Webinar | Dati e servizi meteorologici digitali al servizio delle utility

Partecipa al webinar per approfondire questi temi
‘Dati e servizi meteorologici digitali al servizio delle utility’
Giovedì 30 giugno, ore 11:00 – 12:00
Clicca qui per riservare il tuo posto

 

Negli ultimi decenni i fenomeni meteorologici sempre più aggressivi e il cambiamento climatico hanno impattato gravemente sui sistemi fognari e di depurazione. La meteorologia oggi, grazie alle recenti tecnologie di integrazione e analisi della grande mole di dati osservativi disponibili, può infatti fornire un importante supporto decisionale alle Utility, per le quali è fondamentale conoscere in maniera accurata l’entità e le caratteristiche dei fenomeni meteorologici.

Per trasformare in digitale tutta l’informazione meteo disponibile esistono tecniche specifiche che permettono di ottenere un alto grado di rappresentatività e di dettaglio spazio-temporale. In questo ambito si colloca l’attività di Radarmeteo e Hypermeteo.

Radarmeteo propone la piattaforma webGIS MeteoCast®, che consente di attuare un monitoraggio costante e continuo degli eventi meteorici in corso (grazie alla visualizzazione dei dati radar), di accedere all’intero database di dati storici e di ottenere dati previsionali ad alta risoluzione su punti specifici o su specifiche aree o bacini; sviluppa inoltre sistemi di supporto decisionale in grado di proporre strategie efficaci per mitigare l’impatto di eventi di precipitazione intensa, il tutto operando con interfacce utente interattive e di immediata fruibilità.

Hypermeteo fornisce invece dataset meteo-climatici storici, real-time e previsionali ad alta risoluzione (1 km) facilmente integrabili nei sistemi e nelle piattaforme già in uso presso le utility stesse.

 

In questo webinar parleremo di:
  • La meteorologia digitale per molteplici applicazioni
  • I servizi di Radarmeteo e di Hypermeteo dedicati al settore delle utility
  • La piattaforma MeteoCast® – Caratteristiche e dimostrazione live
  • L’esperienza di HERA, A2A e Acea con la piattaforma MeteoCast® e le soluzioni di Hypermeteo

 

Partecipa al webinar ‘Dati e servizi meteorologici digitali al servizio delle utility’

Clicca qui per riservare il tuo posto

QUANDO: Giovedì 30 giugno, ore 11:00– 12:00

 

Gli speakers
  • Massimo Crespi, Fondatore e Amministratore di Radarmeteo e Presidente di Hypermeteo, due realtà aziendali dedicate ai servizi meteorologici professionali e al monitoraggio del cambiamento climatico. In carriera ha progettato, realizzato e gestito i centri di monitoraggio meteorologico ed ambientale di Arabba e di Teolo, e quello di monitoraggio meteo-idrologico del bacino del Rio de la Plata di Asunciòn (Paraguay, per conto della UE).
  • Andrea Chini, Chief Operating Officer di Radarmeteo & Hypermeteo e Co-founder di Hypermeteo. A seguito della laurea in fisica dell’atmosfera, ha avviato la collaborazione con Radarmeteo ricoprendo diversi ruoli come meteorologo specializzato e contribuendo alla crescita dell’azienda. Attualmente si occupa della gestione operativa e del supporto per le attività commerciali e di business development strategiche delle due aziende; di Hypermeteo è anche co-fondatore.
  • Valentina Gregori, Weather Software Developer di Radarmeteo. Dopo il dottorato di ricerca in Ingegneria Informatica ed il conseguimento del master in Meteorologia ed Oceanografia fisica, nel 2020 approda a Radarmeteo dove si occupa delle attività di ricerca e sviluppo dell’azienda, contribuendo all’implementazione di algoritmi previsionali e di software per l’analisi, l’integrazione e la visualizzazione dei dati meteorologici.

 


Leggi anche

I lavori appena partiti prevedono la posa di 3,6 km di condotte per portare il servizio ad aree che ne erano prive ed eliminare una serie di scarichi inquinanti nei canali di bonifica. Dal costo di 2,5 milioni di euro, l’intervento fa parte del progetto Energie per il Sarno, il grande complesso di opere messe a punto con Regione Campania ed Ente Idrico Campano per la bonifica del fiume Sarno, noto per gli alti livelli di inquinamento …

Leggi tutto…

La multiutility con Enea e l’Università di Bologna ha sperimentato presso il depuratore di Cesena un innovativo sistema smart che consente di gestire e ottimizzare il riuso delle acque trattate in base alle caratteristiche qualitative e alle esigenze idriche e nutrizionali delle singole colture in campo. Con risultati molto positivi sia in termini di risparmi di acqua e concimi sia di sicurezza dei prodotti, delle colture e del suolo …

Leggi tutto…

Saranno realizzati con un investimento di 2,3 milioni di euro i lavori per l’adeguamento dell’impianto, il principale dei due, a servizio del comune in provincia di Pisa. Lavori indispensabili per superare alcune carenze impiantistiche e per aumentare la capacità di trattamento del depuratore in vista di nuovi allacciamenti alla rete fognaria. Tra le principali opere che saranno realizzate un nuovo comparto di ossidazione e una nuova vasca di sedimentazione biologica…

Leggi tutto…

Molto positivi i risultati del bilancio di esercizio relativo al 2021, con il valore economico generato pari a 650,8 milioni di euro, con un incremento dell’8% rispetto all’anno precedente e investimenti per circa 223,8 milioni. La quota maggiore di risorse, circa 79,3 milioni, è andata all’acquedotto, seguito da depurazione, 63,7 milioni, e fognature, 62,4 milioni…

Leggi tutto…

Xylem, leader mondiale nelle tecnologie per gestione dell’acqua, ha presentato alla fiera internazionale IFAT Monaco, « Xylem Vue », una piattaforma di soluzioni digitali integrate che – combinando tecnologie, sistemi e servizi intelligenti all’esperienza di oltre 100 anni nella risoluzione dei problemi legati all’acqua – consente alle utility di ottenere risultati rivoluzionari nel servizio alle loro comunità….

Leggi tutto…