Wonderware: un Sistema Unico in un Unico Sistema

Approfondimenti da Servizi a Rete TOUR 2021

Un partner nell’evoluzione
delle infrastrutture e dei loro processi

 
È un contesto sempre più complesso quello in cui le utility idriche si trovano a operare. Un contesto caratterizzato da mutamenti di diversa natura che impongono di continuo nuove sfide. Sfide come quelle generate, per esempio, dai cambiamenti climatici e, direttamente legati a questi, dai nuovi obiettivi di sostenibilità. Senza dimenticare le normative di settore, come la regolamentazione della qualità tecnica di ARERA, che richiede standard di servizio sempre più elevati.

Sfide che possono essere superate solo arrivando a una gestione sempre più ottimizzata ed efficiente dell’intero ciclo idrico: dalla captazione dell’acqua al corretto trattamento e smaltimento dei reflui. Solo così si può preservare la preziosa risorsa e proteggere ambiente e territori. Un impegno notevole, considerando che gli operatori:

  1. da un lato si trovano spesso a gestire infrastrutture eterogenee e obsolete
  2. dall’altro devono contenere i costi per garantire la sostenibilità della tariffa
     
La svolta digitale

In tale contesto le tecnologie digitali si rivelano fondamentali per consentire ai gestori di intraprendere un percorso di efficientamento, che abbia come traguardo la qualità e l’eccellenza. Da infrastrutture e processi è infatti possibile raccogliere una vasta mole di dati che, opportunamente conservati, elaborati e visualizzati, si traducono in informazioni preziose per capire dove e come intervenire in modo efficace e proattivo, al fine di:

  • mantenere gli asset in buona salute
  • migliorare il rilevamento delle perdite
  • efficientare i processi
  • soddisfare la crescente domanda di acqua a costi accessibili

In questo modo è possibile ridurre gli impatti sull’ambiente, i consumi di energia e aumentare la soddisfazione degli utenti. Per ottenere tali risultati, però, non è sufficiente dotarsi di tecnologie digitali: indispensabile è che queste siano le più evolute e performanti.
 

Specialisti nel trattamento dei dati

Tali caratteristiche costituiscono il marchio di fabbrica delle soluzioni fornite da Wonderware Italia. Tra le maggiori realtà del settore, la società distribuisce in esclusiva i software per il mondo dell’industria e delle infrastrutture di AVEVA, gruppo angloamericano leader mondiale nello sviluppo di tali soluzioni.

Il ricco portfolio della società, arricchito ulteriormente da un’ampia gamma di servizi, offre alle aziende del comparto idrico soluzioni evolute. Dalla gestione real-time dei dati che provengono dal campo, al telecontrollo, passando per l’asset management, fino ad arrivare al cloud computing e all’analisi in tempo reale dei dati, che permettono di aumentare la visibilità di quanto sta accadendo a livello Operations e a prevedere quanto accadrà per migliorare l’efficienza dei processi.

Strumenti che, oltre a controllare, monitorare e comandare da remoto impianti e reti, permettono di avere una conoscenza effettiva e in tempo reale dello stato di asset e processi. Questi strumenti consentono di correggere, prevedere e minimizzare i rischi legati alla gestione delle infrastrutture, ma anche di indirizzare gli investimenti dove servono davvero, pianificando in modo puntuale gli interventi manutentivi. Vantaggi che si traducono in una gestione ottimizzata ed efficiente del servizio su tutti i fronti.
 

La piattaforma che fa evolvere la gestione

Una delle soluzioni di punta dell’azienda è la System Platform. Una piattaforma, responsive e scalabile, di monitoraggio e controllo dei dati che arrivano dall’impianto per applicazioni Scada, di supervisione e IIoT. La piattaforma permette di integrare business e Operations e offrire un ambiente collaborativo e standardizzato per unificare persone, processi e asset in un’ottica di miglioramento continuo e supporto decisionale in tempo reale.

Una soluzione che spicca per facilità di implementazione e utilizzo, agilità operativa, scalabilità e flessibilità architetturale, e che consente di monitorare e comandare la singola porzione di impianto, così come di avere il controllo e la gestione centralizzati dell’intero parco infrastrutturale e dei processi dell’azienda. Ciò grazie alle logiche intrinseche al sistema, che consentono di ampliare i fenomeni da controllare e monitorare sia a livello geospaziale, attraverso il collegamento nativo con qualsiasi tipologia di Gis, sia di device, con l’integrazione della sensoristica IoT, fondamentale per implementare la distrettualizzazione delle reti. Quest’ultima a sua volta indispensabile per:

  • ottimizzare la ricerca perdite
  • facilitare la determinazione del bilancio idrico di una rete
  • migliorare la contabilizzazione della quantità d’acqua erogata agli utenti
  • isolare porzioni di infrastruttura in caso problemi senza interrompere il servizio all’intera utenza

Un sistema aperto, che integra anche la modellazione Bim, e che ha tra i suoi aspetti più innovativi, proprio la capacità di modellarsi rispetto ai cambiamenti organizzativi e tecnologici dell’azienda, sia in termini di impianti che di fenomeni da analizzare, accompagnandola e favorendola in questa evoluzione. Il tutto in modo facile e senza dover implementare nuovi progetti di reingegnerizzazione, garantendo così un importante ritorno dell’investimento sul software.

 

La nuova frontiera dell’analisi dei dati

Un altro esempio del livello di innovatività introdotto da Wonderware Italia nel settore sono le due soluzioni per l’analisi dei dati per realizzare anche programmazioni di tipo predittivo: Aveva Insight e Crosser. Due soluzioni con le quali Wonderware Italia mette a disposizione delle aziende idriche le più avanzate tecnologie di data analytics per trasformare il patrimonio di dati rilevati sul campo in preziose informazioni per una gestione proattiva di infrastrutture e processi e il miglioramento delle performance in tempo reale. Un tema che le due soluzioni approcciano in modo differente e complementare.  
 

Nel dettaglio Aveva Insight

è un ambiente cloud, del quale il gestore idrico fruisce come servizio, per l’aggregazione dei dati di Operations e asset, integrando funzionalità analytics che permettono di rilevare tempestivamente anomalie del processo e monitorare lo stato di salute delle infrastrutture. La particolarità della soluzione è che le funzionalità sono predefinite in modo che l’operatore idrico possa applicarle in autonomia, dopo un breve training, senza doversi appoggiare a professionalità esterne. Una soluzione economicamente vantaggiosa, facile da configurare, gestire e utilizzare, pensata per consentire anche alle realtà che non dispongono di personale specializzato nell’analisi dei dati, e che non possono investire in strutture allo scopo, di fruire delle tecnologie di analytics, machine learning, Intelligenza artificiale di ultima generazione, capaci di suggerire anche comportamenti best in class per il miglioramento dei processi.
 

Nel dettaglio Crosser

è invece una piattaforma di edge computing, per l’elaborazione, la trasformazione e l’analisi real time dei dati che arrivano dall’impianto sia in modo tradizionale sia da tecnologie IoT. Una tecnologia molto vicina all’impianto, che va programmata da un data scientist, in quanto si applica là dove il dato nasce e che ha come obiettivo di intercettare il fenomeno in tempo reale. La soluzione permette anche di integrare i dati che arrivano dal campo verso piattaforme terze esterne al mondo automazione, per esempio per alimentare altri data lake dove confluiscono altre informazioni come il billing, software di manutenzione, asset management, rendendoli fruibili per tutti i miglioramenti di gestione che l’azienda vuole raggiungere.
 

I servizi

Oltre a fornire i sistemi, Wonderware Italia offre alle aziende anche una ricca gamma di servizi dalla prevendita alla postvendita, tra cui il supporto tecnico per la risoluzione di eventuali problematiche, gestito da un team altamente qualificato. A disposizione dei clienti vi sono anche numerosi strumenti di self-help online, portali web dedicati e una vasta knowledge-base per ottenere consigli tecnici, tool e best-practice.

La società offre anche formazione specifica sull’utilizzo dei software, per clienti finali e sviluppatori. Inoltre, Wonderware Italia si avvale di una rete di oltre 150 system integrator distribuiti in tutta Italia, qualificati e certificati che provvedono a implementare i software e a disegnarne le funzionalità su misura sulle specifiche necessità e gli obiettivi della singola azienda.

 

Clicca qui per scaricare la doppia pagina di Wonderware

 


Sei curioso di sapere cosa è successo al TOUR 2021? 


Leggi anche

La Banca Europea per gli Investimenti (BEI) sosterrà il piano industriale 2022-2025 del Gruppo CAP, che prevede interventi per circa €450 milioni in 5 anni. Il finanziamento, che si inserisce nelle politiche ambientali e nel Green New Deal della Regione Lombardia, contribuirà al miglioramento della copertura, della qualità e della resilienza dei servizi idrici del territorio servito da Gruppo CAP. …

Leggi tutto…

Il gestore idrico dell’ATO 4 cuneese ha concluso l’intervento di ripristino di una porzione di rete fognaria, dell’estensione di 1,7 chilometri, fortemente danneggiata dall’alluvione che aveva colpito il territorio di Limone nel 2020. I lavori sono stati eseguiti con la tecnica no-dig del relining, che ha permesso di concludere le opere in circa 50 giorni con una spesa di 730.000 euro…

Leggi tutto…

Una particolare attenzione all’impatto ambientale e sulla viabilità di una strada a grande scorrimento quale Corso Svizzera a Savona è stata rivolta dal Consorzio per la Depurazione delle Acque di Scarico del Savonese Spa, nella scelta di riabilitare con tecnologia No-Dig le due condotte interrate che trasferiscono le acque reflue provenienti dal levante della Provincia di Savona al depuratore consortile sito a Savona….

Leggi tutto…

Conclusa con successo la nuova emissione obbligazionaria che andrà a sostenere il piano di investimenti da 350 milioni di euro nei prossimi quattro anni di sei società consorziate. Le risorse, in particolare, andranno a interventi di miglioramento di reti fognarie e impianti di depurazione. Ad aderire all’operazione Banca Europea per gli Investimenti, Cassa Depositi e Prestiti e Kommunalkredit Austria…

Leggi tutto…

La costruzione e l’entrata in funzione dell’impianto hanno permesso ai comuni di Gavardo, Villanuova sul Clisi e Vallio Terme, in provincia di Brescia, di uscire dall’infrazione comunitaria. Insieme al depuratore, che ha consentito la dismissione di due impianti ormai obsoleti e sottodimensionati, il gestore ha realizzato anche nuovi collettori fognari per il trasporto dei reflui a trattamento dell’estensione dotale di 4 km. L’investimento per le opere è stato di 17,2 milioni …

Leggi tutto…