericolo ambientale. Infine, con la sostituzione delle condotte idriche, potremo migliorare l’efficienza della rete e ridurre le perdite lungo le linee, tutti asset su cui Viacqua intende continuare a investire. Grazie poi al gioco di squadra con SAR, potremo razionalizzare anche l’attività di cantiere, riducendo al minimo i disagi alla viabilità».

 

Iscriviti ora alla newsletter bimestrale 
di Servizi a Rete per essere il primo 
a conoscere le attività

 


Leggi anche

Il progetto del gestore idrico del Medio Valdarno, del valore di 5 milioni di euro, permetterà di porre fine alla scarsità di acqua che affligge le aree della parte alta della cittadina durante i mesi estivi. Il primo lotto dei lavori prevede la posa di 3 km di condotte e la realizzazione di una stazione di pompaggio. A questo si aggiunge anche la sostituzione di un tratto di rete fognaria. Gli interventi saranno aggiudicati entro marzo per prendere il via a fine estate…

Leggi tutto…

Il CdA del gestore idrico del Nord della Toscana ha approvato il progetto, da 900.000 euro, che prevede la sostituzione di 1,5 chilometri di una delle principali condotte in pressione del sistema fognario della cittadina. Le vecchie tubazioni saranno sostituite da condotte in ghisa di diametro maggiore. Il nuovo tracciato incrocerà la SS Aurelia e l’autostrada A12: l’attraversamento sarà realizzato con la tecnica no-dig della Trivellazione Orizzontale Controllata…

Leggi tutto…

È la soluzione sostenibile sulla quale punta il gestore idrico della provincia di Monza e Brianza per fornire acqua, non idonea al consumo umano, per irrigare le aree green sportive, senza sprecare preziosa risorsa potabile. Dopo i primi due impianti realizzati è stato messo a punto un programma di interventi per la costruzione di 20 nuovi pozzi, con un investimento di 2 milioni di euro garantito dall’ATO Monza e Brianza….

Leggi tutto…

È quanto prevede il piano di investimenti 2020-2023, approvato alla fine dello scorso anno dall’Assemblea dei Soci del gestore del ciclo idrico della provincia di Cremona. Gli investimenti riguarderanno tutte le aree del sistema idrico in tutto il territorio provinciale: il 28% verrà utilizzato per la depurazione, il 32% nell’acquedotto, il 33% nella fognatura e il 7% in investimenti generali. …

Leggi tutto…

Mercoledì 20 gennaio, durante la live demo di 30 minuti organizzata in collaborazione con Servizi a Rete, gli esperti VEGA mostreranno come utilizzare i nuovi sensori radar per ottimizzare il funzionamento e la manutenzione degli impianti di trattamento acque reflue. Il risultato? Dati di misura precisi e un perfetto controllo delle diverse fasi di processo.

Leggi tutto…