Viacqua realizzerà una nuova adduttrice per la valle dell’Astico


Una nuova linea di adduzione per rendere più sicuro ed efficiente il sistema acquedottistico della valle dell’Astico. È il progetto di Viacqua, che gestisce il servizio idrico integrato in 69 comuni della provincia di Vicenza, per il raddoppio della linea di adduzione a servizio del serbatoio di Piovene Rocchette. Un intervento fondamentale per garantire la continuità di approvvigionamento a un territorio che conta circa 100.000 abitanti, finora servito da un sistema fragile, che una rottura o un problema sul tratto Rutello Piovene potrebbe mandare in crisi.
I lavori, sostenuti da un investimento di 13 milioni di euro, saranno realizzati tra il 2020 e il 2022 e saranno accompagnati anche da un intervento di adeguamento del sistema fognario a servizio dell’alta valle dell’Astico.
Per quanto riguarda l’acquedotto, il progetto prevede nello specifico la costruzione di un nuovo collegamento tra il campo pozzi Scalini, situato lungo l’Astico in località Barco, e il serbatoio di Piovene, che serve i comuni di pianura del bacino dell’Astico, tra i quali Piovene Rocchette, Chiuppano, Caltrano, Carrè, Zanè, Thiene, Marano Vicentino, Malo, Villaverla, Isola Vicentina. La nuova linea si svilupperà per oltre 8,5 chilometri e sarà alternativa a quella esistente che corre da Arsiero a Piovene, in modo da creare due vettori distinti in grado di convogliare al serbatoio di Piovene l’acqua proveniente dal serbatoio di Stancari, oppure dal sistema dei pozzi Scalini e Rutello.
L’intervento sul sistema fognario, invece, permetterà di superare le criticità che caratterizzano l’alta valle dell’Astico a causa dell’insufficienza della capacità idraulica di trasferimento dei reflui e delle difficoltà gestionali e manutentive degli impianti di sollevamento, collocati in aree di difficile accesso. Per questo, verrà posata una nuova condotta di maggior diametro, da Velo d’Astico fino a Piovene Rocchette. Sarà inoltre realizzato un impianto di sollevamento in sostituzione di quello situato in località San Giorgio di Velo d’Astico e verrà adeguato l’impianto a servizio dell’abitato della frazione di Meda.


Leggi anche

Tra gli investimenti strategici si annoverano anche quelli finalizzati all’adozione di sistemi tecnologici aderenti alla filosofia della Industry 4.0 e alla realizzazione dell’efficienza idraulica ed energetica del sistema isolano, molto complesso, articolato nei 24.000 kmq dell’intera regione. Costituisce linea prioritaria di intervento anche la realizzazione di alcuni interventi sperimentali in materia di trattamento di rifiuti urbani (umido domestico) nel processo di depurazione per la produzione di biogas e la gestione dei fanghi con riuso in agricoltura….

Leggi tutto…

Il manager succede ad Aldo Stracqualursi, che ha guidato l’azienda, che gestisce il servizio idrico nella provincia di Grosseto e di Siena, negli ultimi quattro anni. Con una lunga esperienza nel settore, Ferrari, a sua volta, lascia il ruolo di amministratore delegato di Gesesa, altra società del gruppo Acea che gestisce il servizio idrico a Benevento, che ricopriva dal 2014 …

Leggi tutto…

L’operazione ha avuto come obiettivo riunificare in un’unica società la gestione del servizio idrico e la proprietà delle reti e degli impianti nel territorio della provincia di Lecco. Il progetto era nato nel 2016, in linea con quanto previsto dalla legge Madia e consentirà di ridurre i costi di gestione, incrementare gli investimenti e migliorare il servizio…

Leggi tutto…

Il progetto presentato dalla società, che gestisce il servizio idrico in 53 comuni del Veneto Orientale, riguarda il quartiere Fiera e prevede la posa di circa 1.000 metri di nuova fognatura nera, oltre 1.400 metri di rete acquedottistica e 180 metri di condotte per le acque meteoriche. I lavori partiranno a breve e si protrarranno per 7 mesi, per un costo complessivo di 1,1 milioni di euro…

Leggi tutto…

L’anniversario della costituzione Consorzio per l’acqua potabile ai Comuni della provincia di Cremona, diventato nel 1965 Padania Acque SpA, gestore unico del ciclo idrico, è stato celebrato lo scorso 28 dicembre. Per l’occasione è stato presentato il volume Pagine d’acqua e di storia che ripercorre la storia dell’azienda dalla sua fondazione ai giorni nostri…

Leggi tutto…