Wedge Power inaugura il teleriscaldamento di Cuneo


È stata inaugurata la centrale di cogenerazione che alimenta la rete di teleriscaldamento di Cuneo. L’opera è parte fondamentale del grande progetto di Wedge Power, che gestisce anche il servizio, società composta da High Power, specializzata nella realizzazione e gestione di impianti di generazione e reti di teleriscaldamento, che già ne gestisce tre in Piemonte, e Agc Flat Glass Italia, specializzata invece nella produzione di vetro piano.
Un progetto, del valore di 40 milioni di euro, che ha preso il via due anni fa con l’obiettivo di teleriscaldare tutta l’area della zona dell’Altopiano della città piemontese.
Ad alimentare il sistema, appunto, la centrale di cogenerazione realizzata presso il sito di Agc, composta da 7 motori endotermici a gas metano, abbinati a pompe di calore, che garantisce una produzione annua di energia termica di circa 150 GWh e una produzione di energia elettrica pari ai consumi di 20.000 famiglie in un anno, questa consumata per la quasi totalità dallo stesso stabilimento.
L’energia termica viene distribuita alle utenze attraverso 27 chilometri di rete di doppie condotte preisolate, la cui estensione sarà portata a 45 chilometri entro il prossimo anno. Dal primo ottobre l’azienda ha anche avviato la realizzazione degli allacci alle utenze, con 77 edifici già collegati, ma con richieste che aumentano a un ritmo di 4-5 al giorno.


Leggi anche

Raggiunto il target dei 100.000 euro fissato dall’innovativa raccolta fondi lanciata dalla società lo scorso novembre e rivolta ai cittadini del comune del cuneese, per coinvolgerli nella costruzione dell’infrastruttura di distribuzione del calore. La rete sarà conclusa entro il 2021, si estenderà per 5 km e sarà alimentata da una centrale a biomassa forestale….

Leggi tutto…

L’innovativa iniziativa di raccolta fondi è rivolta ai cittadini di Barge, comune in provincia di Cuneo, dove l’azienda lo scorso agosto ha avviato la costruzione dell’infrastruttura. Il sistema sarà costituito da una centrale a biomassa che produrrà 7,6 GWh all’anno di energia termica che sarà distribuita alle utenze attraverso una rete della lunghezza di 5 km. Nel 2021 la conclusione dei lavori…

Leggi tutto…

Approvato dal consiglio di amministrazione il Piano industriale al 2023 della multiutility del Nord della Lombardia. Gli investimenti, pari a 568 milioni, saranno concentrati nella business unit Reti, per puntare soprattutto alle prossime gare sulla distribuzione del gas. Il documento prevede ricavi intorno al mezzo miliardo alla fine del periodo …

Leggi tutto…

La multiutility ha destinato 70 milioni di euro al progetto per la sostituzione del calore prodotto con combustibili fossili con energia termica da fonti green. Il piano si svilupperà nel corso di 4 anni e prevede la realizzazione di 3 nuovi sistemi di accumulo per stoccare l’energia, di un impianto fotovoltaico per alimentare le pompe del teleriscaldamento, e l’integrazione nella rete di fonti rinnovabili, a partire dal calore di recupero da processi industriali …

Leggi tutto…

Avviato nel giugno dello scorso anno, l’intervento ha visto la posa di 400 metri di condotte con la tecnologia no dig per collegare la nuova rete del centro storico con la centrale di trigenerazione Green Energy House. L’opera rientra nel più vasto piano di sviluppo del servizio in citta, sostenuto da un investimento complessivo di 11 milioni di euro, che una volta a regime, nel 2020, porterà a un drastico abbattimento delle emissioni climalteranti…

Leggi tutto…