Webinar | Ammodernamento ed efficientamento energetico impianti idrici con regolatori a recupero energetico

Partecipa al webinar per approfondire questi temi
‘Ammodernamento ed efficientamento energetico impianti idrici con regolatori a recupero energetico’
Giovedì 29 aprile, ore 11:00– 12:00
Clicca qui per riservare il tuo posto

 
Per un gestore del SII, il costo dell’energia pesa in gran parte sul bilancio dei costi annuali tanto che, è sempre più necessità inderogabile la riduzione del dispendio energetico nei diversi processi, al fine di ottimizzare la gestione energetica dei propri asset.
 

Sostenibilità ed economia circolare: salvaguardare la risorsa idrica

In un’ottica di sostenibilità ambientale e di economia circolare, oggi, non ci viene richiesto soltanto di salvaguardare le risorse ed evitarne lo spreco, ma anche di rispenderle adattandole ad altri utilizzi dando così una seconda vita ad elementi che non sarebbero stati più utilizzabili.

In particolar modo, in questo webinar ci focalizzeremo su quanto le valvole in un impianto idrico siano di fondamentale importanza.  Le valvole di regolazione tradizionali sono notoriamente il punto nevralgico dell’impianto in cui non solo vengono regolate le portate e la pressione dei flussi, ma rappresentano il momento cruciale in cui viene dissipata l’energia del fluido. Quanta energia viene dunque sprecata in questi nodi idraulici?

Sicuramente il primo step per gestire efficacemente un impianto è quello di posizionare le valvole in punti adatti e gestirle in maniera strategica. Un altro passaggio fondamentale per la salvaguardia della risorsa idrica è quello di ridurre al minimo le perdite di rete. È infatti necessario limitare la pressione dell’acqua nelle condotte per diminuire conseguentemente la probabilità di rottura e trafilamento delle tubazioni.  Con la riduzione di pressione viene chiaramente “sprecataenergia rendendo così, un processo necessario, poco sostenibile.

Da qui, infatti, nasce l’esigenza di una valvola che non sia soltanto un regolatore di portata e di pressione, ma che recuperi l’energia che altrimenti verrebbe dissipata.

È proprio in questo contesto che si inserisce la soluzione Locpower® di Valpres, un sistema brevettato in grado di recuperare l’energia che tradizionalmente andrebbe sprecata. Il sistema trasforma la dissipazione energetica in potenza meccanica a sua volta convertita in energia elettrica. Il recupero è ad impatto zero, senza alcuna produzione di CO2.
 

I settori di applicazione di Locpower® sono:
  • Municipalizzate: acquedotti e teleriscaldamento
  • Industria: carta, mineraria, di processo, chimica, centrali power, …
  • Oil & Gas: idrocarburi, acqua di pozzo/trattamento, desalinizzazione

 

Quali sono i possibili usi dell’energia prodotta?
  • Energia in rete
  • Auto-consumo: applicazione in isola
  • Idrogeno Green

 

In questo webinar affronteremo:  
  • Il peso del costo dell’energia per un gestore del SII e la mission dell’efficientamento energetico dei propri asset
  • Sostenibilità: come ottimizzare l’uso delle risorse riducendo la probabilità di perdite idriche
  • Economia circolare: come riutilizzare risorse che altrimenti andrebbero dissipate
  • Le valvole di regolazione flussi e portate come punto nevralgico per la riduzione dello spreco di energia
  • Il sistema brevettato Locpower® di Valpres: caratteristiche e migliorie tecniche in un’ottica di industria 4.0, campi di applicazione e possibili usi dell’energia prodotta
  • Casi applicativi

 

Partecipa al webinar ‘Ammodernamento ed efficientamento energetico impianti idrici con regolatori a recupero energetico’
Clicca qui per riservare il tuo posto
 
QUANDO: Giovedì 29 aprile, ore 11:00- 12:00

 

Con Claudio Gattavari, Control Valves Specialist di Valpres, laureato in ingegneria meccanica, specializzato in fluidodinamica e con quasi vent’anni di esperienza nel mondo delle valvole di regolazione industriali e per l’O&G sia in ambito R&D che commerciale. Negli ultimi 7 anni, si è dedicato al mondo dell’acqua, adattando e convertendo le comprovate soluzioni tecniche derivanti dall’O&G, per renderle adatte a servire il settore del SII, fino ad arrivare alla realizzazione della prima valvola di regolazione a recupero energetico.

Con Marco Tassotto, Sales Manager di Valpres, laureato in ingegneria gestionale, con 29 anni di esperienza in ambito valvole per Oil & Gas, di cui 15 anni in ruoli tecnici (ingegneria, qualità) e 14 in ruoli commerciali/ manageriali. Fa parte dal 2013 del team che in Valpres ha creato e gestito la linea di valvole ingegnerizzate di intercetto e di controllo, di cui la valvola a recupero energetico è la naturale evoluzione.


Leggi anche

Lario Reti Holding ha ottenuto l’autorizzazione al riutilizzo delle acque trattate dai depuratori di Bellano e Olginate che saranno utilizzate da Silea per il lavaggio delle strade. Un progetto virtuoso nato dalla collaborazione delle due società che gestiscono, rispettivamente, il ciclo idrico e quello dei rifiuti nei comuni della provincia di Lecco, che permetterà di evitare l’utilizzo e, quindi, lo spreco di acqua potabile…

Leggi tutto…

Realizzato da Tersan Puglia, specializzata nel trattamento dei rifiuti organici da raccolta differenziata, l’impianto può produrre 1,9 milioni di metri cubi all’anno di biometano da immettere nella rete gas nazionale. Primo nella regione, è stato costruito con un investimento di 18 milioni di euro e permetterà di evitare l’emissione in atmosfera di 3700 tonnellate annue di CO2 …

Leggi tutto…

Nel libro curato dal presidente di Gruppo CAP “Pensare e Fare Economia Circolare” tutto ciò che si deve sapere sulla transizione ecologica ed energetica. Il capoluogo lombardo promotore di una serie di progetti virtuosi che pongono l’Italia all’avanguardia in Europa….

Leggi tutto…

In occasione del decennale della manifestazione dedicata alle migliori aziende dei servizi pubblici nei settori di energia, rifiuti e acqua, il gestore del servizio idrico della Città metropolitana di Milano ha ottenuto il premio Ten Years, dedicato all’utility “che nelle diverse edizioni ha primeggiato sia in specifiche aree, come l’innovazione e la sostenibilità, che nel complesso delle attività”…

Leggi tutto…

È al vaglio della Conferenza dei servizi il progetto per la realizzazione del nuovo digestore anaerobico della multiutility nella frazione Fossoli di Carpi. L’impianto produrrà gas rinnovabile da immettere nella rete dalla frazione organica dei rifiuti e sarà abbinato a un sistema per il recupero della CO2, evitandone l’immissione in atmosfera e rendendola disponibile per altri usi…

Leggi tutto…