webinar Gruppo CAP 15-12

Webinar | Gruppo CAP: il Digital Twin

cos

Partecipa al webinar per approfondire questi temi
‘Gruppo CAP: il Digital Twin’
Giovedì 15 dicembre, ore 11:00 – 12:00
Clicca qui per riservare il tuo posto

 

L’innovazione tecnico-scientifica a supporto della modellazione idraulica avanzata, del controllo di pressione e della riabilitazione degli acquedotti

Essa, integrata con le diverse tecniche della transizione digitale attraverso l’interoperabilità con i sistemi SIT, consente oggi di disegnare l’asset management degli acquedotti con caratteristiche di razionalità, replicabilità, scalabilità, efficienza, robustezza e flessibilità per le attività ingegneristiche ai diversi orizzonti temporali gestionali: operativo, tattico e strategico. Alla base di tutto c’è la formazione durante il lavoro e il paradigma dei Digital Twin di sistema che, assieme al concetto del Digital Water Service, supporta le attività sia progettuali che di campo.  

Il progetto nasce dall’ambizione di immaginare la gestione degli acquedotti di domani sempre più:

  • integrata
  • razionale
  • replicabile
  • scalabile
  • efficiente robusta
  • flessibile

considerando i diversi orizzonti temporali gestionali:

  • operativo
  • tattico
  • strategico

Strumenti cardine saranno il Digital Twin del sistema acquedottistico di Gruppo CAP, basato sulla modellizzazione idraulica avanzata, ed il concetto di Digital Water Service a supporto delle attività sia progettuali che di campo.
 

Il progetto è il frutto di un nuovo approccio metodologico alla gestione degli acquedotti. Esso si basa sulla più recente innovazione tecnico-scientifica e la formazione continua del personale di Gruppo CAP. Si prevede di coniugare:
  • INNOVAZIONE nell’utilizzo dei concetti e metodi della trasformazione digitale integrati con l’idraulica avanzata per ottenere Digital Twin di sistema che divengono Digital Water Service per le diverse attività ingegneristiche;
  • VISIONE nello sviluppare un unico Digital Twin del sistema acquedottistico di Gruppo CAP che possa essere utilizzato per supportare una visione integrata della gestione dei centri di consumo, (per esempio in relazione alla pianificazione strategica delle sostituzioni di tubazioni) ma anche per la gestione del singolo centro di consumo, (per esempio in relazione alla specifica operatività);
  • SOSTENIBILITÀ e AMBIENTE nella valorizzazione dei dati di monitoraggio e nelle possibilità di integrazione delle diverse scale sia temporali che spaziali di gestione delle attività ingegneristiche. È possibile supporre che la sostenibilità socioeconomica ed ambientale degli interventi risulterà incrementata, come, per esempio, dall’integrazione a scala di sistema acquedottistico di Gruppo CAP della pianificazione della sostituzione delle tubazioni per la riduzione delle perdite idriche.

 
Gruppo CAP ha deciso di accogliere la sfida dell’innovazione tecnologica. CAP punta infatti all’adozione di soluzioni innovative e all’utilizzo di sistemi di intelligenza artificiale. Si impegna inoltre da anni in importanti interventi per rendere smart le reti e gli impianti.

Il progetto, attraverso l’acquisizione dei dati caratteristici degli acquedotti e l’applicazione dei servizi idrici digitali, porta così all’ingegnerizzazione dei sistemi acquedottistici per lo sviluppo di piani di gestione che garantiscano efficienza ed efficacia.

L’approccio metodologico basato sulla modellazione e sulle analisi idrauliche avanzate permette di raggiungere l’obiettivo di riduzione delle perdite idriche coerentemente agli obiettivi indicati nel Piano di Sostenibilità.
 


Il webinar vedrà interventi coordinati da Gruppo CAP e IDEA-RT in cui si parlerà di:
  • Esperienza su ottimizzazione e supporto alla decisione di Gruppo CAP
  • Idraulica avanzata delle reti di acquedotto e concetto di Digital Twin
  • Applicazione Digital Water Service agli acquedotti di Gruppo CAP

 

Partecipa al webinar ‘Gruppo CAP: il Digital Twin’ 

Clicca qui per riservare il tuo posto

QUANDO: Giovedì 15 dicembre, ore 11:00– 12:00

 

Con Francesca Mastromarino, Responsabile Settorizzazione e ricerca perdite di Gruppo CAP. Laureata in Ingegneria Civile con Specializzazione Idraulica. Ha diversi anni di esperienza nell’ambito della distrettualizzazione, modellazione e ottimizzazione delle reti d’acquedotto con focus su riduzione delle perdite idriche

E con Orazio Giustolisi, Professore Ordinario di Gestione dei Sistemi Idraulici al Politecnico di Bari e fondatore della Società di spin-off IDEA-RT– Già editore capo della rivista internazionale Journal of Hydroinformatics a Chair del IWA-IAHR Hydroinformatics Leadership Team.


Leggi anche

Intelis™ wSource™ incorpora informazioni native, dalla quantificazione delle perdite ai profili di utilizzo, per guidarvi nel processo decisionale quotidiano. Intelis wSource di Itron è un contatore d’acqua a ultrasuoni che offre un livello di precisione ineguagliabile e funzionalità avanzate per aiutarvi a lavorare più velocemente, a proteggere le risorse idriche e a semplificare la fatturazione….

Leggi tutto…

25 km di nuove condotte, il potenziamento degli impianti di depurazione, un investimento di 16 milioni di euro, più altri 35 milioni, in 5 anni, sempre per la depurazione. Sono i numeri del grande progetto del gestore idrico per completare la rete di raccolta e collettamento dei reflui e il loro trattamento nella città della Torre. Una grande opera che permetterà di eliminare gli scarichi in ambiente e di garantire un servizio di alta qualità su tutto il territorio cittadino …

Leggi tutto…

Il progetto di Regione Lombardia CE4WE (Circular Economy For Water and Energy), recentemente concluso, che ha visto coinvolti ENI, A2A e Gruppo CAP, ha portato alla realizzazione di modelli predittivi per il monitoraggio delle acque e dei microinquinanti in esse presenti, oltre a un’innovativa tecnologia che impiega funghi per il biorisanamento delle acque reflue e dei fanghi da depurazione….

Leggi tutto…

Tutela dell’ambiente, qualità dei prodotti, ottimizzazione dei processi e sicurezza: queste sono solo alcune delle ragioni per cui le analisi chimiche industriali stanno diventando sempre più fondamentali all’interno delle imprese di ogni settore….

Leggi tutto…

Molte aziende del settore idrico si trovano in sovrabbondanza di strumenti informatici ma in carenza di integrazione tra gli stessi e talvolta lamentano una scarsa conoscenza delle informazioni (dati della rete) necessarie. La ricerca di uno strumento adatto alla creazione del database, attraverso l’importazione dei dati da diverse fonti e il rilievo sul campo e digitalizzazione delle informazioni mancanti, impone la sfida di dotarsi di un moderno e specifico sistema GIS che risponda ad alcune caratteristiche ritenute strategiche. SITReti di I&S è una soluzione software che risponde appieno a queste esigenze….

Leggi tutto…